Programmi e interviste su temi etici e bioetici

Coppie gay e genitorialita', la sentenza: due padri per il bambino nato da procreazione assistita. Parliamone con Samuele Orsucci

Coppie gay e genitorialita', la sentenza: due padri per il bambino nato da procreazione assistita. Parliamone con Samuele Orsucci

In questa puntata di "Sfogliando il giornale" torniamo a parlare di omosessualita' e diritti civili, andando ad approfondire una notizia pubblicata qualche settimana fa su tutti i principali giornali. "Coppie gay e genitorialita', la sentenza: bambino nato da procreazione assistita ha due padri". Cosi' titola l'articolo di Repubblica, nel quale si parla dell'ordinanza emessa dalla Corte d'Appello di Trento, destinata a fare la storia. Essa infatti afferma che due gemelli, nati nell'ambito del progetto di genitorialita' di una coppia omosessuale attraverso la procreazione assistita, hanno due padri. Ovvero, viene riconosciuto il pieno status di genitore non soltanto a quello che ha un legame biologico e genetico con i due bambini. Secondo la Corte negare a un bambino di avere due genitori vuol dire ledere i suoi diritti fondamentali di essere umano. E sono la volontà di cura e l'assunzione di responsabilità a rendere genitori, più del legame biologico. Per trattare di un argomento cosi' delicato e controverso abbiamo intervistato lo psicologo e psicoterapeuta Samuele Orsucci. &nbsp

Coppie gay e genitorialita', la sentenza: due padri per il bambino nato da procreazione assistita. Parliamone con Luciano Gheri

Coppie gay e genitorialita', la sentenza: due padri per il bambino nato da procreazione assistita. Parliamone con Luciano Gheri

In questa puntata di "Sfogliando il giornale" torniamo a parlare di omosessualita' e diritti civili, andando ad approfondire una notizia pubblicata qualche settimana fa su tutti i principali giornali. "Coppie gay e genitorialita', la sentenza: bambino nato da procreazione assistita ha due padri". Cosi' titola l'articolo di Repubblica, nel quale si parla dell'ordinanza emessa dalla Corte d'Appello di Trento, destinata a fare la storia. Essa infatti afferma che due gemelli, nati nell'ambito del progetto di genitorialita' di una coppia omosessuale attraverso la procreazione assistita, hanno due padri. Ovvero, viene riconosciuto il pieno status di genitore non soltanto a quello che ha un legame biologico e genetico con i due bambini. Secondo la Corte negare a un bambino di avere due genitori vuol dire ledere i suoi diritti fondamentali di essere umano. E sono la volontà di cura e l'assunzione di responsabilità a rendere genitori, più del legame biologico. Per trattare di un argomento cosi' delicato e controverso abbiamo intervistato lo psichiatra, psicoterapeuta e psicanalista Luciano Gheri. &nbsp

Si deve sempre dire la verita'?

Si deve sempre dire la verita'?

In questa puntata de l'Altro-Binario, prendiamo spunto dal caso di un sopravvissuto alla recente tragedia aerea in cui sono morti quasi tutti i giocatori della squadra brasiliana del Chapecoense. E' stato corretto non dire nulla a Claudio Vinck Neto, uno dei sopravvissuti, su quanto e' successo, non rispondendo alle sue incalzanti domande? La psicologa che lo ha in cura e' stata categorica con tutti, ordinando per la salute del paziente e il suo recupero di non dire niente della tragedia. Insomma di tenere sospesa la verita'. I due conduttori, Claudio Coppini e Roberto Vacca, hanno voluto provare ad affrontare una tematica così ampia e complessa che porta inevitabilmente a parlare dell'atteggiamento da assumere di fronte a quanti hanno poco da vivere e delle cure di fine vita. Per farlo si sono avvalsi di tre figure diverse: un giornalista, Roberto Davide Papini, un medico-cardiologo, il professor Marco Ricca, e un pastore d'anime, Massimo Aprile. Ne e' scaturito un dialogo interessante e variegato, con riflessioni che lasciano molto piu' spazio alle domande che alle risposte, anche per chi come nel caso del medico, ha una lunga esperienza umana e professionale sulle tematiche di fine vita

Mujica: "Chi accumula denaro e' un malato"

Mujica: "Chi accumula denaro e' un malato"

In questo numero di A tu per tu riflecon il pastore avventista Luca Faedda riflette sull'insegnamento di vita di un "profeta laico" dei nostri tempi: Jose' 'Pepe' Mujica. Per farlo prendiamo spunto da un recente articolo di Repubblica a firma di Omero Ciai: "Non sprecate la vita nel consumismo, trovate il tempo di vivere per essere felici", ha detto Jose' 'Pepe' Mujica agli studenti che lo hanno incontrato l'altro ieri a Roma. Ottantuno anni, presidente dell'Uruguay dal 2010 al 2015, Mujica e' in Italia per una serie di conferenze e per promuovere il libro di Andrés Danza e Ernesto Tulbovitz "Una pecora nera al potere". 'Pepe' e' diventato famoso in tutto il mondo perche' da presidente rinuncio' al 90 per cento del suo stipendio e preferi' continuare a risiedere nella piccola fattoria dove coltiva fiori piuttosto che nel palazzo presidenziale. In Vaticano e' stato ricevuto da Papa Francesco con il quale condivide gli sforzi diplomatici per la pace in Colombia e per il Venezuela (da Repubblica del 6 novembre 2016). &nbsp

Riflettiamo insieme: "Bibbia e omosessualita'"

Riflettiamo insieme: "Bibbia e omosessualita'"

Da alcuni mesi sono proposti nella chiesa avventista una serie di appuntamenti di riflessione teologica su temi di grande rilevanza e attualita'; tra questi, dal mese di gennaio, un breve ciclo di incontri su "Bibbia, chiese e omosessualita'". Il principale relatore-facilitatore  di questo ciclo e' il pastore avventista Saverio Scuccimarri, responsabile dell'editoria religiosa per la casa editrice ADV. Roberto Vacca lo ha intervistato. Saverio Scuccimarri

Riflettiamo insieme: "Etica del mutamento climatico"

Riflettiamo insieme: "Etica del mutamento climatico"

Martedi' 24 novembre a Firenze, presso la sede della rivista Testimonianze, si e' svolta la presentazione del libro di Simone Morandini e  Matteo Mascia della Fondazione Lanza dal titolo  “Etica del mutamento climatico”, un saggio appena edito da Morcelliana. Sono intervenuti il presidente di Legambiente Toscana Fausto Ferruzza, la professoressa Elena Pulcini, il professor Giorgio Valentino Federici  e il condirettore della rivista ospitante Simone Siliani. In questo numero di Riflettiamo insieme vi proponiamo l'intervento di Fausto Ferruzza

Etica del mutamento climatico e Conferenza ONU di Parigi

Etica del mutamento climatico e Conferenza ONU di Parigi

Martedi' 24 novembre a Firenze, presso la sede della rivista Testimonianze, e giovedi' 26 novembre presso la biblioteca Nelson Mandela a Roma, Mascia e Morandini della Fondazione Lanza affrontano il tema della dimensione morale dei cambiamenti climatici. Il mutamento climatico e' un fattore chiave di una crisi ecologica che tocca profondamente la condizione umana sul pianeta Terra. Guardare ad essa da un punto di vista etico significa in primo luogo interrogarsi su cosa possiamo e dobbiamo fare per custodire un futuro minacciato gia' ora e per le prossime generazioni dell’umanita', per quella preziosa struttura vitale che e' l’ecosistema planetario. E' un interrogativo che interessa i comportamenti personali, ma anche le pratiche sociali, cosi' come le linee della politica e dell’economia. Impossibile, pero', affrontarlo senza farsi contemporaneamente carico di una riflessione tesa a ripensare la collocazione della famiglia umana sulla terra come agente di mutamento, il suo ruolo ecologicamente anomalo, la responsabilita' che le compete. Questo il tema affrontato nel libro “Etica del mutamento climatico” a cura di Matteo Mascia (Fondazione Lanza, Progetto “Etica e Politiche Ambientali”) e Simone Morandini (Fondazione Lanza, Progetto “Etica, Filosofia e Teologia”), edito da Morcellania, in vista della prossima Conferenza ONU di Parigi dove la comunita' internazionale dovra' adottare nuove misure contro l’emissione di gas serra e per aiutare i paesi impoveriti a far fronte ai cambiamenti climatici (dal sito focsiv.it). In questo numero dell'Altrobinario Claudio Coppini e Roberto Vacca intervistano il teologo cattolico Simone Morandini su alcuni dei temi affrontati nel libro

Verso una legge su testamento biologico ed eutanasia?

Verso una legge su testamento biologico ed eutanasia?

Stanchi di silenzi e rinvii, di ddl che giacciono impolverati e indiscussi da anni, lo scorso 16 settembre si sono ritrovati in Parlamento al di la' dei partiti di riferimento e delle storie personali. Sono una settantina di deputati e senatori bipartisan, dai sottosegretari Borletti Buitoni (Pd) e Scalfarotto (Pd) all'ex sindaco di Milano Albertini (Ndc), dalla forzista Giammanco al Cinque Stelle Morra passando per il leghista Centinaio. Obiettivo: stabilire una data perche' in Parlamento "si discuta una buona volta del diritto di scelta di ognuno sulla propria esistenza, che comprende anche la fine della vita". A lanciare l'idea del summit tra partiti, Marco Cappato dell'associazione Coscioni che due anni fa aveva raccolto 100mila firme a sostegno di un disegno di legge su testamento ed eutanasia, arrivato in Parlamento e mai discusso (da un articolo di Repubblica di Caterina Pasolini). In questo numero de "L'altroBinario", Claudio Coppini e Roberto Vacca fanno il punto della situazione con Marco Cappato

Etica, parliamone insieme: "L'Etica nel mondo globalizzato, necessita' di un dibattito"

Etica, parliamone insieme:  "L'Etica nel mondo globalizzato, necessita' di un dibattito"

Si apre questo primo ciclo di quattro incontri organizzati dall'Associazione "Vivere L'Etica" con la prima conferenza dal titolo: "L'Etica nel mondo globalizzato: necessità di un dibattito" Sono intervenuti i relatori, Marco Salucci, filosofo (Societa' Filosofica Italiana) e Gaspare Polizzi (Presidente della "Biblioteca Filisofica") e grande esperto della poesia leopardiana. Insieme a loro per l'apertura dell'incontro il saluto del presidente dell'associazione "Vuvere L'Etica" Marco Lazzeri e Silvio Biagi, coordinatore del progetto e moderatore. Ringraziamo le tante persone che sono intervenute e hanno animato il dibattito pubblico nella seconda parte dell'incontro. La registrazione è stata curata da Claudio Coppini di radio Voce della Speranza, grazie al contributo dell' 8XMILLE della chiesa avventista

Inizia alla Facolta' valdese un corso pubblico su "L'etica di Dietrich Bonhoeffer"

Tutti i lunedi', dal 23 febbraio al 25 maggio, ore 18.00 – 19.30, la Facolta' valdese di Teologia di Roma propone un corso pubblico su “L’Etica di Dietrich Bonhoeffer: un’ipotesi di lettura”. Tenuto dal prof. Fulvio Ferrario, docente di teologia sistematica presso la facolta' valdese, il corso inquadra l’etica bonhoeffiana nella vicenda della partecipazione del teologo alla Resistenza tedesca e nel dibattito teologico-morale dei primi decenni del Novecento. Per maggiori informazioni: segreteria@facoltavaldese.org (Notizie avventiste, 02-02-2015). Sulla figura di Bonhoeffer e su questo corso abbiamo intervistato il professor Fulvio Ferrario

VIVERE L'ETICA - La necessita' di un dibattito permanente

Apriamo con questa prima trasmissione un ciclo di programmi con l'associazione "VIVERE L'ETICA". I programmi saranno collegati ad una serie d'incontri cittadini che l'associazione ha organizzato con una cadenza mensile per provare a dar vita e a stimolare un dibattito permanente sull'etica, quella branca della filosofia che si occupa del comportamento umano, sul piano politico, giuridico o morale. Insomma qualcosa di sempre piu' irrinunciabile per la vita e le interrelazioni. In questa prima trasmissione ne parliamo con Silvio Biagi, docente all'Istituto superiore Volta-Gobetti di Bagno a Ripoli (FI), con Marco Lazzeri, presidente dell'associazione "VIVERE L'ETICA", Sandra Vincenzi, membro del Centro di meditazione cristiana di Firenze. Conduce in studio Claudio Coppini, di Radio Rvs Firenze. Nel corso dell'intervista viene promosso anche il primo incontro pubblico cittadino dal titolo, "L'Etica nel mondo globalizzato: necessita' di un dibattito" con gli interventi dei relatori, Marco Salucci della Societa' Filosofica Italiana e di Gaspare Polizzi, presidente della "Biblioteca Filosofica"

Bioetica e teologia. Un dialogo possibile?

Come ogni settimana, viaggiando nello scompartimento de L'Altro-Binario, Claudio Coppini e Roberto Vacca hanno fatto degli incontri interessanti. Questa volta e' toccato al pastore valdese Ermanno Genre, gia' docente di Teologia pratica presso la Facolta' valdese di teologia di Roma e autore del libro "Introduzione alla bioetica. Bioetica e teologia pastorale in dialogo" (collana Nostro Tempo, edizioni Claudiana). Un testo che piu' che provare a dare risposte, s'interroga sui limiti e sulla finitezza della vita umana, ponendosi e ponendo delle domande aperte a tutti e a ciascuno

Bioetica, istruzioni per l'uso n.3 "Obiezione di coscienza e disubbidienza civile"

Continua su Radio Voce della Speranza, in collaborazione con la Consulta di Bioetica Onlus, il ciclo di programmi a cadenza mensile dal titolo "Bioetica, istruzioni per l'uso", con il proposito di stimolare e informare gli ascoltatori sui temi dell'etica e della bioetica, con la partecipazione di ospiti di spicco, di orientamento diverso, che ci permettono con la loro competenza di documentarci su temi complessi che ci riguardano tutti. In questo numero Claudio Coppini e Roberto Vacca, provano ad affrontare un tema sempre più attuale e dibattuto, quello dell'obiezione di coscienza. Partecipano alla tavola rotonda radiofonica Murizio Mori, Presidente della Consulta di Bioetica e docente di bioetica all'Universita' di Torino, Francesca Minerva, ricercatrice in Bioetica all'Universita' di Melbourne, Luciano Eusebi, membro del Consiglio Direttivo di ScienzaeVita e docente di Diritto Penale all'Universita' Cattolica di Milano. Con il contributo registrato di Massimo Rubboli, docente di storia dell'America del Nord all'Universita' di Genova e membro del dipartimento di teologia dell'Unione delle Chiese evangeliche battiste italiane

Bioetica: istruzioni per l'uso. Testamento biologico: "meglio la legge oppure no?"

Ha preso il via su Radio Voce della Speranza, in collaborazione con la Consulta di Bioetica Onlus, un ciclo di trasmissioni a cadenza mensile dal titolo "Bioetica, istruzioni per l'uso" con il proposito di stimolare gli ascoltatori sui temi dell'etica e della bioetica, con ospiti di spicco e di orientamento diverso. In questa prima puntata, Claudio Coppini e Roberto Vacca lanciano il dibattito sui trattamenti di fine vita, partendo dal DDL Calabrò in discussione nei prossimi giorni alla Camera, con il Prof. Maurizio Mori, docente di Bioetica all'Universita' di Torino e presidente della Consulta di Bioetica Onlus e in collegamento telefonico Roberto Mordacci, docente di Bioetica all'Università Vita e Salute-San Raffaele di Milano e coordinatore del Centro Studi di Etica Pubblica, e Luca Savarino, coordinatore della Commissione Bioetica della Tavola Valdese, ricercatore in Filosofia Politica all' universita' del Piemonte Orientale. Ringraziamo il dottor Alberto Giubilini, curatore del programma

Bioetica istruzioni per l'uso 2: "Fecondazione assistita e legge 40"

Continua su Radio Voce della Speranza, in collaborazione con la Consulta di Bioetica Onlus, il ciclo di programmi a cadenza mensile dal titolo "Bioetica, istruzioni per l'uso", con il proposito di stimolare e informare gli ascoltatori sui temi dell'etica e della bioetica, con la partecipazione di ospiti di spicco e di orientamento diverso che ci permettano con la loro competenza di documentarci su temi complessi che ci riguardano tutti. In questa seconda puntata, Claudio Coppini e Roberto Vacca provano a parlare con l'aiuto dei loro ospiti, Marilisa D'Amico, Docente Ordinaria di Diritto Costituzionale all'Universita' degli Studi di Milano, Massimo Reichlin, Docente Ordinario di Filosofia Morale all'Universita' Vita e Salute San Raffaele di Milano, Gianni Baldini, avvocato del Forum di Firenze e docente di Bio-Diritto all'Universita' di Firenze e Hanz Gutierrez, decano della Facolta' Avventista di Teologia, sulla fecondazione assistita e la legge