Notice: Undefined variable: taxonomy_image in /usr/share/wordpress-3.9-multisite-rvs/wp-content/plugins/categories-images/categories-images.php on line 354
Articoli taggati con "Ennio Battista"

Diretta Vita e Salute: vaccini, zucchero e invecchiamento cerebrale, cellulare causa di tumore?

Diretta Vita e Salute: vaccini, zucchero e invecchiamento cerebrale, cellulare causa di tumore?

Roberto Vacca ed Ennio Battista, della rivista Vita e Salute, affrontano come di consueto tre articoli di giornale che abbiano come tematiche stili di vita o medicina. Il primo argomento affrontato e' un tormentone delle ultime settimane. Da un articolo de La Stampa: "Polemica sul servizio di Report sul vaccino anti-Papilloma virus. “Racconta bugie e diffonde paure”. Secondo un articolo di Tgcom24 "Lo Zucchero fa invecchiare il cervello, rischi anche con le bibite diet". Dice l'articolo: "Chi pensa di scampare al pericolo delle bibite zuccherate passando a quelle "diet" potrebbe non essere al sicuro. Lo suggeriscono due studi dell'Università di Boston, secondo cui entrambe le tipologie danno il via all'invecchiamento del cervello. Nel caso delle bevande "sugar free", i danni si traducono in un rischio triplo di demenza e ictus. La ricerca ha dato vita a due articoli distinti: uno sull'effetto delle bibite zuccherate pubblicato su Alzheimer and Dementia mentre l'altro, più focalizzato sulle "diet", su Stroke". Attenzione: si parla di una correlazione, non di un rapporto di causa-effetto. Tuttavia, per il principio di prevenzione, lo zucchero andrebbe comunque guardato a discreta distanza di sicurezza. Il terzo tema analizzato ci spinge in direzione tecnologia, per la precisione l'attenzione e' rivolta verso i cellulari: "Per la prima volta al mondo è stata emessa una sentenza di primo grado che riconosce il legame causale fra un tumore al cervello e l’uso del telefono cellulare". La rivista Vita e Salute da diversi anni mantiene alta l'allerta sull'uso di questo mezzo di comunicazione in continua espansione: gli effetti dei campi elettromagnetici del cellulare sulla nostra salute non sono mai stati fin troppo approfonditi

Diretta Vita e Salute: occhio al cibo dei discount, depressione in crescita, acqua e limone per dimagrire? E' una bufala

Diretta Vita e Salute: occhio al cibo dei discount, depressione in crescita, acqua e limone per dimagrire? E' una bufala

Roberto Vacca ed Ennio Battista, della rivista Vita e Salute, affrontano tre argomenti: Il primo degli argomenti e' tratto da un articolo del quotidiano Repubblica del 4 aprile: "Attenti a risparmiare con il cibo dei discount". E' il presidente dell'Ordine dei Medici di Torino Guido Giustetto ad affermarlo, aggiungendo: "Le fasce piu' deboli della popolazione spesso si servono per necessita' nei discount alimentari di piu' basso livello, che hanno un unico parametro per battere la concorrenza: offrire cibo a basso costo, a prescindere dalla qualita'". Successivamente, partiamo sempre da un articolo di Repubblica del 6 aprile intitolato: "Depressione, in Europa 40 milioni di malati. Solo un terzo si fa curare". Si calcola che nel 2030 la depressione diventera' la malattia piu' invalidante del mondo, con altissimi costi sociali ed un forte impatto economico. "E' fondamentale costituire una rete per combattere la depressione - spiega il presidente della Societa' Italiana di Psichiatria (Sip), Claudio Mencacci -. Bisogna promuovere percorsi diagnostici e terapeutici in collaborazione con la Medicina Generale, la pediatria, la scuola, gli ambienti di lavoro". Infine, ci occupiamo ancora una volta di bufale sul web. In particolare, in questi giorni su internet circola una news secondo la quale per dimagrire basterebbero solo acqua e limone. In realta', Ennio Battista ci aiuta a smascherare questa bufala: sicuramente tale rimedio non fa male alla salute, anzi: porta una persona a bere piu' acqua durante la giornata e ad assumere il limone, ricco di vitamina C, che rafforza le difese naturali. Per dimagrire, pero', serve ben altro. Sul sito ufficiale di Vita e Salute e' presente un'apposita sezione contro le bufale che imperversano sul web. &nbsp

Diretta Vita e Salute: antibufala su carne di pollo, alcool e energy drink, sportivi vegani

Diretta Vita e Salute: antibufala su carne di pollo, alcool e energy drink, sportivi vegani

Ennio Battista, della rivista Vita e Salute, insieme a Roberto Vacca affronta tre distinte tematiche: in primis si parla di bufale sulla salute. Sul sito vitaesalute.net si parla di petto di pollo per dimagrire: "A chi e' a dieta, ma anche a chi vuole ridurre i grassi per la salute, viene spesso consigliato di scegliere carni bianche, in particolare il pollo e una parte ritenuta comunemente magra: il petto. Un nuovo studio dimostra però che non è tutto magro quello che sembra…". Il secondo argomento analizzato prende spunto da un articolo comparso su Repubblica, dal titolo: "Energy drink e alcol: un mix perfetto, per farsi male": Secondo uno studio canadese le bevande energetiche, che troviamo spesso in molti cocktail, possono mascherare gli effetti dell'alcol aumentando il rischio di andare incontro a incidenti. Infine, un articolo de Il Fatto Quotidiano si domanda se si possa essere atleti e vegani. La tennista Venus Williams afferma: "Una scelta che ha cambiato la mia vita".  Atleti di successo e vegani? Si può fare. L’ultimo tabù sull’alimentazione alternativa che tanto scalda gli animi lo fa cadereThe Guardian che, in un lungo editoriale scritto da Jamie Berger, media production manaer di Mercy for Animals, mette in fila parecchi nomi di sportivi celebri che decantano il segreto dei loro successi: la dieta vegana. Berger stila una lista di sportivi vegani, tra i quali figurano il calciatore del Sunderland ed ex Nazionale inglese Jermain Defoe e, appunto, Venus Williams

Diretta Vita e Salute: stili di vita e tumori; consumo eccessivo di esperienze audiovisive; alcool, mai salutare

Diretta Vita e Salute: stili di vita e tumori; consumo eccessivo di esperienze audiovisive; alcool, mai salutare

Ennio Battista, della rivista Vita e Salute, con Roberto Vacca ci parla di stili di vita, commentando in primis un articolo di Repubblica: "Tumori, la maggior parte e' dovuta al caso". Titolo che potrebbe far pensare che un modo di vivere sano, volto a prevenire problemi di salute, possa servire a poco. In realta', il contenuto dell'articolo e' ben differente dal titolo, volutamente ad impatto, e ci conferma quanto la prevenzione sia ancora importantissima, nonostante non possa offrire una protezione totale: un margine di di casualita' rimane sempre. Insomma, la prevenzione non puo' vincere alla radice ogni malattia, tuttavia riduce significativamente il rischio di gravi patologie come i tumori. Qualche consiglio per avvicinarsi ad uno stile di vita sano: non fumare, praticare attivita' fisica, tenere sott'occhio il peso e cercare di avere un'alimentazione maggiormente incentrata su frutta e verdura, evitando carni rosse, zuccheri in eccesso e farine elaborate. Molto attuale e' la seconda tematica scelta dai nostri conduttori, vista la rivoluzione digitale tutt'oggi in corso: il consumo eccessivo di esperienze audiovisive. Soprattutto quando si parla di bambini, i quali vengono esposti a ore e ore di televisione, smartphone e tablet. I numeri ci raccontano di sette ore in media al giorno di esposizione a dispositivi audiovisivi, piu' del doppio di quanto consigliato dai pediatri. Sarebbe opportuno, nei primi anni di vita, limitare o negare ai bambini l'accesso a tali mezzi audiovisivi; per poi negoziarne l'uso man mano che il bimbo cresce, sempre con attenzione ai contenuti visualizzati. Infine, un articolo di Emanuele Scafato dal titolo: "L'alcool non e' un farmaco ne' un mezzo di prevenzione" replica ad un altro articolo, uscito in precedenza, nel quale si evidenziavano presunte proprieta' benefiche di vino e birra. Una battaglia, quella contro sedicenti effetti preventivi e di cura delle sostanze alcoliche, che la rivista Vita e Salute combatte da piu' di vent'anni. L'Oms definisce l'alcool una vera e propria droga, tutt'altro che da consigliabile. Inoltre, l'alcool aumenta e, in alcuni casi, raddoppia il rischio di tumori

Buongiorno con l'Edicola Rvs del 21 marzo 2017

Buongiorno con l'Edicola Rvs del 21 marzo 2017

21 marzo, primo giorno di primavera anche all'Edicola: oggi nessun ospite in studio con i conduttori Claudio Coppini e Roberto Vacca, ma ne abbiamo tre in collegamento telefonico. Il primo e' Roberta Vittori, pastora della chiesa avventista con la quale proviamo a riflettere su una notizia che si trova su tutte le prime pagine dei giornali italiani: "maschilismo, TV e ragazze dell'Est". A seguire parliamo con il giornalista di Vita e Salute Ennio Battista, di stili di vita e di una classifica che considera (in modo un po' generico) gli italiani come i piu' sani del mondo grazie soprattutto alla dieta mediterranea. Anche oggi concludiamo con  una finestra sulla musica, curata da Ismaele Di Maggio, esperto e appassionato di musica che ci propone  l'ascolto di un brano di Fabrizio Moro che ha proposto all'ultimo Sanremo, dal titolo: "Portami via". Un bellissimo e intensissimo sguardo d' amore verso chi vive il dramma della depressione  

Il potere terapeutico della gentilezza

Il potere terapeutico della gentilezza

Ennio Battista, della rivista Vita e Salute, e' stato intervistato da Roberto Vacca in merito ad un articolo di Paola Cicerone pubblicato sul numero di marzo, dal titolo: "Siate gentili, la salute vi ringraziera'". Arrivano conferme dalla ricerca che i gesti di attenzione verso gli altri portano benefici contro ansia e stress. Inoltre, in caso di gravi sofferenze nei rapporti sociali, i miglioramenti sono particolarmente evidenti. &nbsp

Buongiorno con l'Edicola Rvs del 7 marzo 2017

Buongiorno con l'Edicola Rvs del 7 marzo 2017

All'Edicola di oggi, insieme ai conduttori Claudio Coppini e Roberto Vacca e' presente in studio Vittorio Fantoni, pastore avventista e docente di Etica alla Facolta' Avventista di Teologia di Firenze. Con Vittorio proviamo a riflettere su alcune notizie riportate dal Corriere della Sera di oggi riguardo alla politica internazionale ed europea. Nel corso del programma si susseguono tre ospiti in collegamento telefonico con i quali trattiamo alcuni temi specifici. La prima ad intervenire e' Isabella, responsabile dell'ufficio stampa dell'associazione Nosotras, una bella associazione di donne da tutto il mondo che opera da quindici anni in favore delle donne con progetti molto interessanti. Il secondo ospite e' ancora una donna, si tratta di Dora Bognandi presidente della Federazione delle donne evangeliche in Italia che ci spiega le motivazioni dell'adesione allo sciopero organizzato per la giornata dell'8 marzo e condiviso dalle donne di 40 Paesi nel mondo. Nella terza parte della trasmissione ci ha raggiunto il giornalista della rivista Vita e Salute, Ennio Battista, per parlare di sana alimentazione e in particolare del rischio obesità per i bambini delle scuole elementari. Abbiamo bisogno - ci dice Ennio - di un'adeguata informazione e formazione promossa anche nella scuola per sensibilizzare e coinvolgere le famiglie

Buongiorno con l'Edicola Rvs del 22 febbraio

Buongiorno con l'Edicola Rvs del 22 febbraio

All'Edicola del 22 febbraio con i conduttori Claudio Coppini e Roberto Vacca, troviamo come sempre degli ospiti in studio e in collegamento telefonico per aiutarci a riflettere su alcuni articoli tratti da La Stampa di Torino. Dopo aver passato in rassegna i titoli in prima pagina, riflettiamo su alcuni articoli che ci hanno particolarmente colpito, tratti anche da giornali dei giorni precedenti. Oggi in studio c'e' il pastore della chiesa avventista di Firenze, Luca Faedda, mentre in collegamento telefonico da Milano abbiamo il pastore battista Massimo Aprile, e con loro proviamo a commentare l'articolo apparso su La Stampa del 21 febbraio dal titolo: "Ritorno alle armi - mai così tanto export dalla guerra fredda". Nel corso del programma ci raggiunge in collegamento telefonico, Maria Rita Autiero, insegnante e presidente dell'associazione "Forza donne" per parlarci dell'originale iniziativa per la Giornata mondiale della donna dal titolo "Lotto per l'otto" . E infine con Ennio Battista, giornalista della rivista Vita e salute, parliamo del rischio zuccheri per la salute e di una mozione arrivata in parlamento qualche mese fa grazie proprio al lavoro del comitato scientifico di Vita e Salute

Buongiorno con l'Edicola Rvs del 16 febbraio

Buongiorno con l'Edicola Rvs del 16 febbraio

All'Edicola del16 febbraio con i conduttori Claudio Coppini e Roberto Vacca,  nel pieno rispetto del format della trasmissione, abbiamo diversi ospiti e almeno uno presente in studio. Quest' oggi abbiamo il piacere di avere con noi il direttore della casa editrice ADV Maurizio Caracciolo e altri tre ospiti in collegamento telefonico che si succedono nel corso del programma, a cominciare dal direttore della rivista Testimonianze, Severino Saccardi, a seguire Claudio Paravati, direttore del mensile Confronti, e ancora il giornalista della rivista Vita e Salute, Ennio Battista. Con ciascuno di loro proviamo a riflettere su alcuni avvenimenti, notizie o articoli ripresi dai giornali. Stamattina il quotidiano da cui prendiamo spunto e' Repubblica, soffermandoci sui temi de "L'amaca", la finestra in prima pagina di Michele Serra che punta il dito su Roma e il caso Raggi-Berdini come ennesimo esempio di una politica che da troppo tempo non governa piu', ma come scrive Serra, sgoverna. Successivamente riflettiamo sui venticinque anni trascorsi dalla stagione di Mani Pulite che mise fine alla prima Repubblica, ma che all'analisi attuale appare come una grande opportunita' di rinnovamento non compiuto, con la corruzione della politica e di ampi strati della società. A seguire un tema internazionale, quello del Medio-Oriente, relativo alla questione israelo-palestinese che sembra tornare a fare scintille per l'annuncio di cambiamento della linea politica da parte del presidente Usa Trump. E per ultimo, un interessante articolo sulla salute degli italiani che ci dice che con maggiore prevenzione e organizzazione si sarebbero potute salvare le vite di 103.000 italiani nel 2014... A elaborare il rapporto 2017 Mev(i) - Mortalità evitabile (con intelligenza) e' il gruppo di Nebo ricerche, che elabora dai dati dell'Istat e segue anche criteri indicati Eurostat

Buongiorno con l'Edicola Rvs del 31 gennaio

Buongiorno con l'Edicola Rvs del 31 gennaio

Dal 16 gennaio 2017 ha preso il via sulla nostra emittente la trasmissione radiofonica dal titolo "Buongiorno con l'Edicola Rvs", dedicata all'informazione del giorno e all'intrattenimento. Un programma in diretta curato e condotto da Claudio Coppini e Roberto Vacca, uno spazio di prima fascia mattutina (dalle 9 alle 10) dal lunedi' al venerdi', che prova a condividere e a riflettere sugli avvenimenti, le notizie e gli articoli dei giornali, con ospiti in studio e in collegamento telefonico. Nella trasmissione del 31 gennaio 2017 prendiamo spunto dalle notizie e dagli articoli che troviamo sulle pagine del Corriere della Sera e proviamo a riflettere con alcuni ospiti in collegamento telefonico. Con il primo ospite, Davide Romano, direttore del dipartimento Liberta' religiosa e Affari pubblici della chiesa avventista, proviamo a riflettere sull'articolo di Goffredo Buccini dal titolo: "Islam e Occidente una situazione italiana". A seguire abbiamo avuto in collegamento telefonico Ennio Battista, giornalista del mensile Vita e Salute, con il quale abbiamo parlato di un interessante articolo sulla salute apparso nei giorni scorsi su Repubblica, in cui dai risultati di uno studio dell'Universita' di Edimburgo appare che la dieta mediterranea protegge il cervello e allontana le malattie cardiovascolari. Nel corso di questa riflessione ci ha raggiunto in collegamento da Forli', Walther Soranna, direttore della casa di riposo Casa Mia, una struttura per anziani molto attenta per quanto riguarda la dieta alimentare e lo spazio del pranzo e della cena. Il direttore ci ha spiegato quanto una giusta alimentazione possa essere importante anche per gli anziani, tanto che nella struttura stanno sperimentando proprio una dieta ad hoc con risultati inaspettati

Votata alla Camera la mozione sull'obesita' infantile. Il ringraziamento al mensile "Vita e Salute"

Votata alla Camera la mozione sull'obesita' infantile. Il ringraziamento al mensile "Vita e Salute"

Il 7 dicembre  alla Camera si e' tenuta "un’importante discussione intorno alle tematiche dell’alimentazione con particolare riguardo ai piu' piccoli ed al loro regime alimentare verso il quale e' richiesta maggiore attenzione da parte di tutti, anche della politica", come ha dichiarato il 5Stelle della Tuscia Massimiliano Bernini che si e' fatto portavoce della salute dei cittadini presentando una mozione concernente iniziative per promuovere una corretta alimentazione, in particolare al fine di prevenire l'obesita' infantile. Bernini, nella sua relazione al Parlamento ha sottolineato che “la salute dei nostri concittadini e' un tema che ci preme moltissimo e crediamo che una buona politica debba prendersi la responsabilita' di indicare e promuovere le vie migliori per assicurare una corretta alimentazione a piu' persone possibili, in primo luogo ai piu' piccoli, i quali, ovviamente, dipendono quasi completamente dai loro genitori – cosi' ha esordito Bernini nella dichiarazione di voto sul testo - Quello dell'alimentazione, del resto, e' un tema che non si circoscrive solamente alla qualità del cibo, ma, evidentemente, anche alla sua produzione ed al relativo impatto ambientale. Dobbiamo prendere consapevolezza che le attuali modalita' alimentari italiane non assicurano una completa e buona alimentazione soprattutto per i piccoli, tanto che l'obesita' infantile è un problema di notevole rilevanza sociale in Italia, dove un bambino su quattro risulta esserne interessato. Per queste ragioni ho presentato una Mozione per chiedere sicuramente una campagna di sensibilizzazione per mezzo di specifici spot sui principali organi di stampa e/o con pubblicita' progresso in tv per indicare i valori di una sana alimentazione, che riduca le calorie, con minor presenza di grassi e zuccheri, con l'obiettivo di evitare che la piaga dell'obesita' si estenda in modo irreversibile. Il nostro obiettivo ideale in tal senso sarebbe il coinvolgimento dei grandi produttori di alimenti per la colazione e merenda per una significativa riduzione della quota di zucchero saccarosio, fruttosio e sciroppo di glucosio e fruttosio negli alimenti messi in commercio, ridimensionando l'utilizzo di farine e cereali raffinati, oltre che di grassi saturi, ed anche intervenendo a livello normativo per limitare l'associazione di gadget agli alimenti per colazione e merende chiaramente riservate ai piu' piccoli. Questi ci sembrano gli interventi minimi per difendere i nostri figli da una cattiva alimentazione e dai rischi legati all’obesita'. I nostri impegni sono inoltre diretti verso una precisa etichettatura degli alimenti e, piu' in generale, per consigliare a tutti una “dieta mediterranea” che veda un prevalere di alimenti di origine vegetale su quelli animale, con dovuti interventi nelle mense pubbliche per garantire un pasto completo a chi ha scelte alimentari vegetariane. Nell’esprimere soddisfazione per il voto positivo a gran parte dei nostri impegni", ha concluso Bernini di fronte a tutto il Parlamento, "desidero ringraziare il

Dimmi di che intelligenza sei

Dimmi di che intelligenza sei

Per anni abbiamo pensato che le personme piu' dotate intellettualmente fossero quelle logico-matematiche. In realta' esistono capacita' diverse, che interessano la sfera razionale ma anche emoptiva e relazionale. Fino ad arrivarne a scoprire nove. Ne parliamo con Ennio Battista, del mensile Vita e Salute, prendendo spunto dall'articolo di Paola Emilia Cicerone presente nel numero di dicembre

Il buongiorno si vede a colazione

Il buongiorno si vede a colazione

Il primo pasto e' diffuso tra gli italiani ma mal gestito, con l'uso di prodotti squilibrati e non sempre salubri, e con abitudini da correggere. Bisogna fare delle scelte per trasformarlo in modo sano e creativo. Ne parliamo con Ennio Battista, del mensile Vita e Salute, prendendo spunto dal dossier di Giuliana Lomazzi presente nel numero di dicembre

In difesa del cuore

In difesa del cuore

Se le malattie cardiovascolari dilagano, non vuol dire che dobbiamo arrenderci al "destino". Anzi, abbiamo a portata di mano le soluzioni per la prevenzione, con il cibo, il movimento e un sano atteggiamento mentale. Ne parliamo con Ennio Battista, del mensile Vita e Salute, prendendo spunto dal dossier di Johann Rossi Mason presente nel numero di ottobre

I danni dello zucchero: ricercatori pagati per mentire

I danni dello zucchero: ricercatori pagati per mentire

Per piu' di cinquant'anni l'industria dello zucchero avrebbe pilotato le ricerche, pagando decine di scienziati in modo che sminuissero il pericoloso collegamento tra alimenti zuccherati e problemi cardiaci e spostassero l'attenzione sui grassi saturi e il colesterolo. E' quanto emerge da una nuova ricerca, pubblicata sulla rivista JAMA Internal Medicine, la bibbia della ricercatori Usa: una serie di 320 documenti, scoperti da tre ricercatori della University of California, San Francisco, metterebbe in luce una verita' sconvolgente. "Sono stati in grado di sviare il dibattito sullo zucchero per decenni", ha detto al New York Times, Stanton Glantz, professore di medicina e autore del report. Il "depistaggio" si sarebbe verificato a partire dagli anni '60. Stando ai documenti trovati e analizzati, nel 1967 un gruppo conosciuto come "Sugar research foundation", oggi divenuto "Sugar Association", avrebbe pagato alcuni ricercatori di Harvard circa 50.000 dollari a testa per pubblicare sul New England Journal of Medicine uno studio che distruggesse l'immagine dello zucchero come nemico per la salute del cuore (da Huffington Post del 13-09-2016) Abbiamo chiesto un parere su questo presunto depistaggio a Ennio Battista, del mensile Vita e Salute (ap)

Niente zucchero ai bambini?

Niente zucchero ai bambini?

Infanzia e dolcezza, e' tempo di scindere il connubio. In un’epoca di obesita' dilagante, ai genitori oggi si consiglia di non dare zucchero ai bambini. Il bando e' totale fino ai due anni di eta'. E anche dopo, fino a 18 anni, non bisognerebbe superare i 25 grammi al giorno: 6 cucchiaini scarsi. La direttiva arriva dall’American Heart Association, secondo la quale non e' mai troppo presto per iniziare a combattere i chili di troppo, con i rischi correlati di ammalarsi di diabete, veder proliferare i grassi nel sangue e — da grandi — compromettere la salute di arterie e cuore (da Repubblica del 23 agosto 2016). Abbiamo chiesto un parere a Ennio Battista, del mensile Vita e Salute (ap)

La dieta vegana per i figli diventa reato?

La dieta vegana per i figli diventa reato?

E' arrivata alla Camera la prima proposta di legge, firmata dalla deputata Elvira Savino di Forza Italia, che rende penalmente perseguibile chi "impone o adotta nei confronti di un minore degli anni 16, sottoposto alla sua responsabilita' genitoriale o a lui affidato per ragione di educazione, istruzione, cura, vigilanza o custodia, una dieta alimentare priva di elementi essenziali per la crescita sana ed equilibrata del minore stesso". Se mai la legge dovesse essere varata, chi trasgredisce sara' punibile con una pena che puo' arrivare a un anno di reclusione (da Repubblica del 7 agosto 2016). Abbiamo chiesto un parere a Ennio Battista, del mensile Vita e Salute, prendendo spunto dall'articolo di questo mese a cura di Paolo Pigozzi dal titolo "Lo svezzamento dalla parte dei bimbi", in cui il medico nutrizionista affronta anche il tema dei bambini vegetariani e vegani. Elvira Savino, deputata di Forza Italia

Cibo per il "mal di vivere"

Cibo per il "mal di vivere"

Disturbi psicologici anche gravi, come depressioni, ansia o schizofrenia e autismo, possono essere trattati con l'alimentazione. Lo rivelano nuove ricerche che riportano in primo piano, ancora una volta, il primato di una dieta prevalentemente vegetariana. Ne parliamo con Ennio Battista, direttore responsabile del mensile Vita e Salute, prendendo spunto dall'articolo di Johann Rossi Mason presente nel numero di marzo

Pagina 1 di 3123