Notice: Undefined variable: taxonomy_image in /usr/share/wordpress-3.9-multisite-rvs/wp-content/plugins/categories-images/categories-images.php on line 354
Articoli taggati con "Pasqua"

Quale Pasqua?

Quale Pasqua?

In questo numero di "Filo diretto" vi proponiamo la predicazione che il pastore avventista Riccardo Orsucci ha rivolto alla chiesa avventista di Firenze sabato 15 aprile 2017, prendendo spunto dal libro di Giovanni, capitolo 20, versi 1-10: Il primo giorno della settimana, la mattina presto, mentre era ancora buio, Maria Maddalena andò al sepolcro e vide la pietra tolta dal sepolcro. Allora corse verso Simon Pietro e l'altro discepolo che Gesù amava e disse loro: «Hanno tolto il Signore dal sepolcro e non sappiamo dove l'abbiano messo». Pietro e l'altro discepolo uscirono dunque e si avviarono al sepolcro. I due correvano assieme, ma l'altro discepolo corse più veloce di Pietro e giunse primo al sepolcro; e, chinatosi, vide le fasce per terra, ma non entrò. Giunse intanto anche Simon Pietro che lo seguiva ed entrò nel sepolcro, e vide le fasce per terra, e il sudario che era stato sul capo di Gesù, non per terra con le fasce, ma piegato in un luogo a parte. Allora entrò anche l'altro discepolo che era giunto per primo al sepolcro, e vide, e credette. Perché non avevano ancora capito la Scrittura, secondo la quale egli doveva risuscitare dai morti. I discepoli dunque se ne tornarono a casa

Il Messaggero Avventista - Marzo 2016

Il Messaggero Avventista - Marzo 2016

Commentiamo con il pastore Saverio Scuccimarri, direttore della testata “Il Messaggero Avventista”, i contenuti del numero di marzo. Iniziamo dal suo editoriale, dal titolo: “Affermare i valori senza negare i problemi. Donne e laicità, le sfide di una società multiculturale”. In copertina focus sulla violenza sulle donne: “End it now. Dolore e rinascita”. Il titolo si riferisce ad una campagna della Chiesa avventista mondiale ormai in atto da qualche anno. Di cosa si tratta esattamente? La rubrica “Una parola per oggi” ospita questo mese l’articolo “Un regno a misura di bambino. Si può dire lo stesso della chiesa?” del pastore Stefano Calà. Gesù dice che chi non avrà ricevuto il regno di Dio come farebbe un bambino, non vi entrerà affatto. Cosa significa? “I fiori non hanno lati”, di Marko Hromis, è il resoconto di una vacanza in Iran, fuori dai soliti percorsi. Si parla invece della Pasqua nell’articolo di Sofia Artigas Scuccimarri: “Pazzia e scandalo… se siamo ancora in grado di stupirci”. Di cosa si tratta? Questo mese nell’inserto staccabile: uno studio biblico del pastore Samuele Barletta (dedicato alla natura dell’uomo e allo stato dei morti), un'approfondimento su una delle profezie bibliche del profeta Daniele e una storia per bambini a cura del direttore della rivista. Infine una scheda della pastora Silvia Vadi su un inno che parla di risurrezione. Intervista a cura di Mario Calvagno, caporedattore, e Carmen Zammataro, redattrice di RVS Roma

RVS-RADIO GIO' N. 42 DEL 2 APRILE 2015, a cura di Laura Ferraresi: "Pasqua"

Mancano pochi giorni alla Pasqua, una festa importantissima per tutti i cristiani che ricordano e vivono nel proprio cuore la Resurrezione di Cristo. Ma nel mondo ci sono tanti altri credenti, come i musulmani o gli ebrei, loro festeggiano la Pasqua? Laura ha spiegato a tutti voi bambini cosa e' Pasqua per coloro che non sono cristiani e riascoltando la trasmissione lo scoprirete nuovamente. In questa puntata potrai ascoltare: la storia Il pulcino cosmico di Gianni Rodari le canzoni Buona Pasqua, Abracadabra, Il picnic della buona Pasqua cantate dalle Mele Canterine; Forza Gesu' e Preghiera cantate dal Coro dell’Antoniano. Ti aspettiamo ogni giovedi’ alle 17.30 sulle frequenze di RVS-RADIO GIO della tua citta’ e potrai chiamarci allo 055-414040 per poter rispondere ai piccoli quiz di Laura e Astrid oppure ci potrai seguire su www.radiovocedellasperanza.it . Mentre sulla pagina FB RVS-RADIO GIO troverai le filastrocche, i giochi fai da te e brevi cartoni. Ciao ciao

Pasqua, un messaggio di perdono e speranza

Pasqua, un messaggio di perdono e speranza

Predicazione del pastore avventista Saverio Scuccimarri che ha rivolto alla chiesa avventista di Firenze sabato 4 aprile 2015, sabato di Pasqua, prendendo spunto dal testo biblico dell'Apocalisse di Giovanni, capitolo 1, versi 17 e 18 : "Quando lo vidi, caddi ai suoi piedi come morto. Ma egli pose la sua mano destra su di me, dicendo: «Non temere, io sono il primo e l'ultimo, e il vivente. Ero morto, ma ecco sono vivo per i secoli dei secoli, e tengo le chiavi della morte e dell'Ades". Nel sermone di Pasqua alla sua comunita', il pastore avventista di Firenze si e' rivolto ai terroristi con un messaggio di perdono e di invito al pentimento. L’eccidio dei 148 studenti cristiani nell’universita' di Garissa, in Kenya, avvenuto pochi giorni prima di Pasqua ad opera di un manipolo di terroristi, ha sconvolto i fedeli di tutto il mondo. Nel messaggio pasquale rivolto alla sua comunita', Saverio Scuccimarri, direttore del mensile Il Messaggero Avventista e pastore della chiesa avventista di Firenze, si e' rivolto ai carnefici di questa e di altre stragi con un messaggio di perdono e di speranza. Dopo aver spiegato che il modello di Pasqua lasciato da Gesu' e' in qualche modo diverso da quello contenuto nel libro dell’Esodo, in cui Pasqua significa passaggio, andare oltre, essere risparmiato (il riferimento e' al racconto del passaggio dell’angelo in Egitto e raccontato nel libro dell’Esodo), Scuccimarri ha evidenziato che Gesu' non ha evitato la morte ma l’ha attraversata per approdare alla risurrezione e alla vita eterna. “Allora oggi” ha affermato, “puo' essere Pasqua anche per quei 148 cristiani uccisi, per tutti i martiri cristiani e non cristiani le cui vite non sono state risparmiate e in generale per chiunque soffre nonostante la propria fede. Perche' di fronte a queste crude realta' il nostro sguardo si sofferma a contemplare la tomba vuota di Cristo e a guardare con gioia al giorno in cui tutti i martiri risusciteranno a vita eterna e tutti i credenti di ogni epoca potranno entrare in una vita dove non c’e' piu' dolore, violenza, sofferenza. Non solo. Ma io sono convinto che puo' essere Pasqua anche per i carnefici”. Riflettendo sui terroristi e su coloro che praticano la violenza, ha poi aggiunto: “Chi sono al Shabaab o Boko Arram o gli affiliati dell’Isis o i terroristi di Al Qaeda? In generale, chi sono coloro che credono nella violenza come strumento di propaganda delle proprie idee o della propria fede religiosa o politica o economica? Chi sono tutti quei potenti del mondo che disprezzano le vite umane e ne sacrificano a migliaia per i propri interessi? Ecco chi sono, da una prospettiva divina: persone che non hanno mai ricevuto amore nella loro

La Pasqua: una gioia da condividere

La Pasqua: una gioia da condividere

Nella Bibbia, in Luca 15:11-32, leggiamo la parabola del figliol prodigo. Dopo essere stato via per molto tempo, e dopo aver dilapidato la sua parte di eredità, decise, pentito, di ritornare dal padre. Il padre, non appena lo vide da lontano, gli corse incontro, lo abbracciò, lo baciò e organizzò una grande festa per lui. Il fratello maggiore, tornando dai campi, sentì il trambusto e chiese a uno dei servi cosa stesse succedendo. Il servo gli disse che suo fratello era tornato. Questo lo fece arrabbiare così tanto da fargli decidere di non partecipare alla festa: non accettava che il padre fosse ricolmo di gioia per il ritorno del fratello. Il servo non gli aveva annunciato altro che la Pasqua, la risurrezione del fratello prodigo. Rispettoso delle pratiche religiose e dei comandamenti, pensò però solo a salvare se stesso: non gli importava del fratello. Questo suo atteggiamento fu anche la sua condanna: si escluse dalla festa. Da soli ci si danna, con gli altri ci si salva. E tu? Sei pronto a gioire di qualcosa che si era perso ed è stato ritrovato? Sei pronto a condividere la gioia della Pasqua? Riflessione a cura del pastore avventista Franco Evangelisti

OIPA contro la mattanza degli agnelli a Pasqua

OIPA contro la mattanza degli agnelli a Pasqua

In questo numero della rubrica "Animaliamoci, l’arca degli animali”, a cura della sezione fiorentina dell’associazione OIPA (Organizzazione Internazionale per la Protezione degli Animali), Roberto Vacca e Sergio Ammannati parlano con Ilaria Perigli, responsabile progetto animali esotici di OIPA-Fi, circa la consueta mattanza di agnelli che avviene in occasione delle festivita' di Pasqua, una tradizione ormai senza motivo da vari punti di vista. Ilaria, oltre a fare un appello ai radioascoltatori per una pranzo pasquale diverso, ci propone alcune gustose ricette vegane per Pasqua. Manifesto dell'OIPA contro la mattanza degli agnelli a Pasqua in una stazione della metro a Roma

Il Messaggero Avventista - Aprile 2015

Il Messaggero Avventista - Aprile 2015

Commentiamo con il pastore Saverio Scuccimarri, direttore della rivista "Il Messaggero Avventista", i contenuti del numero di aprile. Iniziamo con il suo editoriale, dal titolo “Buona Pasqua!”. Comincia con il parlare di tempo ciclico e di tempo lineare per poi giungere a quello che è l’insegnamento della Pasqua. In copertina troviamo “Pasqua - Risurrezione e liberazione. La sofferenza di un popolo, la croce di Cristo” e una citazione di Marc Chagall: «Mi è sempre sembrato e mi sembra tuttora che la Bibbia sia la principale fonte di poesia di tutti i tempi. Da allora, ho sempre cercato questo riflesso nella vita e nell'arte. Per me, come per tutti i pittori dell’Occidente, essa è stata l’alfabeto colorato in cui ho intinto i miei pennelli». Come si legano tra loro la Pasqua e le parole del grande artista? A seguire “Il nostro più grande bisogno? Una fede autentica”, articolo del pastore Calogero Furnari. È introdotto da una frase di Gesù: «Beati piuttosto quelli che ascoltano la parola di Dio e la mettono in pratica! [...] Guai a voi, dottori della legge, perché avete portato via la chiave della scienza! Voi non siete entrati, e a quelli che volevano entrare l’avete impedito» (Luca 11:28,52).  Come ottenere una fede autentica e non di facciata? “La confessione dei peccati - Ciò che la Bibbia insegna sull’esame di coscienza” è il titolo dell’articolo del pastore Michele Abiusi e di Claudio Gherardi. Quale insegnamento possiamo trarre dalla Sacra Scrittura in merito a questo tema? Raffaele Battista, bibliotecario della Facoltà Avventista di Teologia, questo mese scrive di “Ben Carson, un medico avventista in corsa alla Casa Bianca”. Di cosa si tratta? Intervista a cura di Mario Calvagno, caporedattore, e Carmen Zammataro, redattrice di RVS Roma