Notice: Undefined variable: taxonomy_image in /usr/share/wordpress-3.9-multisite-rvs/wp-content/plugins/categories-images/categories-images.php on line 354
Articoli taggati con "Riforma protestante"

A tu per tu con Giuseppe Cupertino: Bibbia festival 2017

A tu per tu con Giuseppe Cupertino: Bibbia festival 2017

In questo numero di "A tu per tu" parliamo con Giuseppe Cupertino, pastore avventista e segretario dell'Unione italiana delle Chiese cristiane avventiste, a proposito dell'iniziativa "Bibbia festival 2017" organizzata dalla Chiesa avventista di Cesena. Il festival biblico e' un’iniziativa culturale atta a promuovere, con una serie di eventi, l’incontro fra culture e religioni diverse. Nell’ambito dei 28 eventi programmati vi sono: tavole rotonde, conferenze, concerti, mostre. In questa edizione 2017 si vogliono ricordare i 500 anni della riforma protestante; sabato 29 aprile, nella Chiesa avventista di Cesena, e' previsto un incontro alle ore 11 dal titolo: "Sola Scriptura - la centralita' della Parola nella spiritualita' protestante", a cura del pastore Cupertino.   &nbsp

A tu per tu: Luca Faedda ci parla della Settimana di Preghiera dei giovani

A tu per tu: Luca Faedda ci parla della Settimana di Preghiera dei giovani

In questo numero di "A tu per tu" Luca Faedda, pastore della Chiesa Avventista di Firenze, ci racconta un'iniziativa diretta ai giovani (dai 15 ai 30 anni): la Settimana di Preghiera. Tale iniziativa viene organizzata in tutta Italia, Luca e' il responsabile della Settimana di Preghiera fiorentina. Tutte le sere, per una settimana, i ragazzi si ritrovano per trascorrere un paio d'ore insieme e riflettere su una tematica. L'argomento dell'edizione di quest'anno e' la Riforma protestante. 

Viaggio nella terra di Lutero 500 anni dopo la Riforma

Viaggio nella terra di Lutero 500 anni dopo la Riforma

Nell’anno in cui la Riforma protestante compie 500 anni, si moltiplicano i “viaggi della Riforma”: itinerari di studio e di piacere, volti a ricostruire, comprendere e ricordare una delle tappe della modernita' attraverso i luoghi che fecero da sfondo a quella vicenda storica. Riportiamo qui sotto un itinerario che condurra' i partecipanti in Germania, sulle tracce di Martin Lutero. Questa esperienza e' aperta a tutti gli interessati, indipendentemente dall’appartenenza o dalla non appartenenza di fede. In viaggio con l’Associazione culturale Fuori dai Paraggi : Dal 23 al 30 luglio prossimi, l’Associazione culturale Fuori dai Paraggi propone il viaggio “La Terra di Lutero a 500 anni dalla Riforma”, un percorso di studio accompagnato e diretto dal prof. Daniele Garrone, docente di Antico Testamento presso la Facolta' valdese di teologia di Roma. Prima tappa Roma-Berlino in aereo, poi in pullman con destinazione Wittenberg, “capitale” della Riforma di Lutero. Tra le altre tappe: Eisenach, Erfurt, Lipsia, Weimar, Eisleben. “Lutero non fu un grande viaggiatore – spiega l’organizzatrice Lucia Cuocci – ma dai pochi luoghi in cui si svolse la sua vita viaggiarono idee che infiammarono e divisero l’Europa, trasformando la cristianita' e la cultura occidentale. Con questo itinerario intendiamo vedere da vicino i luoghi della vita di Lutero e ascoltare il suo messaggio, rivivere le sue parole nel contesto storico, culturale e politico” (dall' Agenzia NEV del 26 gennaio 2017) In questo numero di "A tu per tu" Roberto Vacca intervista il professor Garrone non solo a proposito del viaggio estivo in Germania, ma anche della "rivoluzione" protestante e delle sue cause, che ha lasciato una profonda traccia in Europa e nel mondo, ancora visibile nella cultura e nella sensibilita' religiosa di tanti paesi. Chi volesse partecipare al viaggio i posti sono limitati, per informazioni:  info@fuoridaiparaggi.it; luciacuocci@gmail.com, tel.: 338 82 55 132)

La Riforma protestante nell’Europa del Cinquecento

La Riforma protestante nell’Europa del Cinquecento

In questo numero di "Leggiamo insieme"  presentiamo l'ultimo saggio storico di Lucia Felici,  professore associato di Storia moderna all’Universita' degli Studi di Firenze, dal titolo: "La Riforma protestante nell’Europa del Cinquecento" (ed. Carrocci, 2016). La Riforma protestante cambio' il volto dell’Europa e il corso della storia mondiale. Dalla protesta di Martin Lutero nel 1517 nacquero nuove Chiese, Stati, idee, valori che trasformarono radicalmente il quadro tradizionale della societa' cristiana e che si pongono all’origine del mondo moderno. Lungo e difficile e' stato il processo di cambiamento, costellato da guerre, persecuzioni, controversie. Ma l’affermazione di principi per noi fondamentali, quali la liberta', la tolleranza, la convivenza confessionale, la secolarizzazione dello Stato e della societa', e' frutto di tale cammino. Il volume ne ricostruisce la genesi, illustrando la storia della Riforma protestante nei suoi aspetti dottrinali, politici, sociali, culturali, nella sua articolazione confessionale e nella sua estensione europea. Una particolare attenzione e' dedicata all’Italia, dove il movimento riformatore fu fenomeno di grande rilievo, benche' di breve durata. Scopo dell’autrice e' offrire un quadro sintetico ma completo della Riforma, sinora mai realizzato, e metterne in luce il significato epocale. &nbsp

Leggiamo insieme: "La furia del mondo"

Leggiamo insieme: "La furia del mondo"

Seconda meta' del diciottesimo secolo. In un piccolo villaggio tedesco. Il piccolo Abel nasce in una famiglia di poverissimi contadini: gracile di salute, ha dalla sua una sensibilita' e un’intelligenza fuori dal comune. Se ne accorge il parroco e maestro, Rupprecht Radebach, un pastore luterano tormentato: ha avuto una brillante carriera nelle gerarchie della chiesa cattolica ma, alla fine di una profonda crisi teologica ed esistenziale, ha abbracciato la dottrina di Lutero e ha sposato la donna che ama... Cosi' inizia la presentazione del romanzo storico di Cesare De Marchi "La furia del mondo" (ed. Feltrinelli) che sara' presentato il prossimo 11 dicembre presso la Facolta' avventista di teologia dal pastore evangelico Andrea Panerini. Un incontro che si inserisce nell'ambito di un cartellone di eventi per celebrare il quinto centenario della Riforma protestante. In questo numero di "Leggiamo insieme" parliamo con Andrea Panerini del romanzo e dell'immagine che offre del protestantesimo tedesco del settecento

Cattolici e protestanti a 500 anni dalla Riforma

Cattolici e protestanti a 500 anni dalla Riforma

Si e' concluso a Trento lo scorso 18 novembre il Convegno ecumenico organizzato dall’ufficio Cei per l’ecumenismo e il dialogo e dalla Federazione delle Chiese evangeliche in Italia a 500 anni dalla Riforma. Erano presenti 400 delegati delle Chiese cattoliche ed evangeliche. Erano passati pochi giorni dal viaggio di papa Francesco in Svezia per i 500 anni dall’anniversario della Riforma di Lutero. In Italia cattolici ed evangelici hanno scelto la citta' di Trento per incontrarsi sulla via difficile della riconciliazione. Non sono stati fatti sconti sui nodi teologici che ancora dividono le Chiese. Si è parlato di ministero, di ecclesiologia, di diaconato femminile e del ruolo delle donne, di ospitalita' eucaristica. "Riflettere sui nodi teologici del dialogo ecumenico tra cattolici e protestanti vuol dire soffermarsi sui temi chiave della fede cristiana, cogliendo sintonie e diversita' tra le due tradizioni", ha detto il teologo e vescovo monsignor Bruno Forte (dal sito del SIR, Servizio Informazione Religiosa). Era presente per Radio Voce della Speranza il pastore Adelio Pellegrini e per il Dipartimento Affari pubblici e Liberta' religiosa dell'Unione italiana delle chiese avventiste, il pastore Davide Romano, con il quale i conduttori Roberto Vacca e Claudio Coppini commentano in questo numero de L'AltroBinario i risultati dell'incontro di Trento. Nel corso della puntata sono stati proposti anche dei contributi registrati a margine dei lavori del convegno: interventi di Paola Cesca (insegnante di religione cattolica), Anna Maffei (pastora battista), Marinella Perroni (teologa cattolica), Luca Maria Negro (presidente FCEI)

C'e' bisogno di Riforma

C'e' bisogno di Riforma

Lunedi' 31 ottobre 2016 e' iniziata presso la Facolta' avventista di teologia di Firenze una serie di eventi per commemorare il cinquecentesimo anniversario della Riforma protestante, promossa dalla Chiesa Protestante Unita "Agape" di Firenze in collaborazione con l'Associazione cristiana "Fiumi d'acqua viva", la Parrocchia Veterocattolica "San Vincenzo di Lerins" e il Centro Culturale di Scienze Umane e Religiose (CECSUR). Il primo evento verteva sull'esperienza dei precursori della Riforma protestante, da Valdo di Lione a Jan Hus. Ne seguiranno altri che approfondiranno alcune tematiche di tipo storico, sociale e religioso che hanno contraddistinto la Riforma protestante, per molti aspetti uno spartiacque nella storia della civilta' occidentale. Prendendo spunto dagli eventi in programma, abbiamo cercato con il pastore protestante Andrea Panerini di evidenziare alcuni aspetti salienti di questo percorso non privo di contraddizioni

Festa della Riforma 2016 a Roma

Festa della Riforma 2016 a Roma

Domenica 30 ottobre, in piazza Martin Lutero a Roma (Colle Oppio), si è tenuta la «Festa della Riforma», organizzata dalla Consulta delle chiese evangeliche del territorio romano (CCE). La nostra emittente ha trasmesso l'evento in diretta. Durante le celebrazioni si sono susseguiti momenti di animazione per grandi e piccoli, letture bibliche e musica. La predicazione della Parola è stata a cura del pastore Fulvio Ferrario, docente di Teologia Sistematica presso la Facoltà Valdese di Teologia (Roma). Abbiamo raccolto in questo podcast alcuni dei momenti salienti delle celebrazioni. Clicca qui per vedere le foto dell'evento. Sulla nostra pagina Facebook è possibile inoltre guardare i live video raccolti durante le celebrazioni

Riflettiamo insieme: il senso della Riforma protestante

Riflettiamo insieme: il senso della Riforma protestante

Sabato 10 settembre si e' svolta presso la chiesa cristiana avventista di Firenze la conferenza del professor Paolo Ricca, teologo valdese, dal titolo "Il senso della Riforma protestante nella storia della fede e della societa'". La conferenza fa parte di una serie di incontri promossi dal Dipartimento Comunicazione e Liberta' religiosa della chiesa avventista di Firenze dal titolo "Le radici della nostra fede".  In questo numero di "Riflettiamo insieme" vi proponiamo una versione ridotta della conferenza ad uso radiofonico Martin Lutero

Il senso della Riforma protestante nella storia della fede e della societa'

Il senso della Riforma protestante nella storia della fede e della societa'

Sabato 10 settembre si e' tenuta presso la chiesa cristiana avventista di Firenze la conferenza del teologo valdese, professor Paolo Ricca dal titolo "Il senso della Riforma protestante nella storia della fede e della societa'". La conferenza fa parte di una serie di incontri promossi dal Dipartimento Comunicazione e Liberta' religiosa della chiesa avventista di Firenze dal titolo "Le radici della nostra fede". Nel corso dell'incontro sono intervenuti il pastore avventista Luca Faedda e Dora Bognandi, presidente delle Donne evangeliche in Italia. Dopo una presentazione del professor Ricca da parte di Roberto Vacca, redattore di Radio Voce della Speranza, il coro liturgico della chiesa avventista fiorentina ha offerto ai numerosi presenti tre bellissimi canti e Simona Magistà ha letto: Stare al tuo passo, Gesu', una preghiera di Claudio Coppini. Il professor Ricca com'e' nel suo stile, non solo ha presentato una riflessione ad ampio respiro sul significato sociale, politico e religioso della Riforma protestante, ma ha anche risposto ad una ad una alle numerose domande e e ai vari spunti di riflessione che sono venuti dai presenti in sala. La registrazione integrale inizia con il saluto di Dora Bognandi e include le corali e il dibattito successivo alla conferenza del prof. Ricca (qui sotto a sinistra in un "selfie" di Claudio Coppieni, scattato subito dopo l'incontro) &nbsp

Leggiamo insieme: "Ripensare la Riforma protestante"

Leggiamo insieme: "Ripensare la Riforma protestante"

“Ripensare la Riforma protestante. Nuove prospettive degli studi italiani” e' il titolo del nuovo saggio a cura di Lucia Felici edito da Claudiana. Ripensare la Riforma protestante alla luce delle piu' recenti ricerche interdisciplinari degli studiosi italiani e' fondamentale per comprendere l’origine del mondo moderno: dalla frattura dell’unita' millenaria della cristianita' provocata dalla Riforma nacque una realtà diversa, con nuovi stati e chiese, nuove strutture e valori religiosi, etici, culturali, politici, sociali ed economici che trasformarono completamente il quadro dell’Europa e del mondo. Sguardi diversi di storici, storici dell’arte, della letteratura, della teologia e del diritto consentono di cogliere i molteplici aspetti e articolazioni del movimento riformatore, le sue “anime” differenti, le sue peculiarita' nazionali e la sua dimensione europea, dall’origine cinquecentesca agli sviluppi nel Sei-Settecento In questo numero di "Leggiamo insieme"  Lucia Felici, docente di Storia moderna all’Universita' di Firenze, e' intervistata da Roberto Vacca

Roma: il 16 settembre inaugurazione di piazza Martin Lutero

Roma: il 16 settembre inaugurazione di piazza Martin Lutero

Il 16 settembre 2015 è una data definibile forse storica per il mondo evangelico italiano, e romano in particolare. Il sindaco Ignazio Marino inaugura una piazza intitolata al padre della Riforma protestante Martin Lutero. Una richiesta formale della chiesa avventista e della chiesa luterana alla Commissione toponomastica capitolina, inoltrata alcuni anni fa, ha sortito l’effetto sperato con l’iter adesso giunto a conclusione. Com’è nata l’idea e in che modo si è sviluppata burocraticamente in questi anni? Il sito internet del settimanale Riforma (delle chiese battiste, metodiste e valdesi) riporta la notizia secondo la quale prima di prendere la delibera per intitolare la piazza a Martin Lutero, la commissione toponomastica ha consultato il Vaticano, che ha concesso il proprio placet. Inoltre la targa insieme al nome di Lutero riporterà soltanto la scritta “teologo tedesco”, e non invece eventuali riferimenti alla Riforma protestante. Come mai? Che tipo di reazioni ci sono state alla notizia dell’inaugurazione di piazza Martin Lutero nell’ambito delle chiese evangeliche? In che modo la toponomastica si lega alla libertà religiosa? Mario Calvagno, caporedattore, e Carmen Zammataro, redattrice di RVS Roma, intervistano Dora Bognandi, direttore associato del Dipartimento Affari Pubblici e Libertà Religiosa dell'Unione Italiana delle Chiese Cristiane Avventiste del Settimo Giorno (UICCA) e presidente della Federazione delle Donne Evangeliche in Italia (FDEI). (Foto: “Monti – Colle Oppio 1060869” di Lalupa – Opera propria. Con licenza CC BY-SA 3.0 tramite Wikimedia Commons)

Convegno di studi sulla Riforma protestante e i movimenti ereticali nell'eta' moderna (2)

Per l'odierna puntata di "A tu per tu" vi proponiamo un servizio a cura di Roberto Vacca realizzato a margine del convegno di studi in corso a Firenze fino al 13 dicembre. Il tema generale del convegno e' "Nuove prospettive degli studi italiani sulla Riforma protestante e i movimenti ereticali nell'eta' moderna". In particolare in questo numero vi proponiamo due interviste - realizzate a margine dei lavori della seconda giornata - a Laura Ronchi de Michelis ("Uso e diffusione dei Catechismi luterani e riformati nella Russia moderna") e a Lucia Felici, curatrice del convegno

Convegno di studi sulla Riforma protestante e i movimenti ereticali nell'eta' moderna

Per l'odierna puntata di "A tu per tu" vi proponiamo un servizio a cura di Roberto Vacca realizzato a margine del convegno di studi in corso a Firenze fino al 13 dicembre. Il tema generale del convegno e' "Nuove prospettive degli studi italiani sulla Riforma protestante e i movimenti ereticali nell'eta' moderna", ed e' a cura della storica Lucia Felici. In particolare in questo numero vi proponiamo alcune interviste realizzate a margine dei lavori della prima giornata che verteva sul tema: "La Riforma protestante in Italia". Sono stati intervistati Pierroberto Scaramella ("I baroni meridionali e l'accusa di eresia: presupposti ed esiti di una vicenda inquisitoriale"), Salvatore Lo Re ("Bartolomeo Carli Piccolomini e la crisi religiosa senese, 1525-38") e Alfonso Tortora ("Tra Valdismi e Calvinismo. Ancora sui Provenzali di Volturara Appula del 1589")