Notice: Undefined variable: taxonomy_image in /usr/share/wordpress-3.9-multisite-rvs/wp-content/plugins/categories-images/categories-images.php on line 354
Articoli taggati con "speranza"

Faithbook Connessi a Gesù - Con Dio fino alla meta

Faithbook Connessi a Gesù - Con Dio fino alla meta

Hai un sogno ma senti di non avere più le forze? Ti senti scoraggiato e pensi di non potercela fare? Dio ha per te un progetto meraviglioso! Permettigli di guidare la tua vita! Insieme a Lui puoi arrivare fino alla meta! “Spera nel Signore, sii forte e coraggioso, spera nel Signore” (Salmo 27:14). Ascolta la riflessione di Alessia Calvagno e Daniele Amodeo su questo tema

C'è speranza nel mondo? (prima parte)

C'è speranza nel mondo? (prima parte)

La speranza dà senso alla vita e guida i giorni dell’uomo. Senza di essa l’uomo è condannato a un’esistenza infelice, buia. Dio ha illuminato il mondo con la sua speranza. In cosa consiste? Riflessione a cura del pastore Boris Jordan Flores, all’interno di una serie di conferenze dal titolo: “Most Important Questions - Le domande più importanti”. Gli incontri sono stati organizzati dai giovani della Chiesa Cristiana Avventista filippina di Roma, e si sono tenuti presso la Chiesa Avventista di Lungotevere Michelangelo 7 a Roma

La fonte dell'eternità

La fonte dell'eternità

"Questo è un male fra tutto quello che si fa sotto il sole: che tutti abbiano una medesima sorte […]. Difatti, i viventi sanno che morranno; ma i morti non sanno nulla, e non v'è più per essi alcun salario; poiché la loro memoria è dimenticata. E il loro amore come il loro odio e la loro invidia sono da lungo tempo periti, ed essi non hanno più né avranno mai alcuna parte in tutto quello che si fa sotto il sole.[…] Tutto quello che la tua mano trova da fare, fallo con tutte le tue forze; poiché nel soggiorno dei morti dove vai, non v'è più né lavoro, né pensiero, né scienza, né sapienza” (La Bibbia, Ecclesiaste 9: 3-10). Quasi una sentenza senza via d’uscita, quella che scrive il saggio nel libro dell’Ecclesiaste. Per contro, le credenze tradizionali prospettano un aldilà in cui attualmente i morti “vivono” ed entrano in relazione con il mondo che hanno lasciato. Ma è veramente così? Quale messaggio di speranza invece viene dato da Gesù in merito alla vita eterna che lui stesso donerà a coloro che farà risorgere dalle tombe soltanto al suo ritorno? Un itinerario alla ricerca della leggendaria “Fontana dell’eterna giovinezza”, passando per lo storico Erodoto, il Paperino di Walt Disney, l’antica Cina e i territori strappati agli indigeni dopo la scoperta dell’America per approdare poi al Vangelo di Gesù e ad un’acqua molto particolare. Ce ne parla Mario Calvagno, caporedattore di RVS Roma e anziano della Chiesa Cristiana Avventista di Roma Appia, nella predicazione tenuta sabato 31 ottobre

Il Messaggero Avventista - Novembre 2015

Il Messaggero Avventista - Novembre 2015

Commentiamo con il pastore Saverio Scuccimarri, direttore della testata “Il Messaggero Avventista”, i contenuti del numero di novembre. “Fare squadra per fare goal!” è il titolo del discorso pronunciato dal pastore Andrei Cretu in occasione dell’apertura dell’anno accademico 2015-2016 presso la Facoltà Avventista di Teologia, riportato all'interno della rivista. Si parla di un allenatore molto speciale, che non c’entra con il calcio… Come ascoltare la sua voce? Ancora di voce scrive il pastore Davide Mozzato: “La voce dell’estraneo - Sei sicuro di riconoscere il richiamo del Buon Pastore?”. “Chi muore si rivede - La speranza di chi crede” è il titolo dell’editoriale del direttore, dedicato a coloro che piangono per un lutto, commemorando a novembre i propri cari defunti. Di quale speranza si tratta? Il pastore emerito Gaetano Pispisa scrive “Daniele e i suoi compagni - Vivere a Babilonia senza subirne il fascino”. Racconta di una vicenda narrata dalla Bibbia, accaduta circa 600 anni prima di Cristo. Parla della deportazione di quattro giovani nel regno di Nabucodonosor. Cosa ci insegnano questi fatti? Matteo Calà, responsabile Reach Italia del progetto “Una stella per Songa”, scrive un articolo dal titolo “Nella mia debolezza, la potenza di Dio”. Siamo in Congo e si parla di bambini, di missione e di situazioni estreme e pericolose. Nell'inserto staccabile di quattro pagine troviamo questo mese: “Tuo padre, che tipo è? - Riflettiamo sul carattere di Dio” del pastore Samuele Barletta. Poi “Un santuario da purificare - Dio stesso libererà la sua casa” (su una profezia del libro biblico di Daniele) e la storia per i bambini “Balima - Un’asinella coraggiosa” a cura del direttore. Infine la pastora Silvia Vadi scrive ancora di musica: “Un appello glorioso - La vittoria sulla morte, la vita eterna”. Intervista a cura di Mario Calvagno, caporedattore, e Carmen Zammataro, redattrice di RVS Roma

Lo Spirito è vita – Elia e la speranza ritrovata

Lo Spirito è vita – Elia e la speranza ritrovata

Elia, profeta di Dio, ad un certo punto della sua vita, nella sua tormentosa sensibilità, non ce la fa più, e prorompe in un grido: “Prendi la mia vita, Signore!”. Si addormenta, senza speranza, sotto una ginestra, e all'improvviso sente il tocco di un angelo. Allora Elia si alza e cammina per quaranta giorni e quaranta notti fino all'Oreb, il monte di Dio. Che cosa è avvenuto durante quel lungo e faticoso viaggio? Rimane un mistero! Quello che è certo è che il suo cuore si è aperto al sorriso di Dio. Anche noi, quando cerchiamo il Signore con passione, possiamo sentire la speranza affacciarsi nella nostra vita quando tutto sembra ormai perduto. Riflessione a cura del pastore avventista Duilio D’Arpino

Gesù, nostro esempio

Gesù, nostro esempio

Il pastore avventista Paolo Todaro traccia un appassionato ritratto di Gesù. Il compito del Messia era quello di mettersi al servizio dell'uomo. Chi si rivolgeva a lui veniva risanato nel corpo, nella mente e nello spirito. Gesù venne per dimostrare che ricevendo forza dall'alto l'uomo può vivere una vita pura. Sei pronto a ricevere da Lui consolazione, fiducia e speranza

Faithbook Connessi a Gesù - Un futuro pieno di speranza

Faithbook Connessi a Gesù - Un futuro pieno di speranza

Ti senti preoccupato, ansioso? Il futuro ti fa paura? Credi che non sia possibile guardare al domani con fiducia? Nella Bibbia leggiamo: "Non siate dunque in ansia per il domani, perché il domani si preoccuperà di se stesso. Basta a ciascun giorno il suo affanno". (Matteo 6:34) Sei pronto ad abbandonare le tue preoccupazioni e a dare piena fiducia a Dio? Ascolta la riflessione di Alessia Calvagno e Daniele Amodeo su questo tema

Time Music (Il Tempo della Musica) - La Speranza

Time Music (Il Tempo della Musica) - La Speranza

Seconda Puntata - La Speranza  I Prisencolinensinainciusol - Vincenzo e Miriam vi presentano: Time Music (Il tempo della Musica), il programma che vi farà rivivere le canzoni che hanno segnato gli anni '60 '70 '80 '90 e 2000. A ogni puntata temi diversi. Ogni cantante nella propria canzone è stato ispirato o fa dei parallelismi a un tema... Quindi affronteremo questi temi nella varie puntate. Ogni decennio è caratterizzato da vari aspetti che hanno condizionato le canzoni nel corso del Tempo, ecco alcuni esempi: Gli anni '60 Chi li ha vissuti li ha sempre definiti anni eccezionali, specie dal punto di vista musicale. Erano gli anni del boom economico, subito dopo la lenta ripresa post bellica, anni un cui si affermavano nuovi valori per tutta la società e quindi anche nella musica. Si imponeva piano piano la cultura pop, assieme a un’attenzione particolare per ciò che veniva dai paesi anglofoni come ad esempio la musica beat e i personaggi che la animavano. Erano anche gli anni della contestazione e dell’emancipazione femminile, tutti valori che non lasciavano indifferente la produzione dei cantanti italiani dell’epoca, che si dovettero adeguare alle nuove tendenze. ------------------------------------------------------------ Gli anni '70 sono l'inizio della "disco music". Si comincia ad andare a ballare il sabato per non pensare alla crisi del momento, ne è un simbolo il film con John Travolta, "La Febbre Del Sabato Sera". Nascono i "grandi" della musica, i Queen , gli Aerosmith, i Led Zeppelin...... In Italia iniziano la loro brillante carriera i vari Pupo, Orietta Berti, Claudio Baglioni, Patty Pravo e Raffaella Carrà. ------------------------------------------------------- Erano gli anni '80 Spopolano i walkman a cassette della sony. La musica comincia la sua diffusione a larga scala nei negozi di disci e musicasette. Alla fine degli anni '80 cominciano ad uscire i primi compact disck. Si sciolgono gruppi importanti nel mondo, mentre in Italia compaiono alle prima armi, Eros Ramazzotti, Jovanotti , Ligabue , i Litfiba e molti altri ancora... ----------------------------------------------------------- Negli anni '90 cresce enormemente il potere dell'immagine, la moda diventa protagonista dei messaggi promozionali, la pubblicità sempre più mirata e sofisticata. Prevale invece il culto dell'essere e dello stile personale. Dal punto di vista musicale, in Italia si affermano con enormi successi gli 883, debuttano i vari artisti che dinventeranno poi top come Laura Pausini, Elisa, Alexia, Giorgia, Irene Grandi -------------------------------------------------- Dall'anno 2000 a oggi la tecnologia cambia i nostri usi e costumi. Anche la musica si adegua ormai sempre più mp3 o mp4. Programmi come peer to peer sono utilizzati da tutti. Non si acquistano ormai i compact disck o le tape. Si passano fra amici via penna usb o si acquistano su siti come itunes. Molti gruppi arrivano in vetta velocemente per sparire ancor più velocemente

Faithbook Connessi a Gesù - Connessione wireless attiva

Faithbook Connessi a Gesù - Connessione wireless attiva

Se ti fermi a riflettere sulla tua vita, ci sono sicuramente delle cose che vorresti cambiare. Hai mai provato a chiedere a Gesù di aiutarti? Pensi che sia troppo occupato per interessarsi a te? Credi che per Lui non siano importanti i tuoi desideri? La Bibbia ci dice che non è così, anzi è proprio il contrario. "Chiedete con perseveranza, e vi sarà dato; cercate senza stancarvi, e troverete; bussate ripetutamente, e vi sarà aperto. Perché chiunque chiede riceve, chi cerca trova, e sarà aperto a chi bussa". (Luca 11:9-10) Ascolta la riflessione di Alessia Calvagno e Daniele Amodeo su questo tema

Sulla via di Emmaus

Sulla via di Emmaus

Nella Bibbia leggiamo la storia di un incontro particolare: Gesù è risorto, ma alcuni dei suoi discepoli non lo sanno ancora. Due di questi, camminando sulla via che porta a Emmaus, discutono sulle esperienze meravigliose vissute negli anni trascorsi con il Messia. Sono affranti per la sua morte. All’improvviso proprio Gesù si affianca a loro. I discepoli allora gli raccontano le cose avvenute negli ultimi giorni, ma non hanno ancora capito con chi stanno parlando. Il Messia li consola ricordando loro tutte le profezie dell’Antico Testamento che lo riguardano, e questo serve loro di incoraggiamento. Giunti a casa invitano Gesù a cenare con loro; lì si fa riconoscere. Anche noi, a testa china, ricordiamo con nostalgia tempi lontani e non vediamo il presente: non ci accorgiamo che Dio è qui, accanto a noi, pronto a rivitalizzare in ogni istante la nostra fede. Riflessione a cura del pastore avventista Paolo Todaro

"Apocalisse. La speranza dell'uomo" - La grande speranza dell'Apocalisse (seconda parte)

Il libro dell’Apocalisse presenta la piu' grande verita' di tutta la Bibbia: il ritorno visibile di Cristo sulla terra alla fine del mondo. Tornera’ quando meno ce lo aspettiamo: ecco perche' l’Apocalisse ci invita a essere sempre vigilanti. Cosa dobbiamo fare per essere pronti quando arrivera’ questo straordinario momento? Estratto dalle conferenze "Apocalisse. La speranza dell'uomo". Relatore: Paolo Benini, teologo e pastore, responsabile alla formazione presso la Divisione Intereuropea della Chiesa Cristiana Avventista con sede a Berna. Clicca qui per ascoltare la prima parte della conferenza: http://bit.ly/1GrgWq

EDITORIALE - Sentenza Cucchi: di quale giustizia parliamo?

Ha destato scalpore la sentenza di primo grado del processo per la morte di Stefano Cucchi, il giovane arrestato il 15 ottobre 2009 per droga, morto una settimana dopo nel Reparto di medicina protetta dell'ospedale Sandro Pertini di Roma. Agenti assolti e pene sospese per i medici e gli infermieri. Per la legge nessuno e' colpevole. Da questa vicenda sono emerse comunque la fragilita' e l'incoerenza del nostro sistema giudiziario. Probabilmente non si giungera' mai alla verita'. Una famiglia vive nel buio, piena di dolore. Per molte persone, per diverse motivazioni, "non si fa giorno mai", come canta Renato Zero. Nella Bibbia leggiamo: "Percio', o re, accetta il mio consiglio! Metti fine ai tuoi peccati praticando la giustizia, e alle tue iniquita' mostrando compassione verso gli afflitti. Forse, la tua prosperità potrà essere prolungata". (Daniele 4:27) Questo consiglio e' valido anche per noi oggi. Siamo pronti a seguirlo? Riflessione a cura del pastore avventista Daniele Benini, direttore nazionale del network RVS e direttore delle Chiese Cristiane Avventiste dell'Italia centrale

Il Messaggero Avventista - Novembre 2014

Il Messaggero Avventista - Novembre 2014

Commentiamo con il pastore Saverio Scuccimarri, direttore della rivista "Il Messaggero Avventista", i contenuti del numero di novembre. Iniziamo dal suo editoriale: "E tu, di che segno sei?". Si tratta di un invito a guardare a cio' che e' positivo in un mondo in cui tutto sembra essere negativo, a partire dalle "guerre e rumori di guerre", cosi' come dice Gesu' nel Vangelo. Nella rubrica, "Una parola per oggi", troviamo questo mese l'articolo del pastore Jose' Luis Voter, dal titolo "Un disperato bisogno di speranza". Prende spunto da una frase pronunciata dal paralitico del Vangelo, che risponde a Gesu': "Io non ho nessuno". Un'esperienza terribile per tutti, quella di sentirsi abbandonati, che puo' sfociare nella disperazione. La Chiesa Cristiana Avventista compie, in Italia, 150 anni dalla sua nascita. Si parla di un episodio particolare nell'articolo "Dalla piazza al Parlamento". Di cosa si tratta? Ismaele di Maggio, laureato al DAMS, racconta una storia di vita tratta dal libro: "Ti ricordi la casa rossa? - Lettera a mia madre" del popolare attore Giulio Scarpati. In tante famiglie l'Alzheimer miete vittime e taglia il filo dei ricordi piu' belli. Scarpati ha cercato di reagire e di fissare i ricordi familiari comuni in questo volume. Infine "ISIS. Persecuzione e morte per tutti. Un segno dei tempi?" di Raffaele Battista, bibliotecario della Facolta' Avventista di Teologia. L'ISIS, l'autoproclamato "Stato islamico dell'Iraq e della Siria", rappresenta solo l'ultimo dei portatori d'intolleranza religiosa nella realta' attuale. Quali riflessioni troviamo in questo articolo? Intervista a cura di Mario Calvagno, caporedattore, e Carmen Zammataro, redattrice di RVS Roma

VITE TRASFORMATE – Lazzaro: Gesu' sconfigge la morte

Cosa succede quando una persona muore? Cosa dice la Bibbia in merito? Per rispondere a queste domande commentiamo l’episodio della morte di Lazzaro e della sua risurrezione (Vangelo di Giovanni 11). Questa vicenda ci aiuta a comprendere la sconfitta della morte da parte di Gesu'. In Lui tutti quelli che credono saranno risvegliati dal sonno della morte. "Fratelli, non vogliamo che siate nell'ignoranza riguardo a quelli che dormono, affinché non siate tristi come gli altri che non hanno speranza. Infatti, se crediamo che Gesu' morì e risuscitò, crediamo pure che Dio, per mezzo di Gesu', ricondurrà con lui quelli che si sono addormentati. Poiché questo vi diciamo mediante la parola del Signore: che noi viventi, i quali saremo rimasti fino alla venuta del Signore, non precederemo quelli che si sono addormentati; perché il Signore stesso, con un ordine, con voce d'arcangelo e con la tromba di Dio, scenderà dal cielo, e prima risusciteranno i morti in Cristo; poi noi viventi, che saremo rimasti, verremo rapiti insieme con loro, sulle nuvole, a incontrare il Signore nell'aria; e così saremo sempre con il Signore”.  (1 Tessalonicesi 4:13-17) Mario Calvagno, caporedattore di RVS Roma, intervista il pastore avventista Marco Valenza