Notice: Undefined variable: taxonomy_image in /usr/share/wordpress-3.9-multisite-rvs/wp-content/plugins/categories-images/categories-images.php on line 354
Articoli taggati con "Bibbia"

Battesimo Chiesa Cristiana Avventista Roma Appia

Battesimo Chiesa Cristiana Avventista Roma Appia

Sabato 8 luglio Gerri, un giovane credente, è stato battezzato presso la Chiesa Cristiana Avventista Roma Appia. In questo video ci racconta la sua esperienza di fede. Studiare la Bibbia ha cambiato la sua vita! Il past. Davide Romano, che lo ha seguito in questo percorso di approfondimento delle Scritture, ci spiega inoltre quali sono gli argomenti che si affrontano durante uno studio biblico. Se anche tu vuoi iniziare a scoprire di più sulla Bibbia, non esitare a contattarci!

Il Messaggero Avventista - Luglio/agosto 2016

Il Messaggero Avventista - Luglio/agosto 2016

Commentiamo con il pastore Saverio Scuccimarri, direttore della testata “Il Messaggero Avventista”, i contenuti del numero di luglio-agosto. Iniziamo dal suo editoriale dal titolo: “Effetto colabrodo - La Parola crea il dialogo”. Che cos’è il colabrodo cui ci si riferisce e in che modo e fra chi la Bibbia può creare il dialogo? Il richiamo principale in copertina è: “Lascia entrare il mio popolo - Il nuovo esodo e il ritorno dei nazionalismi”. Si può cogliere un riferimento all’Esodo di cui parla la Bibbia. Mosè, inviato da Dio, chiede al Faraone: “Lascia andare il mio popolo”, cioè lascialo uscire dall'Egitto. Nella rivista di questo mese una riflessione sull'immigrazione in Europa con un riferimento particolare all'Austria. La rubrica “Una parola per oggi” ospita questo mese “Le lacrime della vita - L’attesa di colui che le asciugherà” del pastore Vincenzo Castro. Le lacrime versate da ogni essere umano sono tante. Anche Gesù ha pianto, ma arriverà il momento in cui le lacrime verranno asciugate. L’articolo “Le città nella città - L’intreccio di Babele, Sodoma e Gerusalemme nelle aggregazioni urbane del nostro tempo”, della pastora battista Anna Maffei, è accostato all'articolo del direttore, dal titolo “Gerusalemme nel Nuovo Testamento - Tra crisi e riconciliazione”. Si tratta della trascrizione di due interventi presentati nel corso di giornate di studio specifiche. Il pastore Michele Gaudio ha scritto “L’unicità trina di Dio - Un percorso di fede tra enunciazioni, paradossi e mistero”, articolo sul tema della Trinità divina. Proseguiamo con “Le reti della libertà - Discepolato e apostolato da Pietro ai nostri giorni”, articolo di Giuseppe Paternicò. Come si collegano le reti con la fede e con la libertà? Nell’inserto staccabile troviamo lo studio biblico del pastore Samuele Barletta, dal titolo “Crescere in Cristo - La grazia trasformatrice di Gesù”. Seguono “Il primo amore non si scorda mai - Conversione e cambiamento”, commento al libro biblico dell’Apocalisse, una storia per bambini (“Il gallo Pedro… e il risveglio delle coscienze”) a cura del direttore della testata. Infine la scheda della pastora Silvia Vadi sul canto “As water to the thirsty”, tradotto nell'innario avventista italiano con il titolo “Com'acqua all'assetato”. Intervista a cura di Mario Calvagno, caporedattore di RVS Roma

Il ruolo della chiesa nella società, guida allo studio personale e in gruppo

Il ruolo della chiesa nella società, guida allo studio personale e in gruppo

"Il ruolo della chiesa nella società” è il tema del ciclo trimestrale da luglio a settembre della “Guida allo studio personale della Bibbia e alla condivisione in gruppo” tradotta e pubblicata in Italia dalle Edizioni ADV. Viene utilizzata dalle chiese cristiane avventiste di tutto il mondo, nella lingua di ogni nazione. I temi vengono studiati sulla Bibbia giornalmente a livello personale sulle tracce che vengono date e poi in chiesa, ogni sabato, vengono discussi in gruppo. La società in cui viviamo è molto complessa per tanti aspetti. La chiesa di oggi è chiamata ad assumere un ruolo diverso rispetto a quello che poteva avere la chiesa cristiana dei primi secoli? Le lezioni all'inizio della guida insistono sull'uomo creato a immagine e somiglianza di Dio, trasferendo questa prerogativa anche alla chiesa. In che modo questo è legato al tema del trimestre? Gesù, nel contesto in cui definisce la chiesa “luce del mondo”, dice anche “voi siete il sale della terra”. Come si può essere “sale”? Il fatto che Gesù si mescolasse alla gente, gente di ogni tipo, risultava scandaloso per alcuni. Ci sono anche oggi categorie di persone con cui la chiesa può entrare in contatto che potrebbero essere di scandalo per altri? Gesù ha compassione, piange e soffre per le persone che gli stanno accanto. La chiesa oggi dovrebbe comportarsi in maniera analoga all'interno della società? Mario Calvagno, caporedattore, e Carmen Zammataro, redattrice di RVS Roma, intervistano il pastore Saverio Scuccimarri, direttore della testata “Il Messaggero Avventista” e responsabile della redazione religiosa delle Edizioni ADV. Clicca qui per informazioni su come scaricare un approfondimento sul tema della guida allo studio

La donna nella Bibbia

La donna nella Bibbia

La Bibbia racconta la vita di tanti uomini e di tante donne. Attraverso la lettura delle loro esperienze personali possiamo anche analizzare e comprendere la cultura del tempo. La società israelitica era patriarcale, centrata sulla tribù familiare, la cui autorità indiscussa era nelle mani del vecchio capo famiglia e in cui le altre persone occupavano posti gerarchici ben determinati. Quale ruolo era riservato alla donna? Nelle Sacre Scritture emergono con vitalità, originalità e forza varie figure di donne. Il pastore avventista Paolo Todaro ci guida alla scoperta di quattro donne la cui storia è narrata nell’Antico Testamento: Rut, Debora, Abigail, Ester. Perché la loro esperienza è significativa anche per noi oggi? Che dire invece delle donne del Nuovo Testamento? Intervista a cura di Mario Calvagno, caporedattore, e Carmen Zammataro, redattrice di RVS Roma

EDITORIALE – Corridoi umanitari

EDITORIALE – Corridoi umanitari

Grazie all'intervento della Federazione delle Chiese Evangeliche in Italia, della Comunità di Sant’Egidio e della Tavola valdese, in accordo con i Ministeri degli Esteri e dell’Interno, è stato istituito il progetto dei corridoi umanitari. Di fronte a un’Europa al collasso e spesso assente sulle questioni dell’immigrazione, l’esperimento italiano è stato definito un progetto da imitare e da prolungare nel tempo quale esempio per tutto il continente. È la prima volta, infatti, che si assiste a un flusso migratorio controllato, con lo scopo di salvare dalle mani degli scafisti e da una possibile morte in mare migliaia di poveri in cerca di un futuro migliore. Leggiamo nella Bibbia: “Tratterete lo straniero, che abita fra voi, come chi è nato fra voi; tu lo amerai come te stesso; poiché anche voi foste stranieri nel paese d'Egitto. Io sono il Signore vostro Dio”. (Levitico 19:34) Ecco come rispondere a questa emergenza epocale dell’immigrazione: accogliere, ricordando che anche noi siamo stranieri, di passaggio su questa terra. Che questo progetto italiano possa essere simbolo dell’apertura delle nostre menti e dei nostri cuori verso lo straniero. Riflessione a cura del pastore Daniele Benini, direttore delle Chiese Cristiane Avventiste dell'Italia centrale, professore incaricato di Teologia Pratica della Facoltà avventista di Teologia (FAT), direttore nazionale del network radiofonico Radio Voce della Speranza. Foto: http://www.lastampa.it

"La Parola vive!" a Roma: ciclo di conferenze

"La Parola vive!" a Roma: ciclo di conferenze

La Società Biblica in Italia e la Società Biblica Britannica e Forestiera organizzano a Roma, presso la Chiesa Metodista di via XX Settembre, un ciclo di 3 conferenze dal titolo "La Parola vive!". Questi incontri hanno lo scopo di presentare e promuovere la nuova traduzione della Bibbia in fase di realizzazione e il cui Nuovo Testamento, insieme ai Salmi, sarà presentato in occasione delle celebrazioni dei 500 anni dalla Riforma protestante, nel 2017. Quali sono le caratteristiche specifiche di questa nuova traduzione? Come si pone rispetto alle altre traduzioni attualmente in uso sia tra gli evangelici che tra i cattolici? La prima conferenza, dal titolo “Lettera ai Filippesi”, è prevista per venerdì 11 marzo alle 18.30. Sarà possibile ascoltare letture bibliche introdotte da una presentazione e intervallate da brani musicali. Cosa può insegnare ai cristiani di oggi questo scritto dell’apostolo Paolo originariamente indirizzato ai credenti della città di Filippi? Mario Calvagno, caporedattore, e Carmen Zammataro, redattrice di RVS Roma, intervistano il pastore Eric Noffke, presidente della Società Biblica in Italia e docente di Nuovo Testamento presso la Facoltà Valdese di Teologia di Roma

EDITORIALE – Attenzione a creare miti

EDITORIALE – Attenzione a creare miti

In questi giorni si è parlato della mancata convocazione di Totti per una partita della Roma. I commenti, soprattutto relativi alla reazione del calciatore, sono stati vari. L’apostolo Paolo scrive nella Bibbia quale dovrebbe essere l’atteggiamento di ogni uomo nei confronti delle alterne vicende della vita: afferma che non si deve fare nessuna cosa per vanità e vanagloria, ma occorre agire con umiltà, stimando gli altri più di se stessi (Filippesi 2:3). Chiunque in questo mondo vive una parabola che ha un inizio, un momento di gloria e un inevitabile declino. Bisogna imparare questo per non pensare di essere assolutamente indispensabili. Dobbiamo essere consci di aver fatto la nostra parte, ma ci sarà un momento in cui bisognerà lasciare posto ad altri. Nella Bibbia troviamo anche l’esempio di Giovanni Battista, il precursore di Gesù: quando arrivò il Messia, più importante di lui, disse umilmente: “Bisogna che Lui cresca, e io diminuisca”. Un esempio luminoso per ciascuno di noi. Riflessione a cura del pastore Daniele Benini, direttore delle Chiese Cristiane Avventiste dell'Italia centrale, professore incaricato di Teologia Pratica della Facoltà avventista di Teologia (FAT), direttore nazionale del network radiofonico Radio Voce della Speranza. Foto: http://www.lastampa.it

Racconti allo specchio - Rispondere ai bisogni dei detenuti

Racconti allo specchio - Rispondere ai bisogni dei detenuti

Despina Ciuncanu lavora come volontaria presso la casa circondariale di Rieti. Despina ricorda con grande piacere i momenti della sua infanzia che ha trascorso quasi totalmente a casa della nonna, divenuta per lei una seconda mamma. Ha sviluppato una certa sensibilità grazie alle lunghe passeggiate che la nonna le faceva fare nella natura. La sua famiglia le ha trasmesso uno spiccato senso della giustizia, ed è proprio per questo che Despina si è laureata in economia e ha poi scelto di fare volontariato in un carcere. In questo ambiente ha trovato molte persone sole bisognose di ogni cura, soprattutto di tipo spirituale. Intervista a cura del pastore avventista Corneliu Lupu Benone, direttore di RVS Roma

Racconti allo specchio - Daniela e la sua esperienza di fede

Racconti allo specchio - Daniela e la sua esperienza di fede

Daniela Caputi si è recentemente battezzata nella Chiesa Cristiana Avventista di Ostia. Nasce a Roma da una famiglia emigrata da Tripoli. La sua famiglia di origine ha sofferto le difficoltà delle privazioni e delle ristrettezze economiche. I suoi genitori le hanno trasmesso dei valori che anche lei ha cercato poi di insegnare alla figlia Vittoria. Ha purtroppo dovuto vivere il dramma della separazione proprio dopo la nascita della figlia. Dispiaciuta per non poter essere parte di una famiglia completa, Daniela ha spesso posto degli interrogativi a Dio. In Lui ha riposto la sua fiducia. Intervista a cura del pastore avventista Corneliu Lupu Benone, direttore di RVS Roma

Racconti allo specchio - Antonio condivide la sua fede

Racconti allo specchio - Antonio condivide la sua fede

Antonio Vitiello, anziano della chiesa avventista di Roma Ostia, è sposato e ha tre figli. È nato a La Spezia nel 1940 in una famiglia avventista. Insieme al pastore avventista Lupu Corneliu Benone, direttore di RVS Roma, ripercorre la sua vita di fede a partire dall'infanzia, passando poi per le sue esperienze lavorative, che gli hanno permesso di poter testimoniare di ciò in cui crede. Intervista a cura del pastore avventista Corneliu Lupu Benone, direttore di RVS Roma

Racconti allo specchio - A Malta per Gesù

Racconti allo specchio - A Malta per Gesù

Adrian Bira e Irina sono sposati e hanno una figlia: Jeila. Vengono dalla Romania e si trovano a Malta per servire il Signore in una chiesa avventista, l’unica dell’isola. Nel 2003 si sono trasferiti in Italia e si sono sposati. Nel 2015 sono stati trasferiti a Malta. Sono cresciuti in Romania sotto il regime comunista di Ceausescu e hanno avuto difficoltà a vivere la loro fede. Adrian ha deciso di battezzarsi all’età di 14 anni contro la volontà dei genitori. Il padre gli ha tolto la parola per diversi anni, ma poi gli ha chiesto perdono. Irina, fin dall’infanzia ha deciso di amare Dio, ma gli insegnanti le dicevano che non esisteva altro dio che Ceausescu. Si è sempre ribellata, e si è battezzata all’età di 15 anni. Ora vivono il loro ministero pregando l’uno per l’altro. Confidano in Dio e gli chiedono che nella loro vita si vedano i frutti del loro operato. Intervista a cura del pastore avventista Corneliu Lupu Benone, direttore di RVS Roma

Pagina 1 di 1612345...10...Ultima »