Notice: Undefined variable: taxonomy_image in /usr/share/wordpress-3.9-multisite-rvs/wp-content/plugins/categories-images/categories-images.php on line 354
Articoli taggati con "pace"

Nel 2017 non possiamo rimanere in silenzio

Nel 2017 non possiamo rimanere in silenzio

In questo numero della rubrica L'Altro-Binario, per riflettere sul 2016 e proiettarsi sull'anno appena iniziato i "nostri" conduttori, Claudio Coppini e Roberto Vacca, prendono spunto da un appello che padre Alex Zanotelli, missionario Comboniano, ha lanciato lunedi' 1 gennaio per la Giornata mondiale della Pace, dal titolo:  "Non possiamo rimanere in silenzio" (appello che potete leggere in fondo, sotto la foto). E lo fanno con un ospite speciale, Renato Sacco, coordinatore di Pax Christi, che ci aiuta a comprendere meglio la denuncia del denso articolo-appello di padre Zanotelli, ma anche a valorizzare gli atti e gli sforzi compiuti dal movimento per la pace in quest'anno. E infine una sottolineatura rivolta a tutti coloro che si professano cristiani, un invito a riappropriarsi del vangelo di Cristo come orientamento di vita. “Non possiamo rimanere in silenzio” Appello di padre Alex Zanotelli, missionario comboniano, nella Giornata mondiale della Pace GIORNATA MONDIALE DELLA PACE L’anno 2016 ha visto trionfare la normalita' della guerra, la Terza Guerra mondiale a pezzetti, come la chiama Papa Francesco, una guerra spaventosa che ha il suo epicentro in Medio Oriente ed ha mostrato tutta la sua ferocia, disumanita' e orrore nell’assedio della citta' martire, Aleppo. Una guerra che attraversa anche l’intera zona saheliana dell’Africa, dalla Somalia al Sudan (Darfur e Montagne Nuba), dal Sud Sudan al Centrafrica, dalla Nigeria (Nord) alla Libia, dal Mali al Gambia. Senza dimenticare i massacri nel cuore dell’Africa, in Burundi e Congo(Beni). Siamo davanti a desolanti scenari di guerra che si estendono dallo Yemen all’Afghanistan, guerre combattute con armi sempre piu' sofisticate e a pagarne le spese sono sempre più i civili. “Come e' possibile questo?- si chiede Papa Francesco. E’ possibile perche' dietro le quinte ci sono interessi, piani geopolitici, avidita' di denaro e di potere, c’e' l’industria delle armi che sembra essere tanto importante.” E’ l’industria delle armi, fiorentissima oggi, a gioire di tutto questo. Secondo i dati Sipri, a livello mondiale, investiamo quasi 5 miliardi di dollari al giorno in armi. A livello italiano, secondo l’Osservatorio ne spendiamo 64 milioni di euro al giorno. E’ un’industria fiorente quella italiana delle armi che esportiamo e vendiamo in tutto il mondo. In questo periodo abbiamo venduto bombe all’Arabia Saudita e al Qatar, che poi le hanno date a gruppi armati legati a Al-Qaeda come a Jabhat al –Nusra in Siria. E tutto questo nonostante la legge 185/90 che vieta la vendita di armi a paesi in guerra e a paesi dove vengono violati i diritti umani. L’Italia ha esportato armi nel 2015 per un valore di oltre 7 miliardi di euro a tanti paesi che sono o in guerra o dove sono violati i diritti umani. Ma come fanno i nostri governi a

Racconti allo specchio - Segni di speranza

Racconti allo specchio - Segni di speranza

Ernesto Olivero ha fondato a Torino nel 1964 il Servizio Missionario Giovani (Sermig), insieme alla moglie Maria e ad un gruppo di giovani decisi a sconfiggere la fame con opere di giustizia, a promuovere sviluppo, a vivere la solidarietà verso i più poveri. Negli anni ’80, all’interno del Sermig, nasce la Fraternità della Speranza, costituita da giovani, coppie di sposi e famiglie, monaci e monache che si dedicano a tempo pieno al servizio dei poveri e alla formazione dei giovani, con il desiderio di vivere il Vangelo e di essere segno di speranza. Nel 1983 al Sermig viene assegnato in comodato dal Comune di Torino l’ex Arsenale Militare di Piazza Borgo Dora. Inaugurato un anno dopo, l'Arsenale della Pace è da allora luogo di solidarietà, di preghiera e di silenzio, di cultura e di formazione. Ernesto Olivero ha ricevuto per il suo impegno numerose onorificenze ed è stato proposto più volte per la candidatura al Premio Nobel per la Pace. Si racconta ai microfoni della nostra emittente attraverso un’intervista a cura del pastore avventista Corneliu Lupu Benone, direttore di RVS Roma

EDITORIALE – Come presiedere la pace?

EDITORIALE – Come presiedere la pace?

Da qualche tempo le notizie infondono nell'animo una sensazione di angoscia, di paura e di smarrimento. Stiamo assistendo a una guerra contro il terrorismo. Tutto questo crea in alcuni uno stato di diffidenza verso il diverso. Altri reagiscono partecipando a manifestazioni in favore della pace. Si dimentica però che queste vittime innocenti sono state uccise dalle armi che noi occidentali abbiamo venduto a vari Paesi, compreso il Califfato. Un testo biblico dice in sostanza: «Avverrà, negli ultimi giorni, che il monte della casa del Signore si ergerà sulla vetta dei monti […]. Molti popoli vi accorreranno, e diranno: "Venite, saliamo al monte del Signore[…]". […] essi trasformeranno le loro spade in vomeri d'aratro, e le loro lance, in falci[…]» (Isaia 2:2-4). Ci vogliono uomini capaci di trasformare le loro spade in vomeri, in strumenti di lavoro, quindi di pace. Un testo contenuto nella Bibbia (Romani 15:33) afferma che Dio è il Dio della pace. Noi siamo figli di un Dio di pace: oggi, invece, siamo artigiani della guerra. Riflessione a cura del pastore Daniele Benini, direttore delle Chiese Cristiane Avventiste dell'Italia centrale

Come ottenere una pace duratura? (seconda parte)

Come ottenere una pace duratura? (seconda parte)

L’uomo è alla ricerca della pace duratura nella propria vita. La Bibbia ci dice che è possibile trovarla nell'osservanza della legge di Dio, la quale ci conduce alla libertà. Questa, a sua volta, produrrà in noi quella pace che cerchiamo. Riflessione a cura del pastore Boris Jordan Flores, all’interno di una serie di conferenze dal titolo: “Most Important Questions - Le domande più importanti”. Gli incontri sono stati organizzati dai giovani della Chiesa Cristiana Avventista filippina di Roma, e si sono tenuti presso la Chiesa Avventista di Lungotevere Michelangelo 7 a Roma. Clicca qui per ascoltare la prima parte della conferenza

Come ottenere una pace duratura? (prima parte)

Come ottenere una pace duratura? (prima parte)

L'uomo è sempre alla ricerca della pace nella propria vita. A volte, immersi nei problemi quotidiani, pensiamo di non poter provare serenità. Ma la Bibbia ci dice che possiamo trovare pace. In che modo? Riflessione a cura del pastore Boris Jordan Flores, all’interno di una serie di conferenze dal titolo: “Most Important Questions - Le domande più importanti”. Gli incontri sono stati organizzati dai giovani della Chiesa Cristiana Avventista filippina di Roma, e si sono tenuti presso la Chiesa Avventista di Lungotevere Michelangelo 7 a Roma. Clicca qui per ascoltare la seconda parte della conferenza

Faithbook Connessi a Gesù - Connessione wireless attiva

Faithbook Connessi a Gesù - Connessione wireless attiva

Se ti fermi a riflettere sulla tua vita, ci sono sicuramente delle cose che vorresti cambiare. Hai mai provato a chiedere a Gesù di aiutarti? Pensi che sia troppo occupato per interessarsi a te? Credi che per Lui non siano importanti i tuoi desideri? La Bibbia ci dice che non è così, anzi è proprio il contrario. "Chiedete con perseveranza, e vi sarà dato; cercate senza stancarvi, e troverete; bussate ripetutamente, e vi sarà aperto. Perché chiunque chiede riceve, chi cerca trova, e sarà aperto a chi bussa". (Luca 11:9-10) Ascolta la riflessione di Alessia Calvagno e Daniele Amodeo su questo tema

Scacciapensieri: "la pace"

SCACCIAPENSIERI LA TRASMISSIONE LEGGERA PER PENSIERI PROFONDI del 6 ottobre 2014 a cura di Claudio Coppini e Laura Ferraresi. Quale piccolo grande gesto faresti nel tuo quotidiano per la PACE? Questa e' stata la domanda che Claudio Coppini e Laura Ferraresi hanno posto ai nostri ascoltatori durante la puntata di Scacciapensieri e al loro ospite Roberto Davide Papini, giornalista de "La Nazione". Un tema questo che ci ha permesso di guardare a questo stato, non solo dal punto di vista delle relazioni tra Nazioni e Popoli, ma anche e soprattutto dal punto di vista individuale, nei rapporti famigliari e amicali. E’ possibile fare Pace? E in quale modo? La Pace nei nostri rapporti si impone o si dona? Tante sono state le persone che hanno contattato la nostra redazione allo 055/414040 e che hanno potuto parlare in diretta. Claudio, Laura e Roberto Davide hanno accolto ogni loro pensiero accompagnandolo con attente riflessioni e buona musica. Scacciapensieri la Trasmissione Leggera per Pensieri Profondi vi aspetta ogni lunedi' mattina alle ore 11.00 su Radio RVS e sulla pagina FB Radio RVS Firenze da cui ci potete ascoltare e lasciare le vostre impressioni