Notice: Undefined variable: taxonomy_image in /usr/share/wordpress-3.9-multisite-rvs/wp-content/plugins/categories-images/categories-images.php on line 354
Articoli taggati con "chiesa avventista"

Battesimo Chiesa Cristiana Avventista Roma Appia

Battesimo Chiesa Cristiana Avventista Roma Appia

Sabato 8 luglio Gerri, un giovane credente, è stato battezzato presso la Chiesa Cristiana Avventista Roma Appia. In questo video ci racconta la sua esperienza di fede. Studiare la Bibbia ha cambiato la sua vita! Il past. Davide Romano, che lo ha seguito in questo percorso di approfondimento delle Scritture, ci spiega inoltre quali sono gli argomenti che si affrontano durante uno studio biblico. Se anche tu vuoi iniziare a scoprire di più sulla Bibbia, non esitare a contattarci!

L’Altro Binario: presentazione del nuovo sito della Chiesa avventista

L’Altro Binario: presentazione del nuovo sito della Chiesa avventista

In questa puntata de "L'Altro Binario" ci occupiamo di internet, piu' precisamente del lancio del nuovo sito internet della Chiesa italiana avventista, che si affianchera' al sito gia' preesistente. "Penso che oggi non sia possibile informare senza tener conto del dinamismo della comunicazione, del cambiamento dei media e della forma di comunicare", ha dichiarato Vincenzo Annunziata, direttore del Dipartimento comunicazioni per l'Unione italiana delle chiese avventiste. "Il nuovo sito web nasce dall’esigenza di essere piu' chiari e di parlare un linguaggio piu' moderno. Con le nuove pagine vogliamo far meglio conoscere i valori, le credenze, lo stile di vita e la missione della Chiesa cristiana avventista" (da "Notizie avventiste" del 31 gennaio 2017)

Prima visione: "La Battaglia di Hacksaw Ridge"

Prima visione: "La Battaglia di Hacksaw Ridge"

In questo numero di "Prima visione" Peter Ciaccio, dell'associazione protestante "Cinema Roberto Sbaffi", parla con Roberto Vacca del film La Battaglia di Hacksaw Ridge, regia di Mel Gibson, con Andrew Garfield, Teresa Palmer, Sam Worthington, Vince Vaughn, Luke Bracey, Hugo Weaving, Rachel Griffiths, Richard Roxburgh 1942, il giovane Desmond Doss, obiettore di coscienza per motivi religiosi e figlio di un veterano della Prima Guerra Mondiale, decide di arruolarsi per servire il proprio Paese. Dopo un addestramento duro e a tratti umiliante, viene ufficialmente designato come soccorritore nella cruenta battaglia di Okinawa. Senza mai imbracciare un arma, Doss dimostrerà a tutti di essere un grandissimo eroe salvando la vita a 75 uomini e diventando il primo obiettore insignito della Medaglia d’Onore del Congresso, la piu' alta onorificenza militare Americana (dal sito www.comingsoon.it)

Per i 90 anni della Casa Editrice Avventista si mobilita anche il Museo della Fiorentina

Per i 90 anni della Casa Editrice Avventista si mobilita anche il Museo della Fiorentina

Un Altro-Binario scoppiettante, ricco di storia e di aneddoti per ricordare i 90 anni della casa editrice avventista a Firenze, ma anche un'occasione per parlare del presente e dei progetti. E quale modo migliore se non quello di prendere a braccetto il coetaneo piu' famoso in citta', la Fiorentina e piu' precisamente, il Museo della Fiorentina. Infatti, sia la squadra Viola che la casa editrice sono nate nel 1926. Grazie a un bel progetto editoriale messo in campo in questi mesi dall'ADV per il superamento del pregiudizio e all'incontro con Andrea Claudio Galluzzo, presidente del Museo della Fiorentina, il progetto si tinge subito di viola! La rubrica L'Altro-Binario, sempre attenta a queste interessanti dinamiche cittadine, si presta volentieri per promuovere questa iniziativa che avra' il suo culmine sabato 3 dicembre alle ore 16.30 presso la Sala degli incontri del Centro Polivalente Avventista di Firenze e dalle 18.00 nei vicini spazi della casa editrice ADV, dove sara' allestito una parte del Museo della Fiorentina Junior, a cui seguira' anche uno squisito buffet vegetariano proposto dall'Associazione A Tavola con cura. In studio, in compagnia di Claudio Coppini che ha condotto la trasmissione, abbiamo avuto Maurizio Caracciolo, direttore della casa editrice ADV e Laura Ferraresi, autrice del libro "Alla scuola della grande quercia" che sara' presentato sabato 3 dicembre nel corso dell'evento per i 90 anni. Ci hanno raggiunto in collegamento telefonico, Franco Evangelisti, presidente per un decennio ADV, Saverio Scuccimarri, attuale direttore del Messaggero Avventista e Andrea Claudio Galluzzo, presidente del Museo della Fiorentina

Predicare va bene ma...

Predicare va bene ma...

In questo numero di "A tu per tu" il pastore della chiesa avventista di Firenze Luca Faedda accoglie e condivide alcune critiche che gli sono state rivolte a proposito delle predicazioni che rivolge alla sua comunita'. Esiste un fondo di verita' nell'accusa  secondo la quale i cristiani nella loro testimonianza spesso esaltano la dimensione "spirituale" perdendo di vista le problematiche della vita di tutti i giorni. In fondo l'incarnazione di Dio in Gesu' di Nazareth sta a significare  che nella teologia cristiana non e' ammesso alcun dualismo. Ma come far tornare la parola biblica tra la gente, in modo comprensibile e pertinente? Andando tra la gente, risponde Luca. &nbsp

Convenzione tra la Chiesa avventista e il Comune di Oriolo Romano

Convenzione tra la Chiesa avventista e il Comune di Oriolo Romano

La Chiesa avventista di Oriolo Romano ha firmato il 14 settembre un'importante Convenzione con il Comune attraverso la quale potrà continuare a svolgere al meglio le attività di culto e di servizio per la comunità sociale del piccolo centro del Lazio. Le parti sono state rappresentate in maniera ufficiale dal presidente dell’Unione Italiana delle Chiese Cristiane Avventiste e dal Sindaco di Oriolo Romano. In questa occasione Mario Calvagno, caporedattore di RVS Roma, ha raccolto alcune interviste. Ha chiesto al geom. Massimiliano Paris, dirigente responsabile per il centro-sud Italia dell’Ente Patrimoniale dell’Unione Italiana delle Chiese Cristiane Avventiste, i punti salienti di questa Convenzione. Mario Calvagno ha quindi interpellato Stefano Paris, presidente dell’Unione Italiana delle Chiese Cristiane Avventiste e pastore della comunità di Oriolo Romano, su alcuni aspetti che riguardano la spiritualità e la vita sociale. In conclusione, ascoltiamo l’intervista al sindaco del Comune di Oriolo Romano, dott. Emanuele Rallo. Clicca qui per il video delle interviste, realizzato da Hope Channel Italia

Il ruolo della chiesa nella società, guida allo studio personale e in gruppo

Il ruolo della chiesa nella società, guida allo studio personale e in gruppo

"Il ruolo della chiesa nella società” è il tema del ciclo trimestrale da luglio a settembre della “Guida allo studio personale della Bibbia e alla condivisione in gruppo” tradotta e pubblicata in Italia dalle Edizioni ADV. Viene utilizzata dalle chiese cristiane avventiste di tutto il mondo, nella lingua di ogni nazione. I temi vengono studiati sulla Bibbia giornalmente a livello personale sulle tracce che vengono date e poi in chiesa, ogni sabato, vengono discussi in gruppo. La società in cui viviamo è molto complessa per tanti aspetti. La chiesa di oggi è chiamata ad assumere un ruolo diverso rispetto a quello che poteva avere la chiesa cristiana dei primi secoli? Le lezioni all'inizio della guida insistono sull'uomo creato a immagine e somiglianza di Dio, trasferendo questa prerogativa anche alla chiesa. In che modo questo è legato al tema del trimestre? Gesù, nel contesto in cui definisce la chiesa “luce del mondo”, dice anche “voi siete il sale della terra”. Come si può essere “sale”? Il fatto che Gesù si mescolasse alla gente, gente di ogni tipo, risultava scandaloso per alcuni. Ci sono anche oggi categorie di persone con cui la chiesa può entrare in contatto che potrebbero essere di scandalo per altri? Gesù ha compassione, piange e soffre per le persone che gli stanno accanto. La chiesa oggi dovrebbe comportarsi in maniera analoga all'interno della società? Mario Calvagno, caporedattore, e Carmen Zammataro, redattrice di RVS Roma, intervistano il pastore Saverio Scuccimarri, direttore della testata “Il Messaggero Avventista” e responsabile della redazione religiosa delle Edizioni ADV. Clicca qui per informazioni su come scaricare un approfondimento sul tema della guida allo studio

Il sussurro di una brezza leggera

Il sussurro di una brezza leggera

In questo numero di "Filo diretto" vi proponiamo la predicazione che Nino Plano, pastore della chiesa avventista di Milano, ha rivolto alla chiesa avventista di Firenze sabato 12 marzo 2016, prendendo spunto da un brano del primo libro dei Re, capitolo 19, versi da 11 a 12: Dio disse ad Elia: «Esci e fermati sul monte alla presenza del Signore». Ed ecco che il Signore passo'. Ci fu un vento impetuoso e gagliardo da spaccare i monti e spezzare le rocce davanti al Signore, ma il Signore non era nel vento. Dopo il vento, un terremoto, ma il Signore non era nel terremoto. Dopo il terremoto, un fuoco, ma il Signore non era nel fuoco. Dopo il fuoco, il sussurro di una brezza leggera

Corte dei Conti: "Pochi controlli sull'8 per mille"

Corte dei Conti: "Pochi controlli sull'8 per mille"

I giudici contabili di nuovo all'attacco del prelievo chiedono interventi a Governo e confessioni: "Sistema troppo gravoso per l'Erario. Non ci sono verifiche alla destinazione dei fondi e le verifiche evidenziano molte anomalie a favore della Cei". Sotto accusa anche gli esecutivi per l'utilizzo di queste cifre per ripianare i conti pubblici (da "Repubblica" del 2 novembre 2015). In questo numero dell'Altrobinario, Claudio Coppini e Roberto Vacca parlano dei problemi sollevati dalla Corte dei Conti con il pastore Franco Evangelisti, responsabile campagne 8 per mille della Chiesa avventista

"Un emozionante dialogo familiare" sabato 14 novembre a Roma

"Un emozionante dialogo familiare" sabato 14 novembre a Roma

Sabato 14 novembre a Roma, presso la Chiesa Cristiana Avventista di Roma Appia (via Marino Laziale 13. Metro A – Colli Albani), si terranno due incontri dal titolo “Un emozionante dialogo familiare”. Relatrice: dott.ssa Elisa Civardi, pedagogista. Alle ore 11.15 parlerà di gestione delle emozioni, mentre alle 17.00 i presenti saranno coinvolti in un gioco di ruolo. Seguirà buffet. L’evento è organizzato dal Dipartimento Famiglia della Chiesa Cristiana Avventista di Roma Appia. Perché nella Chiesa Avventista la famiglia viene tenuta in grande considerazione, tanto da avere uno specifico Dipartimento? Quali sono in questo ambito le problematiche più rilevanti e gli stimoli principali per un pastore? Nelle Sacre Scritture Dio viene fatto conoscere agli uomini come Padre, anche se egli stesso dichiara e manifesta alcune caratteristiche materne. Gesù è il Figlio. I credenti cristiani vengono definiti la “famiglia di Dio” e sono fratelli e sorelle fra loro e con tutta l’umanità. Fra simboli e sostanzialità, cosa vuole dirci Dio? Quali dovrebbero essere gli elementi costitutivi di una vera famiglia cristiana? Ne parliamo con il pastore Davide Romano, responsabile della Chiesa Cristiana Avventista di Roma Appia e Direttore del Dipartimento Affari Pubblici e Libertà Religiosa dell’Unione Italiana delle Chiese Cristiane Avventiste. I rapporti interpersonali nell'ambito della famiglia sono spesso danneggiati dalla cattiva comunicazione. Ciò accade nella coppia, ma anche tra i genitori e i figli. Quali possono essere i canali da seguire per una comunicazione efficace? Lo abbiamo chiesto alla relatrice dell’evento, la dott.ssa Elisa Civardi, pedagogista. Interviste a cura di Mario Calvagno, caporedattore, e Carmen Zammataro, redattrice di RVS Roma

Roma: il 16 settembre inaugurazione di piazza Martin Lutero

Roma: il 16 settembre inaugurazione di piazza Martin Lutero

Il 16 settembre 2015 è una data definibile forse storica per il mondo evangelico italiano, e romano in particolare. Il sindaco Ignazio Marino inaugura una piazza intitolata al padre della Riforma protestante Martin Lutero. Una richiesta formale della chiesa avventista e della chiesa luterana alla Commissione toponomastica capitolina, inoltrata alcuni anni fa, ha sortito l’effetto sperato con l’iter adesso giunto a conclusione. Com’è nata l’idea e in che modo si è sviluppata burocraticamente in questi anni? Il sito internet del settimanale Riforma (delle chiese battiste, metodiste e valdesi) riporta la notizia secondo la quale prima di prendere la delibera per intitolare la piazza a Martin Lutero, la commissione toponomastica ha consultato il Vaticano, che ha concesso il proprio placet. Inoltre la targa insieme al nome di Lutero riporterà soltanto la scritta “teologo tedesco”, e non invece eventuali riferimenti alla Riforma protestante. Come mai? Che tipo di reazioni ci sono state alla notizia dell’inaugurazione di piazza Martin Lutero nell’ambito delle chiese evangeliche? In che modo la toponomastica si lega alla libertà religiosa? Mario Calvagno, caporedattore, e Carmen Zammataro, redattrice di RVS Roma, intervistano Dora Bognandi, direttore associato del Dipartimento Affari Pubblici e Libertà Religiosa dell'Unione Italiana delle Chiese Cristiane Avventiste del Settimo Giorno (UICCA) e presidente della Federazione delle Donne Evangeliche in Italia (FDEI). (Foto: “Monti – Colle Oppio 1060869” di Lalupa – Opera propria. Con licenza CC BY-SA 3.0 tramite Wikimedia Commons)

A tu per tu con Melanie

A tu per tu con Melanie

Si e' concluso da poco il corso estivo 2015 di formazione per laici promosso dalla Facolta' avventista di teologia e dall'Unione italiana delle chiese avventiste. Tra i partecipanti Melanie, una signora americana di Los Angeles (USA), membro della chiesa avventista di Roma Lungotevere, intervistata per la rubrica "A tu per tu" da Roberto Vacca

Un "vero trambusto"! La conversione di GIovanni Sarti

Un "vero trambusto"! La conversione di GIovanni Sarti

Si e' appena concluso il corso estivo 2015 di formazione per laici promosso dalla Facolta' avventista di teologia e dall'Unione italiana delle chiese avventiste. Tra i partecipanti Giovanni Sarti, un giovane che dopo anni di militanza in formazioni politiche di estrema destra, ha accettato la chiamata del Signore verso una nuova vita. Azzerando le sue convinzioni precedenti e perdendo quasi tutti i suoi amici, ha abbracciato una nuova famiglia. Dal razzismo all'amicizia con tanti stranieri, dall'antisemitismo al dolore per la shoa', la sua e' un'esperienza toccante che illustra il potere di trasformazione dello Spirito di Dio e della liberta' umana. Intervista a cura di Roberto Vacca Giovanni Sarti durante una visita alla facolta' avventista di teologia di Collonges, vicino Ginevra

A tu per tu con Manuel Alvez

A tu per tu con Manuel Alvez

Si e' da poco concluso il corso estivo 2015 di formazione per laici promosso dalla Facolta' avventista di teologia e dall'Unione italiana delle chiese avventiste. Tra i partecipanti Manuel Alvez. Arrivato in Italia come promessa del ciclismo brasiliano,  nella sua strada ha incontrato molti atleti importanti, ma soprattutto ha potuto maturare una fede personale nel Signore. Intervista a cura di Roberto Vacca e Claudio Coppini Manuel Alvez

Celebrati nella chiesa avventista di Messina i funerali di Ilaria Boemi

Celebrati nella chiesa avventista di Messina i funerali di Ilaria Boemi

“Dio ha concesso a tutti noi il libero arbitrio e soffre alle scelte che portano a conseguenze come questa. Ma voi genitori dovete aggrapparvi alla speranza, quella della nuova Gerusalemme descritta dall’apostolo Giovanni, la terra in cui un giorno rivedremo Ilaria in tutto il suo splendore”. L’atmosfera che si respirava la mattina di mercoledi' 12 agosto, all’interno della Chiesa Cristiana Avventista di via XXIV maggio, era straziante. Una bara bianca al centro, i palloncini fuori, la mamma, il papa' ed i famigliari di Ilaria in prima fila. C’erano i compagni di scuola, i professori dello Jaci e dell’Ernesto Basile, c’erano fiumi di ragazzi, giovani, meno giovani, in moltissimi con gli occhiali scuri per coprire lacrime che faticavano a rimanere dentro. Appesi fuori, sulla ringhiera, i cartelloni con le foto di Ilaria, da sola e con gli amici piu' stretti. Il pastore Gabriele Ciantia ha voluto utilizzare un brano dell’Apocalisse di Giovanni per iniziare la celebrazione dei funerali, esordendo con quella sensazione di “vuoto che non puo' essere colmato nel nostro cuore, ma che deve essere sostituito dalla speranza”. E’ stato un lungo susseguirsi di lacrime e volti tristi. Qualcuno ha voluto prendere la parola per ricordare chi era Ilaria, come il Preside dell’istituto Jaci, Rosario Abbate, che ha parlato di una ragazza che “sorrideva, era dolce, era una bambina”, dei suoi iniziali problemi di inserimento che, piano piano, si erano normalizzati. “La prossima settimana avrebbe dovuto sostenere gli esami di riparazione – ha continuato - e io credo che questa tragedia debba servire da esperienza per tutti”. Quando sul pulpito e' salita Samanta, la sorella di Ilaria, e' sembrato che il mondo si fermasse per un attimo, infinito. “Non mi sembra vero, ricordo ancora tutti i momenti che abbiamo passato insieme”. Una lettera lunghissima, interrotta solo dalle lacrime. “Sono certa che tu non volevi tutto questo, non ho avuto la forza di salvarti. Ti chiedo scusa. Soltanto chi ti ha conosciuto sa che dietro quella ragazza c’era la mia piccola Ilaria”. Anche la docente di Inglese ha voluto ricordare la passione di Ilaria per la sua materia, parlando di “un momento di fragilita'”, di una “vita che non e' stata generosa con te”. E poi Sharon, un’amica, che ha racchiuso nelle sue parole il dolore di chi conosceva Ilaria da vicino, le voleva bene e non riesce a darsi pace per quel che e' successo. Prima che la bara bianca venisse sollevata e portata fuori, il Pastore Ciantia ha voluto riassumere un ultimo momento di preghiera affinché “Dio vegli sui giovani che, a causa della loro eta', commettono errori normali, indispensabili per la loro crescita. Ma faccia che, per questi errori, loro non siano costretti a pagare un prezzo esagerato

Scontro tra Vaticano e Lega sul tema immigrazione

Scontro tra Vaticano e Lega sul tema immigrazione

E' ancora scontro tra Vaticano e Lega Nord, ma anche con il Movimento 5 Stelle, sul tema dell'immigrazione. Il segretario generale della Cei, Nunzio Galantino, pur senza citare espressamente Salvini e Grillo, qualifica i leader politici che in questi giorni hanno affermato la necessita' di restrizioni all'ingresso in Italia di nuovi immigrati e profughi come "piazzisti da quattro soldi, che pur di prendere voti, di raccattare voti, dicono cose straordinariamente insulse". "Come italiani - ha aggiunto Galantino - dovremmo un poco di piu' imparare a distinguere il 'percepire' dal reale". Replica il segretario del Carroccio, Matteo Salvini: "Chi difende questa invasione clandestina, che sta rovinando l'Italia, o non capisce o ci guadagna. Non si tratta di essere cattolici o no, si tratta di buonsenso. Sono felice del sostegno che arriva, a me e alla Lega, da tante donne e uomini di Chiesa senza le fette di salame sugli occhi e le tasche piene!" (AGI, 11 agosto). Abbiamo chiesto un parere sulla questione immigrazione al pastore avventista Saverio Scuccimarri

Meglio un giorno da credente...

Meglio un giorno da credente...

Predicazione del pastore avventista Saverio Scuccimarri che ha rivolto alla chiesa avventista di Firenze sabato 11 luglio 2015, prendendo spunto dal testo biblico del profeta Daniele, capitolo 4, verso 34 : Ora io, Nabucodonosor, lodo, esalto e glorifico il Re del cielo: tutte le sue opere sono vere e le sue vie sono giuste; egli ha il potere di umiliare coloro che camminano nella superbia Un'immagine di Nabucodonosor, opera di William Blake

Centro estivo per bambini nella Chiesa avventista di Firenze (1)

Centro estivo per bambini nella Chiesa avventista di Firenze (1)

Si sta svolgendo in questi giorni un'iniziativa della chiesa avventista fiorentina in collaborazione con il Quartiere 5 di Firenze. La comunita' avventista ha promosso un centro estivo per bambini provenienti da famiglie disagiate che sono state segnalate dai servizi sociali del Quartiere 5 del Comune di Firenze. L'iniziativa, che si svolge nel centro polivalente avventista di Careggi (Firenze), si avvale del servizio di vari psicologi e di animatori di formazione scoutistica ed e' stata promossa in stretta collaborazione con l'agenzia umanitaria avventista ADRA (sezione di Firenze) e con il contributo fondamentale dell'otto per mille della Chiesa Avventista, oltre che della chiesa avventista fiorentina, di Radio Voce della Speranza e di vari sponsor cittadini. Abbiamo intervistato Dora Bognandi, responsabile del dipartimento comunicazioni della chiesa avventista fiorentina e tra le principali organizzatrici del centro estivo La chiesa avventista di Firenze

Centro estivo per bambini nella Chiesa avventista di Firenze (2)

Centro estivo per bambini nella Chiesa avventista di Firenze (2)

Si sta svolgendo in questi giorni un'iniziativa della chiesa avventista fiorentina in collaborazione con il Quartiere 5 di Firenze. La comunita' avventista ha promosso un centro estivo per bambini provenienti da famiglie disagiate segnalate dai servizi sociali del Quartiere 5 del Comune di Firenze. L'iniziativa, che si svolge nel centro polivalente avventista di Careggi (Firenze), si avvale del servizio di vari psicologi e di animatori di formazione scoutistica ed e' stata promossa in stretta collaborazione con l'agenzia umanitaria avventista ADRA (sezione di Firenze) e con il contributo fondamentale dell'otto per mille della Chiesa Avventista, oltre che della chiesa avventista fiorentina, di Radio Voce della Speranza e di vari sponsor cittadini. Abbiamo intervistato la psicologa Francesca Marchese, della chiesa avventista fiorentina, coordinatrice del centro estivo. La chiesa avventista di Firenze

Un viaggio sperando in Dio

Un viaggio sperando in Dio

In occasione di un recente convegno a Gaeta delle chiese avventiste della zona, Roberto Vacca intervista un membro della chiesa avventista di Castel Volturno sul suo viaggio disperato per arrivare in Italia. Dal Ghana, attraverso il Niger, il Burkina Faso, la Libia e infine affrontando la traversata del Mediterraneo, Appiah conosce la sete e la paura, ma alla fine in Italia trova del lavoro e un po' di tranquillita'. Fino al 2008, quando anche in Italia arriva la crisi. Eppure questo ragazzo ghanese, ormai un uomo di 35 anni, non smette di sorridere e di manifestare la propria fiducia nel Signore

Pagina 1 di 212