Rubrica bisettimanale d’approfondimento sui temi dell’attualità e del sociale (anno XII). Domande testimonianze e percorsi da condividere insieme.
Programma ideato nel 2004 da Claudio Coppini e Davide Mozzato, curato e condotto da Roberto Vacca e Claudio Coppini

L’Altro Binario: Dag Pontvik ci parla delle iniziative di ADRA Italia

L’Altro Binario: Dag Pontvik ci parla delle iniziative di ADRA Italia

L'ospite in studio di questa puntata de l'Altro Binario e' il direttore dell'associazione ADRA Italia, Dag Pontvik. ADRA Italia e' l’Agenzia umanitaria della Chiesa Avventista che opera in Italia e all’estero. Si impegna per la lotta alla poverta' e per fornire supporto e sollievo verso quelle situazioni di disagio sociale senza distinzione di appartenenza politica, religiosa, etnica o di genere. Fornisce un aiuto concreto per restituire dignità alla persona. Dag ci ha parlato di cio' che ADRA sta facendo nelle zone colpite dal terremoto del centro Italia, in particolare nelle zone vicine alla citta' di Rieti. &nbsp

L’Altro Binario: le droghe leggere nel mondo adolescenziale

L’Altro Binario: le droghe leggere nel mondo adolescenziale

Partendo da un fatto di cronaca, la tragica storia, consumatasi a Lavagna, di un sedicenne suicida durante una perquisizione della Guardia di finanza; Claudio Coppini, Roberto Vacca e Luciano Gheri, medico psichiatra e psicoanalista interpersonale, si addentrano in una tematica molto complicata come quella del consumo di droghe, specialmente quelle leggere, in eta' adolescenziale. Quali sono le cause che spingono i ragazzi a provare gia' da adolescenti le sostanze stupefacenti

L’Altro Binario con il Teatro L'Affratellamento sulla violenza di genere

L’Altro Binario con il Teatro L'Affratellamento sulla violenza di genere

  In questa puntata de L'Altro Binario, insieme a Claudio Coppini e Roberto Vacca, abbiamo il piacere di ospitare negli studi di Rvs due esponenti del Teatro L'Affratellamento: il presidente dell'associazione Luigi Mannelli e Giorgia Massai, del coordinamento contro la violenza sulle donne e il sessismo. La Società Ricreativa L’Affratellamento di Ricorboli nasce come Società di Mutuo Soccorso il 1 luglio 1876 ed e' ancora nell'attuale sede dal maggio 1888. Nella trasmissione odierna, anche in vista dell'avvicinamento della Giornata internazionale della donna, abbiamo scelto di parlare appunto del mondo femminile e dei terribili soprusi che troppo spesso subisce una donna

Parliamo di donne: noi e le altre

Parliamo di donne: noi e le altre

In questo numero della rubrica L'Altro-Binario, il conduttore Claudio Coppini ha due ospiti in studio: Giorgia Massai del Coordinamento contro la violenza di genere e il sessismo, e Gigi Mannelli, presidente della societa' di mutuo soccorso e circolo culturale L'Affratellamento. Approfittiamo della loro presenza in studio per parlare della donna e del complesso percorso di crescita civile e culturale che il nostro Paese faticosamente sta provando a realizzare con una nuova consapevolezza. Molte le iniziative anche quest'anno nell'ambito della prossima Giornata internazionale della donna l'8 marzo (e non solo) per continuare a promuovere questa crescita

L’Altro Binario: i conti non quadrano

L’Altro Binario: i conti non quadrano

In questa puntata de "L'Altro Binario" ci occupiamo di un tema molto delicato: secondo il rapporto Italia 2017 dell'Eurispes quasi la meta' delle famiglie italiane ha difficolta' ad arrivare alla fine del mese. Lo sprofondamento nella poverta' e' uno dei temi piu' attuali in tempi di crisi e lenta ripresa economica. La crescente condizione di poverta' porta i cittadini a richieste di prestiti che rischiano di aggravare ulteriormente la situazione economica gia' precaria di un nucleo familiare, fino ad arrivare ad affidarsi a veri e propri usurai. Ne parliamo con l'avvocato Luigi Ciatti, presidente dell'Ambulatorio Antiusura, che offre consigli molto utili dati dall'esperienza personale che l'avvocato vive gestendo un'associazione che si occupa di tematiche cosi' rilevanti.  Una delle ragioni, spesso sottovalutata, che puo' portare una persona ad esaurire la propria disponibilita' economica e' la dipendenza da gioco d'azzardo. Durante la trasmissione e' intervenuto un ascoltatore che ci ha offerto la sua scioccante personale esperienza con questo tipo di dipendenza, dalla quale e' fortunatamente riuscito ad uscire

L’Altro Binario: presentazione del nuovo sito della Chiesa avventista

L’Altro Binario: presentazione del nuovo sito della Chiesa avventista

In questa puntata de "L'Altro Binario" ci occupiamo di internet, piu' precisamente del lancio del nuovo sito internet della Chiesa italiana avventista, che si affianchera' al sito gia' preesistente. "Penso che oggi non sia possibile informare senza tener conto del dinamismo della comunicazione, del cambiamento dei media e della forma di comunicare", ha dichiarato Vincenzo Annunziata, direttore del Dipartimento comunicazioni per l'Unione italiana delle chiese avventiste. "Il nuovo sito web nasce dall’esigenza di essere piu' chiari e di parlare un linguaggio piu' moderno. Con le nuove pagine vogliamo far meglio conoscere i valori, le credenze, lo stile di vita e la missione della Chiesa cristiana avventista" (da "Notizie avventiste" del 31 gennaio 2017)

I Ragazzi di Sipario: una cooperativa sociale davvero speciale

I Ragazzi di Sipario:  una cooperativa sociale davvero speciale

In questa puntata de L'Altro-Binario, Claudio Coppini intervista Marco Martelli Calvelli, presidente di una cooperativa sociale davvero speciale: "I ragazzi di sipario". Una cooperativa sociale di tipo “B” che nasce dall’esperienza dell’associazione Sipario, nata ormai 13 anni fa, quando i genitori di 3 ragazzi si sono interrogati sulle possibilita' che attendevano i loro figli disabili appena diplomati. Trovando un panorama non roseo, questo primo piccolo nucleo si organizzo' per creare un’associazione in grado di porsi come filtro tra lo studio e la vita adulta dei ragazzi. Al progetto si unirono presto anche altri genitori e persone vicine al tema dell’integrazione sociale. L’obiettivo dell’Associazione “Sipario” e' sempre stato quello di offrire strumenti e occasioni di crescita a ragazzi fragili, ma che se sostenuti, stimolati e valorizzati, sono in grado di mostrare un potenziale che altrimenti sarebbe rimasto sopito.Uno dei primi corsi organizzati per incrementare l’autonomia dei giovani fu un corso di cucina e da lì, ormai quasi 10 anni fa, nacque l’idea di aprire un ristorante, i cui soci fossero proprio i ragazzi e nel quale potessero sperimentare una concreta esperienza lavorativa: nacque cosi' laCooperativa sociale “I Ragazzi di Sipario”. &nbsp

L'Altro-Binario: Giornata della memoria, per non dimenticare

L'Altro-Binario: Giornata della memoria, per non dimenticare

Una trasmissione speciale quella del 27 gennaio, per dare spazio alla Giornata della memoria. Prende il via  da una testimonianza del 2011 delle sorelle Andra e Tatiana Bucci, che si raccontano al microfono di Claudio Coppini facendo riaffiorare i ricordi della drammatica esperienza vissuta da entrambe, bambine di quattro e sei anni, quando nel 1944 furono internate nel campo di sterminio di Auschwitz-Birchenau. Eppure riuscirono a restare miracolosamente vive fino al 27 gennaio 1945, giorno in cui i soldati dell'Armata Rossa liberarono i sopravvissuti del campo. Nel corso del programma abbiamo avuto il contributo di Dora Bognandi, presidente della Federazione delle Donne Evangeliche in Italia (FDEI) e successivamente di Jean Louis Sappe' che ci racconta di un'interessante esperienza teatrale, in forma di spettacolo-testimonianza, a cura di Maura e Jean Louis Sappe', che sara' presentato a Firenze il 29 gennaio. Il recital e' realizzato insieme agli studenti del Gruppo Teatrale del Liceo Valdese di Torre Pellice guidato dal prof. Marco Fraschia e in collaborazione tecnica con l'equipe del Gruppo Teatro Angrogna, per ricordare la figura di Jacopo Lombardini, un maestro di liberta' di fede evangelica che fu passato per il camino nel campo di sterminio di Mauthausen il giorno prima della liberazione del campo da parte delle forze alleate. &nbsp

L'Altro-Binario, fermata carcere 10

L'Altro-Binario, fermata carcere 10

Una puntata de L'Altro-binario fermata carcere speciale, quella odierna, che ci racconta un'esperienza trentennale davvero stimolante per gli obiettivi raggiunti. Ospite in collegamento telefonico dal carcere di Volterra, Armando Punzo, animatore e motore di un'esperienza teatrale e umana, di livello europeo, che ha trovato nel carcere di Volterra un terreno pilota fertile, che nel tempo ha costruito una compagnia di detenuti-attori di alto livello artistico, "La Compagnia della Fortezza". Insieme ai due conduttori, Claudio Coppini e Roberto Vacca, un altro ospite in trasmissione, Severino Saccardi, direttore della rivista Testimonianze e attento osservatore della situazione carceraria della Toscana, che sottolinea l'importanza fondamentale di esperienze di questo tipo per dare al carcere il senso vero che gli attribuisce l'articolo 27 della Costituzione

Vite trasformate

Vite trasformate

  In questo numero de "L'Altro Binario"  parliamo con Anna Quaranta, della chiesa Nuova Vita di Bologna, sul ministero "Vite trasformate", un servizio cristiano a favore delle ragazze costrette alla prostituzione. Anna - tra i fondatori di questo servizio a Bologna - ci racconta di come avvenga l'approccio alle ragazze, di come la preghiera abbia sin dall'inizio accompagnato questo impegno, e dei risultati sorprendenti che si verificano. Perche' lo Spirito di Dio e' davvero in grado di trasformare le vite di ogni uomo e di ogni donna, in qualunque condizione si trovi. &nbsp

Diaconia, una parola chiave del vangelo di Cristo

Diaconia, una parola chiave del vangelo di Cristo

Prima diretta de L'Altro-Binario del 2017, con un ospite di eccezione, il pastore avventista Davide Mozzato, ideatore e conduttore per diversi anni insieme a Claudio Coppini di questa rubrica radiofonica). L'argomento di questa trasmissione verte sul suo ultimo lavoro editoriale, un tascabile della collana "segni dei tempi" realizzato da ADV Firenze, dal titolo "Diaconia". Centoventi pagine fluide, eppure sostanziose con frequenti riferimenti biblici e con uno scopo preciso: invitare i lettori e chi si professa cristiano a ricercare il significato profondo del servizio cristiano. Diaconia e' una parola che Gesu' incarna totalmente e ripetutamente, rendendola comprensibile con parabole, segni e con la sua stessa vita terrena. Un libro che chiunque sia interessato puo' richiedere chiamando alla redazione di Radio RVS Firenze al numero 055414040 oppure scrivendo una email a firenze@radiovocedellasperanza.it

Nel 2017 non possiamo rimanere in silenzio

Nel 2017 non possiamo rimanere in silenzio

In questo numero della rubrica L'Altro-Binario, per riflettere sul 2016 e proiettarsi sull'anno appena iniziato i "nostri" conduttori, Claudio Coppini e Roberto Vacca, prendono spunto da un appello che padre Alex Zanotelli, missionario Comboniano, ha lanciato lunedi' 1 gennaio per la Giornata mondiale della Pace, dal titolo:  "Non possiamo rimanere in silenzio" (appello che potete leggere in fondo, sotto la foto). E lo fanno con un ospite speciale, Renato Sacco, coordinatore di Pax Christi, che ci aiuta a comprendere meglio la denuncia del denso articolo-appello di padre Zanotelli, ma anche a valorizzare gli atti e gli sforzi compiuti dal movimento per la pace in quest'anno. E infine una sottolineatura rivolta a tutti coloro che si professano cristiani, un invito a riappropriarsi del vangelo di Cristo come orientamento di vita. “Non possiamo rimanere in silenzio” Appello di padre Alex Zanotelli, missionario comboniano, nella Giornata mondiale della Pace GIORNATA MONDIALE DELLA PACE L’anno 2016 ha visto trionfare la normalita' della guerra, la Terza Guerra mondiale a pezzetti, come la chiama Papa Francesco, una guerra spaventosa che ha il suo epicentro in Medio Oriente ed ha mostrato tutta la sua ferocia, disumanita' e orrore nell’assedio della citta' martire, Aleppo. Una guerra che attraversa anche l’intera zona saheliana dell’Africa, dalla Somalia al Sudan (Darfur e Montagne Nuba), dal Sud Sudan al Centrafrica, dalla Nigeria (Nord) alla Libia, dal Mali al Gambia. Senza dimenticare i massacri nel cuore dell’Africa, in Burundi e Congo(Beni). Siamo davanti a desolanti scenari di guerra che si estendono dallo Yemen all’Afghanistan, guerre combattute con armi sempre piu' sofisticate e a pagarne le spese sono sempre più i civili. “Come e' possibile questo?- si chiede Papa Francesco. E’ possibile perche' dietro le quinte ci sono interessi, piani geopolitici, avidita' di denaro e di potere, c’e' l’industria delle armi che sembra essere tanto importante.” E’ l’industria delle armi, fiorentissima oggi, a gioire di tutto questo. Secondo i dati Sipri, a livello mondiale, investiamo quasi 5 miliardi di dollari al giorno in armi. A livello italiano, secondo l’Osservatorio ne spendiamo 64 milioni di euro al giorno. E’ un’industria fiorente quella italiana delle armi che esportiamo e vendiamo in tutto il mondo. In questo periodo abbiamo venduto bombe all’Arabia Saudita e al Qatar, che poi le hanno date a gruppi armati legati a Al-Qaeda come a Jabhat al –Nusra in Siria. E tutto questo nonostante la legge 185/90 che vieta la vendita di armi a paesi in guerra e a paesi dove vengono violati i diritti umani. L’Italia ha esportato armi nel 2015 per un valore di oltre 7 miliardi di euro a tanti paesi che sono o in guerra o dove sono violati i diritti umani. Ma come fanno i nostri governi a

Greve assai e' stato questo duemilasedici

Greve assai e' stato questo duemilasedici

Ancora una puntata de L'Altro-Binario che si volta indietro a riflettere sull'anno appena passato. E questa volta lo fa con una bella e intensa poesia-preghiera (che trovate sotto questa recensione) scritta e postata il 31 dicembre sul proprio profilo Facebook dal pastore avventista Rolando Rizzo, che abbiamo raggiunto via telefono. Interessante anche la parte finale del testo, che l'autore trasforma quasi in salmo con un'invocazione al Signore, la presa d'atto della propria condizione umana che non rinuncia, malgrado tutto, ad un'ardente speranza. Greve assai è stato questo duemilasedici Ennesimo segmento insanguinato Dell’ennesimo secolo malvagio. Le meravigliose conquiste della scienza Hanno ancora dilatato la viltà e il cinismo dei potenti Che hanno “pasciuto più che mai i loro cuori” In tempo di stragi Affidando ai droni guidati dal web la devastazione e la morte, la vana fuga per i deserti infuocati, Per i mari assassini. Alla Casa più potente della terra, Di bianco dipinta come i sepolcri d’oriente, Dopo la pelle nera della speranza Ritorna un Sigfrido,capelli di grano, occhi di cielo Che attraversa le nuvole in salotti dorati E si immerge in vasche a forma di cuore Dai rubinetti d’oro. Eppure anche in questo duemilasedici L’erica ha ancora spruzzato di speranza Gli anfratti brulli delle montagne; I gerani hanno ancora ingentilito i balconi; I papaveri rossi sono tornati sui greppi incolti, Nei giardini e negli orti ha ancora trionfato la vita Dai calici d’oro delle zucche al viola delle prugne. Dalle scogliere sono ancora scese sul mare nugoli di gabbiani festanti; Dall’Africa sono ritornate a garrire sui tetti torme di rondini; Dal mistero dell’amore Ci hanno riscaldato le braccia Frotte di bimbi Che sanno di aurora, di caldo, di talco e di lavanda. Neppure sono mancati gli operatori di pace. Oh Signore! Non hai ancora attuato la tua promessa Con Giobbe non ho parole di fronte al tuo mistero Alla tua certa giustizia infinita Ma la mia anima geme con la tua creazione. Perdona le mie paure e accetta le mie lacrime. L’anno prossimo a Gerusalemme? 31 dicembre 2016 - Rolando Rizzo (da Facebook)

Si deve sempre dire la verita'?

Si deve sempre dire la verita'?

In questa puntata de l'Altro-Binario, prendiamo spunto dal caso di un sopravvissuto alla recente tragedia aerea in cui sono morti quasi tutti i giocatori della squadra brasiliana del Chapecoense. E' stato corretto non dire nulla a Claudio Vinck Neto, uno dei sopravvissuti, su quanto e' successo, non rispondendo alle sue incalzanti domande? La psicologa che lo ha in cura e' stata categorica con tutti, ordinando per la salute del paziente e il suo recupero di non dire niente della tragedia. Insomma di tenere sospesa la verita'. I due conduttori, Claudio Coppini e Roberto Vacca, hanno voluto provare ad affrontare una tematica così ampia e complessa che porta inevitabilmente a parlare dell'atteggiamento da assumere di fronte a quanti hanno poco da vivere e delle cure di fine vita. Per farlo si sono avvalsi di tre figure diverse: un giornalista, Roberto Davide Papini, un medico-cardiologo, il professor Marco Ricca, e un pastore d'anime, Massimo Aprile. Ne e' scaturito un dialogo interessante e variegato, con riflessioni che lasciano molto piu' spazio alle domande che alle risposte, anche per chi come nel caso del medico, ha una lunga esperienza umana e professionale sulle tematiche di fine vita

Fare proprio il senso del Natale ogni giorno

Fare proprio il senso del Natale ogni giorno

In questo numero pre-natalizio de L'Altro-Binario Claudio Coppini e Roberto Vacca ospitano in trasmissione due responsabili della Caritas italiana. In collegamento telefonico da Roma, Massimo Marzico, referente area nazionale poverta', e in studio Alessandro Martini, presidente Caritas diocesana fiorentina. Il Natale che ci giunge dai testi evangelici e' un evento di grande ambiguita': occasione di lode degli angeli, ma anche di turbamento a Gerusalemme, di gioia dei pastori e di furia assassina dei potenti, di incarnazione di Dio ma che si offre nel segno di un bambino indifeso e povero, di protezione divina ma anche di fuga di una povera coppia di profughi con figlio in Egitto. Nel nostro Paese, ci dice Massimo, coloro che soffrono di poverta' estrema corrispondono a 4 milioni di persone, e circa un milione e ottocentomila sono coloro che hanno perso il lavoro ormai da diversi anni, senza contare il rischio dei giovani che rischiano di essere inesorabilmente scollati dalla societa' se non si mettono in atto politiche e investimenti mirati e distribuiti nel tempo. E' emersa nel dialogo con i nostri ospiti la necessita' di comportarsi da cittadini consapevoli e responsabili. Il Natale vissuto come momento di analisi lucida, con la volonta' di mettersi in gioco senza se e senza ma, a favore di chi e' in difficolta' economica, sociale, di salute. E come cristiani un invito, un appello, ancora piu' determinato a vivere il senso del natale con un impegno giornaliero costante, senza mollare, per una societa' piu' giusta e vivibile, perche' "in verita' io vi dico: tutto quello che avete fatto a uno solo di questi miei fratelli piu' piccoli, l'avete fatto a me" (Mt 25,40)

Fermata terremoto 5: e' arrivato l'inverno

Fermata terremoto 5: e' arrivato l'inverno

In questa puntata de L'Altro_binario siamo tornati a parlare del terremoto nel Centro Italia per tenere accesi i riflettori e viva la voce dei paesi colpiti. Claudio Coppini e Laura Ferraresi si avvalgono di una inviata speciale, Sabrina Casciola, della chiesa avventista di Rieti e volontaria di ADRA Italia, che subito dopo il 24 agosto si e' messa a disposizione prestando il suo lavoro in particolare nella cittadina di Amatrice. Con Sabrina facciamo un po' il punto della situazione e della tipologia di aiuti che ADRA, l'agenzia umanitaria avventista, fornisce nelle aree terremotate in questa fase post-terremoto. Grazie a lei abbiamo la possibilita' di metterci in contatto telefonico prima con Roberto della Pro-loco di Campi di Norcia e successivamente con Alberto, un albergatore di Norcia che ha avuto l'albergo lesionato dal terremoto e che si e' subito rimboccato le maniche in favore della propria cittadina e dei suoi compaesani, collaborando strettamente e quotidianamente con la Pro-loco di Norcia. Vi invitiamo ad ascoltare le loro testimonianze, piene di passione e di speranza, e l'appello che rivolgono a tutti noi

Cattolici e protestanti a 500 anni dalla Riforma

Cattolici e protestanti a 500 anni dalla Riforma

Si e' concluso a Trento lo scorso 18 novembre il Convegno ecumenico organizzato dall’ufficio Cei per l’ecumenismo e il dialogo e dalla Federazione delle Chiese evangeliche in Italia a 500 anni dalla Riforma. Erano presenti 400 delegati delle Chiese cattoliche ed evangeliche. Erano passati pochi giorni dal viaggio di papa Francesco in Svezia per i 500 anni dall’anniversario della Riforma di Lutero. In Italia cattolici ed evangelici hanno scelto la citta' di Trento per incontrarsi sulla via difficile della riconciliazione. Non sono stati fatti sconti sui nodi teologici che ancora dividono le Chiese. Si è parlato di ministero, di ecclesiologia, di diaconato femminile e del ruolo delle donne, di ospitalita' eucaristica. "Riflettere sui nodi teologici del dialogo ecumenico tra cattolici e protestanti vuol dire soffermarsi sui temi chiave della fede cristiana, cogliendo sintonie e diversita' tra le due tradizioni", ha detto il teologo e vescovo monsignor Bruno Forte (dal sito del SIR, Servizio Informazione Religiosa). Era presente per Radio Voce della Speranza il pastore Adelio Pellegrini e per il Dipartimento Affari pubblici e Liberta' religiosa dell'Unione italiana delle chiese avventiste, il pastore Davide Romano, con il quale i conduttori Roberto Vacca e Claudio Coppini commentano in questo numero de L'AltroBinario i risultati dell'incontro di Trento. Nel corso della puntata sono stati proposti anche dei contributi registrati a margine dei lavori del convegno: interventi di Paola Cesca (insegnante di religione cattolica), Anna Maffei (pastora battista), Marinella Perroni (teologa cattolica), Luca Maria Negro (presidente FCEI)

Per i 90 anni della Casa Editrice Avventista si mobilita anche il Museo della Fiorentina

Per i 90 anni della Casa Editrice Avventista si mobilita anche il Museo della Fiorentina

Un Altro-Binario scoppiettante, ricco di storia e di aneddoti per ricordare i 90 anni della casa editrice avventista a Firenze, ma anche un'occasione per parlare del presente e dei progetti. E quale modo migliore se non quello di prendere a braccetto il coetaneo piu' famoso in citta', la Fiorentina e piu' precisamente, il Museo della Fiorentina. Infatti, sia la squadra Viola che la casa editrice sono nate nel 1926. Grazie a un bel progetto editoriale messo in campo in questi mesi dall'ADV per il superamento del pregiudizio e all'incontro con Andrea Claudio Galluzzo, presidente del Museo della Fiorentina, il progetto si tinge subito di viola! La rubrica L'Altro-Binario, sempre attenta a queste interessanti dinamiche cittadine, si presta volentieri per promuovere questa iniziativa che avra' il suo culmine sabato 3 dicembre alle ore 16.30 presso la Sala degli incontri del Centro Polivalente Avventista di Firenze e dalle 18.00 nei vicini spazi della casa editrice ADV, dove sara' allestito una parte del Museo della Fiorentina Junior, a cui seguira' anche uno squisito buffet vegetariano proposto dall'Associazione A Tavola con cura. In studio, in compagnia di Claudio Coppini che ha condotto la trasmissione, abbiamo avuto Maurizio Caracciolo, direttore della casa editrice ADV e Laura Ferraresi, autrice del libro "Alla scuola della grande quercia" che sara' presentato sabato 3 dicembre nel corso dell'evento per i 90 anni. Ci hanno raggiunto in collegamento telefonico, Franco Evangelisti, presidente per un decennio ADV, Saverio Scuccimarri, attuale direttore del Messaggero Avventista e Andrea Claudio Galluzzo, presidente del Museo della Fiorentina

Giornata mondiale contro la violenza sulle donne. Tu da che parte stai?

Giornata mondiale contro la violenza sulle donne. Tu da che parte stai?

Puntata speciale de L'Altro-Binario quella odierna, che vuole provare a declinare anche altre angolature su una problematica come quella della violenza sulle donne ancora piuttosto lontana dall'essere superata. E lo facciamo con la presenza in studio di Dora Bognandi, presidente delle Federazione delle donne evangeliche in Italia e Giorgia Massai del Coordinamento contro la violenza di genere e il sessismo. Claudio Coppini, il conduttore, si presenta in studio con un fiore di tessuto rosso spillato sulla maglia e Dora e Giorgia con una collana di filato rosso, segni precisi in difesa di un diritto troppe volte violato. Nel nostro paese purtroppo dobbiamo registrare anche nel 2016 una lunga lista di donne uccise dagli uomini e ancora una volta... da coloro che dicono di amarle (ex mariti, ex compagni, fidanzati ecc.). Sono 117 le donne uccise, ma l'anno non e' ancora finito. Numeri da barbarie, che possono essere ridotti (auspichiamo fino ad essere azzerati) solo attraverso delle vere e proprie politiche di prevenzione, che mettano al centro prima di tutto gli aspetti educativi e culturali. La famiglia e la scuola sono i luoghi che piu' di altri si prestano per compiere questa crescita civile e umana

L’Istituto Culturale Italo Peruviano, un’opportunita' bilaterale per studenti e non solo

L’Istituto Culturale Italo Peruviano, un’opportunita' bilaterale per studenti e non solo

Una puntata de L’Altro-Binario che vuole far conoscere anche agli ascoltatori quanto sia fruttuoso lo scambio culturale e sociale tra Italia e Peru'. Lo facciamo con due ospiti in studio di origini peruviane ma che vivono in Italia: Maria Amalia Lunque Aedo, che e' arrivata alla fine degli anni novanta a Firenze con i suoi tre figli per ricongiungersi al marito, e che da tempo si occupa di agevolare altre donne come lei in tutte quelle pratiche burocratiche e sociali che lo Stato Italiano richiede; e Mayta Valdivie Maurique, brillante studentessa che parla benissimo l’italiano e ha vinto una borsa di studio grazie all’Istituto Culturale Italo-Peruviano e ora frequenta il Polo Scientifico Universitario di Sesto Fiorentino. Ma il nostro conduttore Claudio Coppini ne vuole sapere di piu' su questo interessante istituto e sui suoi progetti, cosi' si mette in collegamento con Massimo Polvani, direttore dell’Istituto culturale italo-peruviano, che si trova al momento della nostra intervista a trenta chilometri da Camerino, dove il giorno prima e' stata avvertita una forte scossa di terremoto che ha danneggiato l’Universita'. Comunque con molta passione ci racconta i progetti e le nuove opportunita' che l’istituto puo' offrire. L’Istituto culturale italo-peruviano e' un’associazione senza scopo di lucro fondata nel febbraio del 2002, con l'obiettivo di diffondere la lingua e cultura italiana in Peru'. INCIP agisce con il sostegno dell'Ambasciata d'Italia, e' sede della rassegna internazionale PLIDA della Societa' Dante Alighieri. La INCIP offre: corsi di lingua e cultura italiana per adulti e bambini, certificato ufficiale italiana riconosciuta dal governo italiano e l'Unione europea, corsi di apprendimento a distanza con universita' italiane, programmi di studio in Italia; attivita' culturali (conferenze, mostre, concerti, proiezioni di film italiani, ecc.)

Pagina 1 di 1312345...10...Ultima »