Notice: Undefined variable: taxonomy_image in /usr/share/wordpress-3.9-multisite-rvs/wp-content/plugins/categories-images/categories-images.php on line 354
Articoli taggati con "Marco Zanini"

Una musica puo' fare 12 maggio 2017

Una musica puo' fare 12 maggio 2017

Puntata speciale di "Una musica puo' fare". Speciale perche', oltre all'ideatore della trasmissione Ismaele di Maggio, gli speaker in studio sono Claudio Coppini e Marco Zanini. Ismaele ci ha proposto quattro canzoni, una piu' bella dell'altra, di quattro grandissimi artisti della scena musicale italiana. Le canzoni proposte sono le seguenti: • Al fratello che non ho (Fiorella Mannoia) • I passi che facciamo (Adriano Celentano) • 1950 (Amedeo Minghi) • La pace sia con te (Renato Zero)

Alfabeto degli animali 12-05-2017: parliamo di randagismo con l'associazione Gabbie Vuote

Alfabeto degli animali 12-05-2017: parliamo di randagismo con l'associazione Gabbie Vuote

In questo numero dell'Alfabeto degli animali, Marco Zanini, la giornalista de La Nazione Patrizia Lucignani e il conduttore Sergio Ammannati, dialogano con due esponenti dell'associazione Gabbie Vuote Firenze: la presidentessa Mariangela Corrieri e la collaboratrice e giurista Marta Turcini. Tema della puntata il randagismo: un problema che cresce di anno in anno, diffondendosi a vista d'occhio. Le conseguenze sono canili-lager, deportazione di animali, cani che vanno ad ibridarsi con i lupi causando problemi agli allevamenti ovini. Il Parlamento aveva approvato una apposita legge nel 1991 per fermare questo fenomeno, ma la legge nella pratica non viene quasi mai applicata

Violissima 2 dicembre 2016: Contro il Palermo obiettivo tornare a vincere in casa

Violissima 2 dicembre 2016: Contro il Palermo obiettivo tornare a vincere in casa

Sono ancora ben visibili le ferite della partita di lunedi' a San Siro. La Fiorentina infatti e' uscita malconcia dalla sfida con l'Inter, complice una disastrosa prima mezzora (chiusa sotto di tre reti) e un arbitraggio inaccettabile nel momento in cui sembrava che i gigliati potessero riprendere in mano il match. Si ha l'impressione che troppo spesso la Fiorentina approcci le partite con la mentalita' sbagliata, cominciando a giocare in ritardo rispetto al fischio d'inizio. L'ambiente non e' tra i piu' tranquilli, impantanato tra le polemiche sempre presenti nell'ambiente viola per il rinnovo contrattuale del capitano Gonzalo Rodriguez, conditi dai sempre presenti dubbi sulla permanenza di Paulo Sousa. Tutto questo mentre si avvicina una partita decisamente piu' abbordabile sulla carta, ma che proprio per questo nasconde molte insidie. Il Palermo di Zamparini, che ha appena esonerato l'ennesimo allenatore (De Zerbi) per fare spazio a Corini, e' ultimo in classifica e pieno di assenze, tra infortuni e squalifiche. Sembra una sfida facile per la Fiorentina, ma sottovalutare l'avversario (come spesso accade ai viola in questo genere di partite) puo' costare carissimo ai gigliati, che devono forzatamente vincere per uscire dalla pareggite casalinga. L'ultima vittoria in Serie A tra le mura del Franchi infatti risale al 18 settembre, 1-0 contro la Roma. Oltre ai temi caldi inerenti la Fiorentina, Violissima non poteva evitare di parlare della tragedia aerea che ha colpito la squadra brasiliana del Chapecoense. Una vicenda che gonfia di tristezza il cuore di tutto il mondo e alla quale una radio evangelica come RVS non puo' che rispondere con un passo della Bibbia, tratto dal libro dei Salmi, capitolo 46, versi 1-2: Dio è per noi un rifugio e una forza, un aiuto sempre pronto nelle difficoltà. Perciò non temiamo se la terra è sconvolta, se i monti si smuovono in mezzo al mare Nella puntata odierna di Violissima in studio ci sono gli immancabili Davide Abiusi, Samuele Abiusi, Claudio Coppini, Roberto Davide Papini e Marco Zanini. Marco Zanini

Violissima 4 novembre 2016: Due vittorie per ripartire, con la Samp si cerca la definitiva continuita'

Violissima 4 novembre 2016: Due vittorie per ripartire, con la Samp si cerca la definitiva continuita'

Due belle vittorie che danno la certezza di stare assistendo ad una Fiorentina in crescita. Questo hanno detto infatti le partite con Bologna e Slovan Liberec, superate brillantemente dai viola: Sousa infatti comincia a rivedere la sua vecchia squadra, quella che aveva stupito tutti. Il primo tempo a Bologna abbiamo assistito alla miglior Fiorentina stagionale, seguita da un secondo tempo non all'altezza, a tratti deludente, ma comunque di controllo. Con lo Slovan invece i gigliati hanno vinto da grande squadra: concedendo zero, giocando a bassi ritmi senza mai accelerare (per risparmiare energie preziose) e punendo ad ogni errore del modesto avversario. E' altrettanto evidente che la Fiorentina giochi meglio quando affronta squadre che non si chiudono a riccio davanti alla propria area di rigore. Per questo la partita contro la Sampdoria di domenica (ore 18) e' particolarmente insidiosa: i blucerchiati verranno al Franchi presumibilmente proprio con un atteggiamento guardingo e difensivo, per sfruttare poi le ripartenze concesse dalla squadra viola. Sara' dunque fondamentale mantenere per i novanta minuti velocita' ed intensita' di gioco (quest'ultima vero mantra di Sousa nelle ultime conferenze stampa), perche' un possesso palla a ritmi lenti contro una squadra ben organizzata come la Sampdoria puo' portare ben poco. Nella puntata odierna di Violissima abbiamo avuto il piacere di avere il capo dell'ufficio stampa dell'Unione delle Comunità Ebraiche Italiane Adam Smulevich in collegamento telefonico. Insieme a loro gli immancabili Davide Abiusi, Samuele Abiusi, Claudio Coppini e Marco Zanini. Marco Zanini

Violissima 28 ottobre 2016: Altro passo falso viola, ora il Bologna

Violissima 28 ottobre 2016: Altro passo falso viola, ora il Bologna

Aveva illuso tutti la bella vittoria di Cagliari, poi pero' la Fiorentina e' tornata ad incappare nell'ennesimo incidente di percorso: il pareggio contro il Crotone lascia amareggiata la piazza viola, dato che i calabresi sono ultimi in classifica con due punti all'attivo, dei quali il secondo conquistato proprio contro i viola mercoledì. Le attenuanti di tale risultato sono state spiegate da Paulo Sousa subito dopo il match: il campo pesante non ha aiutato una squadra tecnica come la Fiorentina; inoltre l'interruzione del match per quasi un'ora ha generato un evidente calo di tensione nei giocatori scesi in campo con la maglia viola. Entrambe motivazioni giuste, ma che non sono sufficienti a spiegare un pareggio in casa contro una delle squadre piu' deboli del campionato, soprattutto considerando i risultati altalenanti ottenuti sin qui dalla Fiorentina. Adesso la squadra di Sousa e' attesa dall'ennesimo riscatto contro il Bologna, in un'altra partita da non sbagliare per non perdere troppo contato con l'Europa. Nella puntata odierna di Violissima abbiamo avuto il piacere di avere Niccolo' Dainelli e Roberto Davide Papini in collegamento telefonico. Insieme a loro gli immancabili Davide Abiusi, Samuele Abiusi, Claudio Coppini e Marco Zanini. Il verso biblico scelto dal pastore Avventista Davide Abiusi per questa puntata vuole essere una preghiera per le popolazioni colpite dall'ennesimo terremoto nel centro Italia, e si trova nel libro dei Salmi, capitolo 46, versi 1-3: Dio è per noi un rifugio e una forza, un aiuto sempre pronto nelle difficoltà. Perciò non temiamo se la terra è sconvolta, se i monti si smuovono in mezzo al mare, se le sue acque rumoreggiano, schiumano e si gonfiano, facendo tremare i monti. Marco Zanini

Violissima 21 ottobre 2016: Con lo Slovan segnali di ripresa, ma la vera prova e' il Cagliari

Violissima 21 ottobre 2016: Con lo Slovan segnali di ripresa, ma la vera prova e' il Cagliari

Se in campionato la Fiorentina fatica terribilmente a trovare la via del gol e dunque le vittorie, in Europa League il cammino viola sembra essere in discesa. La vittoria per 3-1 contro i cechi dello Slovan Liberec, infatti, proietta la Fiorentina al primo posto solitario nel girone, inseguita a tre punti di distanza da Paok e Qarabag. La buona posizione in classifica consentira' a Paulo Sousa di far rifiatare i titolari nei prossimi impegni di coppa. Oltre al buon risultato la Fiorentina ha mostrato un nuovo assetto tattico: il 4-3-1-2 scelto dal tecnico portoghese ha convinto per il ritorno al centrocampo a tre, soprattutto nel primo tempo. La manovra viola e' apparsa piu' verticale e con un maggiore grado di coinvolgimento delle punte (come dimostrato dai marcatori: doppietta di Kalinic e rete di Babacar). Certamente pero' bisogna dire che l'avversario non era irresistibile e che i viola nel secondo tempo hanno per larghi tratti sofferto, costringendo Tatarusanu ad almeno tre interventi decisivi per salvare il risultato. Dunque la Fiorentina e' ancora ben lontana dall'aver superato le difficolta' di questo zoppicante inizio di stagione; perlomeno pero' si e' vista la volonta' dell'allenatore di cambiare qualcosa. Contro il Cagliari probabilmente il nuovo assetto a centrocampo verra' messo ancora alla prova, contro un avversario decisamente piu' impegnativo e giocando su un campo storicamente molto difficile per i viola. Purtroppo pero' la Fiorentina si e' messa nella condizione di non potersi accontentare neanche di un pareggio in trasferta: la classifica non aspetta piu' e se i viola non cominceranno da subito a conquistare tre punti saranno destinati ad una stagione anonima. Nella puntata odierna di Violissima abbiamo avuto il piacere di avere nuovamente Niccolo' Dainelli come ospite telefonico. Insieme a lui gli immancabili Davide Abiusi, Samuele Abiusi, Claudio Coppini e Marco Zanini. Il verso biblico scelto dal pastore Avventista Davide Abiusi per questa puntata prende spunto dall'iniziativa "Partita della Pace", partita di beneficenza richiesta volutamente dal Papa e andata in scena il 12 ottobre. Proprio partendo dallo stesso obiettivo che si poneva la Partita della Pace, il pastore ha scelto un significativo versetto biblico che si trova nel libro dell'apostolo Matteo, capitolo 5, verso 9: Beati quelli che si adoperano per la pace, perché saranno chiamati figli di Dio. Marco Zanini

Violissima 14 ottobre 2016: Domenica c'e' l'Atalanta, Sousa cambiera' qualcosa?

Violissima 14 ottobre 2016: Domenica c'e' l'Atalanta, Sousa cambiera' qualcosa?

Dopo la lunga pausa per le nazionali torna finalmente il campionato di Serie A. La Fiorentina domenica, all'ora di pranzo, affrontera' l'Atalanta di Gasperini, squadra reduce da due vittorie consecutive. Sulla carta ovviamente la Fiorentina parte favorita, dato che puo' contare su una rosa qualitativamente migliore di quella dei bergamaschi. Ma i nerazzurri sono mentalmente piu' solidi dei viola in questo momento della stagione, date le difficolta' (ormai arcinote) dei ragazzi di Paulo Sousa a trovare la via del gol. Cosa fara' il tecnico portoghese? Insistera' ancora con il modulo che utilizza da quando e' arrivato a Firenze? Oppure cerchera' di cambiare qualcosa, magari provando ad affiancare Babacar alla punta titolare Kalinic? L'ambiente fiorentino chiede a gran voce di vedere qualcosa di diverso fin da subito, vedremo se Sousa riterra' che questa sia la giusta soluzione ai problemi della Fiorentina. Nella puntata odierna di Violissima abbiamo avuto il gradito ritorno di Niccolo' Dainelli in collegamento telefonico. Rolando Rizzo, pastore in pensione della Chiesa Avventista e grande tifoso viola, e' invece stato nostro ospite in studio. Insieme a loro gli immancabili Claudio Coppini e Marco Zanini. Il verso biblico scelto da Rolando Rizzo per questa puntata si trova nel libro 1 Tessalonicesi, capitolo 5, versi 9-11: Dio infatti non ci ha destinati a ira, ma ad ottenere salvezza per mezzo del nostro Signore Gesu' Cristo, il quale e' morto per noi affinche', sia che vegliamo sia che dormiamo, viviamo insieme con lui. Percio', consolatevi a vicenda ed edificatevi gli uni gli altri, come d'altronde gia' fate.   Marco Zanini

Violissima 7 ottobre 2016: Risultati altalenanti per la Fiorentina, come risolvere i problemi in attacco?

Violissima 7 ottobre 2016: Risultati altalenanti per la Fiorentina, come risolvere i problemi in attacco?

La brutta sconfitta di Torino lascia una grande amaro in bocca nei tifosi viola, perche' la Fiorentina da tempo mostra gli stessi problemi, senza riuscire a superarli. Oltre ai grossolani errori difensivi, la maggior problematica fino ad oggi e' stata indubbiamente la sterilita' in attacco della squadra viola, che risale addirittura alla seconda parte della passata stagione, e che sembra arrivata ad un punto critico. Esclusa la partita con il Qarabag (in cui i viola hanno si' segnato 5 reti, ma in superiorita' numerica) la Fiorentina in campionato e' andata in gol sei volte in sette partite, bottino decisamente misero per una squadra che aspira a confermare il proprio posto in Europa. Soprattutto considerando che le poche reti segnate vanno di pari passo con le difficolta' dei viola ad arrivare a tirare pericolosamente in porta. Cosa deve fare Paulo Sousa? Continuare ad insistere con la stessa formazione aspettando che la condizione cresca ed i suoi uomini di fiducia si riprendano dal momento difficile? Oppure cercare di cambiare qualcosa per aumentare il peso in attacco, anche a costo di rischiare di sbilanciare leggermente la squadra? Il dibattito e' aperto, il dato di fatto sono i soli otto punti raccolti finora in campionato (sebbene con una partita in meno), ben dieci in meno rispetto all'entusiasmante inizio di stagione 2015-2016. Ospiti odierni a Violissima Gaia Simonetti in collegamento telefonico, ufficio stampa Lega Pro, con la quale abbiamo parlato delle molteplici belle iniziative che la vecchia Serie C ha in agenda per la stagione 2016-2017. Maurizio Caracciolo, direttore della casa editrice ADV e grande tifoso viola, e' invece stato nostro ospite in studio. Accanto a lui lo staff di Violissima: Samuele Abiusi, Claudio Coppini, Roberto Davide Papini e Marco Zanini. Il verso biblico scelto da Claudio Coppini per questa puntata si trova nel libro di Isaia capitolo 40, versi 30-31: I giovani si affaticano e si stancano; i più forti vacillano e cadono; ma quelli che sperano nel Signore acquistano nuove forze, si alzano a volo come aquile, corrono e non si stancano, camminano e non si affaticano. Marco Zanini

Violissima 30 settembre 2016: "Manita" al Qarabag, adesso pero' a Torino per confermarsi

Violissima 30 settembre 2016: "Manita" al Qarabag, adesso pero' a Torino per confermarsi

La sterilita' in attacco della Fiorentina si e' interrotta con la partita di Europa League: sono infatti state cinque reti segnate agli azeri del Qarabag, peraltro tutte realizzate da attaccanti. Ma la partita di coppa non puo' essere una vera e propria dimostrazione del superamento dei problemi della Fiorentina: fin quando si e' giocato in undici contro undici il Qarabag ha messo in seria difficolta' la Fiorentina, che ha cominciato a dominare la partita solo in superiorita' numerica. Un particolare sorriso pero' lo lascia la doppietta di Zarate: dopo i gravi problemi familiari che ha dovuto passare, tutto il popolo viola e' contento di vederlo tornare a segnare, sperando che il peggio se lo sia lasciato alle spalle. Una prova ben piu' dimostrativa del momento della Fiorentina la dara' la partita di domenica ore 18 contro il Torino. I granata vengono da una splendida vittoria con la Roma in cui hanno ritrovato i gol di Belotti, vera e propria arma in più del Toro di Mihajlovic e pericolo numero uno per la difesa viola. La Fiorentina dovra' prestare attenzione alle ripartenze micidiali dei granata ma cercare comunque di fare la partita, per riuscire finalmente a sbloccarsi a livello realizzativo anche in campionato e porre fine alle difficolta' incontrate finora sottoporta. Ospite odierno a Violissima Marco Perassi, gestore del bar "Vincaffe' Sport" a Torre Pellice e soprattutto grande tifoso granata, che provera' a vincere la Bibbia Viola con il suo pronostico di Torino-Fiorentina. Il verso biblico scelto dal pastore Davide Abiusi per questa puntata si trova nella lettera di Paolo ai Romani, capitolo 1, verso 16: Infatti non mi vergogno del vangelo; perche' esso e' potenza di Dio per la salvezza di chiunque crede; del Giudeo prima e poi del Greco Ad accompagnarvi in questi 40 minuti insieme Davide Abiusi, Samuele Abiusi, Claudio Coppini, Roberto Davide Papini e Marco Zanini in regia. Marco Zanini

Violissima 23 settembre 2016: Fiorentina ancora non brillante, ma col Milan obbligatorio provarci

Violissima 23 settembre 2016: Fiorentina ancora non brillante, ma col Milan obbligatorio provarci

Dopo quattro punti nelle ultime due partite la Fiorentina si prepara alla sfida con il Milan del grande ex Montella, che ha lasciato bei ricordi nelle menti dei fiorentini. La squadra viola arriva alla sfida con i rossoneri con un gioco che non convince a pieno e una condizione che ancora non sembra ottimale; nonostante cio' c'e' la consapevolezza di essere certamente all'altezza dell'avversario. Inoltre si ha l'impressione che i ragazzi di Sousa ultimamente riescano a trovare maggiori motivazioni contro avversari di alta fascia, ad esempio la partita con la Roma, e che facciano piu' fatica ad approcciarsi alla partita contro squadre sulla carta meno attrezzate, come Udinese o Genoa. Motivazioni a parte, Paulo Sousa dovra' essere bravo a contenere il pericolosissimo tridente d'attacco milanista, viste anche le incertezze difensive palesate soprattutto nella sfida di Udine ed il probabile forfait di Astori. Oltre all'ex Cagliari ancora in dubbio la presenza di Vecino, ormai out da quasi un mese ma sostituito egregiamente dalla sorpresa Carlos Sanchez. Il colombiano, con la sua forza fisica e la sua dote nel recuperare palloni, ha convinto tutti: il centrocampo viola aveva bisogno di un elemento del genere, anche considerando che Borja Valero, giocatore chiave in quella zona del campo, non sta vivendo il suo momento piu' brillante. In attacco contro il Milan dovrebbero tornare Kalinic ed Ilicic ma occhio alla sorpresa Babacar: il senegalese e' stato di gran lunga il migliore in campo contro l'Udinese andando a segno con un grandissimo gol. Date le difficolta' nell'arrivare a tirare in porta che la Fiorentina continua a palesare, non e' escluso che Sousa possa decidere di puntare ancora sul giovane talento classe '93 per dare piu' peso ad un attacco finora abbastanza sterile. Ad accompagnarvi in questi 40 minuti insieme Davide Abiusi, Samuele Abiusi, Claudio Coppini e Marco Zanini in regia. Marco Zanini

Violissima 16 settembre 2016: Problema gol per la Fiorentina in vista della Roma

Violissima 16 settembre 2016: Problema gol per la Fiorentina in vista della Roma

Il pareggio fuori casa contro il PAOK Salonicco lascia parzialmente soddisfatti sulla prestazione della Fiorentina. La squadra e' parsa in ripresa rispetto alle ultime uscite, anche se l'avversario che aveva di fronte non era certo irresistibile; ma non e' riuscita a segnare nemmeno un gol, palesando ancora una volta i problemi in attacco che la squadra si trascina dietro dalla scorsa stagione. Due sole reti (su palla inattiva peraltro) per la Fiorentina 2016-2017, che contro il PAOK e' andata si' vicina a segnare in un alcune occasioni, ma non e' apparsa brillante come nella prima parte dello scorso campionato ed ha continuato a tirare poco in porta, nonostante la formazione prevedesse due punte di ruolo. Spetta a Paulo Sousa cercare di trovare al piu' presto un rimedio alla sterilita' sotto porta, anche perche' domenica sera ore 20.45 al Franchi arriva la Roma. Una squadra che ha un potenziale offensivo impressionante, ma che in fase difensiva concede qualcosa. La Fiorentina dunque dovra' mostrare un passo avanti anche rispetto alla gara di Salonicco per poter superare i giallorossi, che di certo non arrivano con il morale alle stelle: anche per la squadra di Spalletti infatti e' arrivato un pareggio in Europa, oltre all'eliminazione ai playoff di Champions League che ancora brucia. Ad accompagnarvi in questi 40 minuti insieme in studio abbiamo avuto Davide Abiusi, Samuele Abiusi, Claudio Coppini e Marco Zanini in regia. Marco Zanini

Violissima 9 settembre 2016: Con il Genoa sfida storicamente impegnativa

Violissima 9 settembre 2016: Con il Genoa sfida storicamente impegnativa

Dopo la pausa per le nazionali questo weekend ricomincia il campionato di Serie A. Per la Fiorentina domenica ore 15 c'e' la sfida contro il Genoa a Marassi, che storicamente nasconde sempre grandi insidie per il terreno non ottimale e per l'enorme spinta dei tifosi del Grifone. Mister Sousa da giovedi' ha a disposizione la rosa completa, con i vari nazionali tutti rientrati alla base, sebbene debba fare i conti con gli acciaccati di turno: Gonzalo Rodriguez, reduce dall'infortunio muscolare che gli ha impedito di scendere in campo contro il Chievo, si e' allenato tutta la settimana e dovrebbe farcela; per Vecino invece qualche dubbio in piu'. In caso di forfait dell'uruguaiano spazio a Carlos Sanchez, reduce dalla convocazione in Nazionale (con la quale ha giocato 90 minuti contro il Brasile). Per il resto, salvo sorprese, la squadra presumibilmente sara' pressoche' la stessa che ha affrontato il Chievo, con il ballottaggio Tello-Bernardeschi sulla fascia destra. Oltre all'analisi del prepartita, a Violissima abbiamo parlato della discussa terza maglia della Fiorentina, presentata giovedi' al Fiorentina Store Duomo con Gonzalo e Astori come testimonial, cosi' come del "caso" Babacar. Giocatore dato per partente gia' alla fine dello scorso campionato e che invece, forse a causa di una valutazione decisamente esagerata, e' rimasto alla corte di Paulo Sousa. Sebbene tra i due non ci sia un grande rapporto il senegalese ha l'ultima opportunita' di emergere, dato che e' l'unica prima punta in rosa oltre al titolare Kalinic e dato che la Fiorentina da questa domenica comincera' a giocare ogni tre giorni, sforzo che richiede una turnazione dei titolari. Ad accompagnarvi in questi 40 minuti insieme in studio abbiamo avuto Davide Abiusi, Samuele Abiusi, Claudio Coppini e Marco Zanini; Roberto Davide Papini  in collegamento telefonico. Marco Zanini

Violissima 2 settembre 2016: Si riparte da un mercato insoddisfacente, la Curva Fiesole pubblica un comunicato durissimo

Violissima 2 settembre 2016: Si riparte da un mercato insoddisfacente, la Curva Fiesole pubblica un comunicato durissimo

Riparte una nuova stagione di Violissima, che seguira' ogni venerdì ore 9.15 l'andamento della Fiorentina in questa stagione 2016-2017. Presenti in studio Claudio Coppini, Giulia Granzotto (entrata ufficialmente a far parte dello staff di Violissima) e Manuele Pieraccioni, fiduciario del CONI della Val di Sieve e del Valdarno. In collegamento telefonico invece abbiamo avuto il piacere di avere come ospite Walter Sorbi, grande tifoso della Fiorentina. La nuova stagione si apre con l'amarezza dei tifosi per il mercato non soddisfacente, complice un buco di bilancio che la societa' viola si trascinava dietro dai tempi dell'acquisto di Mario Gomez. Le intenzioni della societa' sul mercato erano state chiare fin dall'inizio: non ci sarebbero stati molti soldi per poter agire facilmente in entrata, ma l'obiettivo sarebbe stato quello di mantenere tutti i titolari, cercando di costruire intorno a loro un nucleo di giovani pronti ad esplodere nel corso della stagione. Operazione quasi del tutto riuscita, eccezion fatta per la cessione di Marcos Alonso al Chelsea per la cifra monstre di 27 milioni di euro, soldi che però la Fiorentina non e' riuscita a reinvestire e probabilmente non reinvestira' neanche a gennaio, viste le difficoltà trovate a far quadrare i conti per non ricadere in sanzioni dettate dal Fair Play Finanziario. Il malumore del popolo viola e' esploso in un comunicato durissimo della Curva Fiesole, che ha esternato grande insofferenza verso la proprieta' e si è schierata dalla parte di Corvino, del mister e della squadra. Parole forti, che avranno sicuramente delle ripercussioni nei prossimi giorni. Bisognera' infatti vedere come la proprietà della Fiorentina reagira' al duro comunicato del tifo viola, fermo restando che l'ambiente a Firenze in queste ore e' tutt'altro che tranquillo. Marco Zanini

Altro-Binario Estate: Parliamo di mare e di... App!

Altro-Binario Estate: Parliamo di mare e di... App!

In questa puntata della rubrica "L'Altro-Binario Estate" in studio con Giulia Granzotto, Claudio Coppini e Marco Zanini, anche il pastore della comunità avventista di Firenze, Luca Faedda, per parlare del tempo della vacanza, del viaggio alla luce delle moderne tecnologie che, volenti o nolenti, ci coinvolgono quotidianamente. Come sempre buona musica, qualche spunto interessante e una telefonata di Franca da Firenze, che ci offre una proposta davvero interessante per allargare anche alle generazioni meno giovani e meno tecnologiche la possibilità di imparare ad "entrare" nella network society, per poter utilizzare in modo intelligente e interattivo la rete. Ricordiamo ai nostri amici che RVS adesso ha bisogno del vostro sostegno e che potete contattarci in ogni momento per donare un piccolo contributo allo 055414040 oppure firenze@radiovocedellasperanza.it e anche dalla pagina fb Radio Voce della Speranza - Firenze. &nbsp

Altro-Binario Estate: Cavalcando le onde di RVS

Altro-Binario Estate: Cavalcando le onde di RVS

Con questa frizzante puntata di "Altro Binario Estate" il treno si ferma con Claudio Coppini, Giulia Granzotto e Marco Zanini al binario-vacanze! Il nostro viaggio si orienta variando dalle semplici preferenze "mare o montagna" fino a parlare anche di vacanze intelligenti: come e quando preventivarle, di quali siti web fidarsi e, soprattutto, ricordiamoci sempre di portare con noi i nostri amici animali! Ricordiamo ai nostri amici che RVS adesso ha bisogno del vostro sostegno e che potete contattarci in ogni momento per donare un piccolo contributo allo 055414040 oppure firenze@radiovocedellasperanza.it e anche dalla pagina fb Radio Voce della Speranza - Firenze. &nbsp

Azzurrissima 8 luglio 2016: Gran finale in arrivo con Francia-Portogallo

Azzurrissima 8 luglio 2016: Gran finale in arrivo con Francia-Portogallo

L'Italia e' ormai fuori dai giochi e la finale di EURO2016 sara' Francia-Portogallo. Resta un po' di rammarico per gli Azzurri, visto il modo in cui sono usciti dalla competizione; pero' rimane soprattutto la consapevolezza del grande Europeo affrontato dagli uomini di Conte. Nessuno avrebbe scommesso che l'Italia piu' povera qualitativamente degli ultimi 20 anni sarebbe arrivata a giocarsi una semifinale europea ai rigori contro i campioni del mondo in carica non sfigurando affatto, tutt'altro. Il solito cuore e l'organizzazione tattica ai limiti della perfezione hanno permesso anche stavolta agli Azzurri di dare un'ottima impressione e uscire a testa alta da questi Europei. Ma la stessa Germania e' stata elminata da una Francia cinica e molto intelligente a sfruttare le debolezze dei tedeschi. Adesso tutti attendono la sfida tra Cristiano Ronaldo e Griezmann; tra Renato Sanchez e Payet. Francia che parte coi favori del pronostico, sia per il fattore campo che per una rosa mediamente piu' completa di quella portoghese. Occhio pero' alle sorprese. Il Portogallo infatti, con il suo ambiguo percorso verso la finale, ha dimostrato di poter sorprendere l'avversario in qualsiasi momento, nonostante non giochi certo un calcio spettacolare. Anche oggi ad accompagnarci in questo appuntamento abbiamo avuto, in collegamento telefonico, Mario Agostino, giornalista che collabora con Avvenire e con il sito http://www.europei-di-calcio-2016.com/. In studio Samuele Abiusi, Davide Abiusi, Claudio Coppini e Marco Zanini in regia. Marco Zanini

Azzurrissima 1 luglio 2016: E' sempre Italia-Germania

Azzurrissima 1 luglio 2016: E' sempre Italia-Germania

Ancora una volta le strade di Italia e Germania si incrociano in una competizione internazionale. La splendida vittoria contro la Spagna ha infatti aperto agli Azzurri le porte dei quarti di finale, in cui affrontera' i campioni del mondo in carica per una "classica" che non perde mai di fascino. La Nazionale ha dimostrato ancora una volta di avere grinta e coesione da vendere; caratteristiche che sono riuscite a colmare il divario tecnico con altre squadre piu' quotate. Ma e' soprattutto l'organizzazione tattica ai limiti della perfezione a colpire: Antonio Conte si dimostra ancora una volta il vero top player della spedizione azzurra. Adesso contro i tedeschi l'asticella di alza ancora. I campioni del mondo in carica sembrano in gran forma: zero goal subiti, grande forza fisica unita a doti tecniche notevoli, giocatori completi in tutti i ruoli. E' ovvio che il favore del pronostico lo abbia la Germiania, ma la storia dice che quando incontrano l'Italia per i tedeschi si fa sempre durissima. Ci auguriamo che anche domani sera la storia si ripeta. Anche oggi ad accompagnarci in questo appuntamento abbiamo avuto, in collegamento telefonico, Mario Agostino, giornalista che collabora con Avvenire e con il sito http://www.europei-di-calcio-2016.com/. Anche Claudio Coppini e' stato ospite telefonico: in diretta da Santa Croce ci ha portato la testimonianza di due tifosi tedeschi un po' particolari. In studio Samuele Abiusi, Davide Abiusi, Niccolo' Dainelli e Marco Zanini in regia. Marco Zanini

Azzurrissima 24 giugno 2016: Di nuovo la Spagna per la rivincita di Euro2012

Azzurrissima 24 giugno 2016: Di nuovo la Spagna per la rivincita di Euro2012

Conclusasi la fase a gironi, la Nazionale italiana si lancia verso la prossima sfida, estremamente complicata. La Spagna di Del Bosque, bicampione in carica, e' una delle formazioni piu' complete e tecniche della competizione ed e' la squadra che, quattro anni fa, ci ha umiliato in finale imponendo un 4-0 pesantissimo. Per questo la sfida di lunedi' sera ha il sapore della grande rivincita. L'Italia di certo non puo' competere sul piano qualitativo con questa Spagna. D'altra parte pero' la grinta, il carattere e l'organizzazione tattica mostrati dalla squadra di Conte soprattutto nella prima partita possono essere l'arma vincente per superare il turno ed approdare ai quarti di finale. Cosi' come l'eccessiva quantita' di errori tecnici e la superficialita' che la Nazionale ha palesato nelle due successive partite potrebbero affossare gli azzurri. E' pero' evidente come, in tutta la sua storia, l'Italia dia il meglio di se' quando non sottovaluta l'avversario, eventualita' impossibile con la Spagna. Anche oggi ad accompagnarci in questo appuntamento abbiamo avuto, in collegamento telefonico, Mario Agostino, giornalista sportivo esperto di EURO2016 che collabora con Avvenire e con il sito http://www.europei-di-calcio-2016.com/ . Insieme a lui gli immancabili Samuele Abiusi, Claudio Coppini e Marco Zanini in regia. Ospite a sorpresa il pastore Davide Abiusi. Marco Zanini

Azzurrissima 17 giugno 2016: Oggi Italia-Svezia, vincere per assicurarsi il girone

Azzurrissima 17 giugno 2016: Oggi Italia-Svezia, vincere per assicurarsi il girone

La bella vittoria degli Azzurri contro il Belgio (secondo nel ranking FIFA) ha acceso un grande entusiasmo nel popolo italiano. Nessuno si aspettava una prestazione cosi' convincente al debutto in questa competizione; sebbene la vittoria sia da dividere tra meriti dell'Italia e demeriti del Belgio. Se infatti la squadra di Conte ha mostrato tutte le caratteristiche tipiche del suo allenatore (corsa, grinta, grandissimo senso tattico), il Belgio e' sembrata una squadra piena di talenti che giocano tutti per sé stessi. Nonostante cio' e' evidente che questa sia proprio la vittoria di Conte, data la lezione di tattica impartita all'allenatore belga e il riscatto di gran parte degli uomini del suo gruppo storico, i 'titolarissimi' che sulla carta possiedono meno qualita' di molti giocatori lasciati in panchina. Oggi pomeriggio l'Italia affronta la Svezia, partita sulla carta piu' abbordabile e per questo storicamente molto piu' complicata di quella giocata lunedi'. Gli scandinavi non hanno un grande organico, eccezion fatta per il fenomeno con il numero 10 la' davanti, un tale Zlatan Ibrahimovic. D'altra parte pero' si difendono in 10 dietro la linea del pallone. Questa caratteristica costringe l'Italia a dover prendere in mano il controllo del gioco per riuscire a scardinare la difesa svedese, snaturando le caratteristiche di "attesa e ripartenza" espresse nella partita di esordio. Oltre all'aspetto del gioco ovviamente c'e' quello mentale: l'Italia spesso sottovaluta gli avversari che sulla carta le sono inferiori, basta tornare indietro di due anni per farsi un'idea. Stara' ancora una volta al sergente Conte motivare i ragazzi allo stesso modo in cui sono entrati in campo lunedi' sera, perche' questa Nazionale e' una squadra di cuore e grinta, che non puo' riuscire a spuntarla contro nessun avversario se non entra in campo col coltello tra i denti. Anche oggi ad accompagnarci in questo appuntamento abbiamo avuto, in collegamento telefonico,   Mario Agostino, giornalista sportivo che collabora con Avvenire e, soprattutto, con il sito http://www.europei-di-calcio-2016.com/ . Insieme a lui gli immancabili Samuele Abiusi, Claudio Coppini, Marco Zanini in regia e Roberto Davide Papini in collegamento telefonico. Marco Zanini

Violissima 13 maggio 2016: Si riparte da Sousa e... Cognigni. Chi sara' il nuovo DS?

Violissima 13 maggio 2016: Si riparte da Sousa e... Cognigni. Chi sara' il nuovo DS?

Ormai manca solo una partita alla conclusione di questo ambiguo campionato. La Fiorentina e' passata dalle ambizioni piu' insperate alla disillusione del girone di ritorno, come troppo spesso accade nella storia recente viola. La partita con la Lazio conta poco o niente. Ormai tutti aspettano la fine di questa stagione per iniziare costruire la Fiorentina che verra'. La buona notizia e' che sara' ancora Paulo Sousa a guidare la Fiorentina 2016-2017, garantendo una continuita' nella guida tecnica che in molti si auguravano e mettendo fine a tutti i 'mal di pancia' emersi dopo il disastroso mercato invernale. L'allenatore viola e' la prima conferma, la seconda invece riguarda i piani alti e ce la da lo stesso Sousa: sara' Mario Cognigni ad avere il controllo e l'ultima parola su tutte le decisioni inerenti al mercato della Fiorentina. Il presidente esecutivo, infatti, ha ricevuto un'importante investitura da parte del tecnico viola, che lo ha indicato come principale referente per i prossimi fondamentali mesi. Cio' che queste parole sembrano implicare e' l'ulteriore allontanamento di Andrea Della Valle dalla Fiorentina; anche se e' troppo presto per poter affermare con certezza se la situazione che si prospetta sia davvero questa. Comunque vada, da lunedi' partira' la nuova stagione della Fiorentina. Ci aspettano grandi cambiamenti nel parco giocatori con il probabile innesto di talenti italiani, obbligatori grazie alle nuove leggi della FIGC. Tuttavia, prima di parlare di giocatori, manca ancora l'ultimo pezzo del puzzle che comporra' l'organico della societa' viola: il direttore sportivo. Non sappiamo ancora se sara' ancora Daniele Prade' a guidare il mercato della Fiorentina; oppure lo scettro passera' a Corvino (le voci su un suo ritorno sono sempre piu' insistenti), Marino o qualche altro nome ancora non uscito sui giornali. Una volta stabilito il DS, il mercato viola potra' finalmente decollare, con la speranza che errori come quelli ai quali abbiamo assistito nelle ultime due sessioni di calciomercato possano non ripetersi. Oltre ai "soliti noti" Samuele Abiusi, Claudio Coppini e Marco Zanini in regia, quest'oggi a Violissima abbiamo avuto il piacere di collegarci telefonicamente con Franco Evangelisti, pastore evangelico e responsabile dell'8x1000 alla Chiesa Avventista, oltre ad essere anche un grande tifoso della Fiorentina. Abbiamo approfittato della sua gradita presenza per parlare con lui di un'iniziativa organizzata dalla fondazione Adventum Onlus che si svolgera' a Firenze lunedi' 16 maggio alle ore 20:45. Al teatro di Rifredi in via Vittorio Emanuele II n. 303, avra' luogo uno spettacolo teatrale dal titolo "Niente per niente - storie sospese tra il sovraindebitamento e l'usura", progetto teatrale inserito nella campagna di sensibilizzazione "SOLO SE PUOI" per un uso responsabile del denaro e la prevenzione dell'usura. L'ingresso e' gratuito fino ad esaurimento posti previa prenotazione su solosepuoi.ottopermilleavventisti.it oppure