Articoli taggati con "terrorismo"

Buongiorno con l'Edicola Rvs del 21 aprile 2017

Buongiorno con l'Edicola Rvs del 21 aprile 2017

L'Edicola del 21 aprile si e' aperta come sempre con la lettura dei titoli in prima pagina di un giornale, oggi e' stata la volta de La Nazione-Quotidiano Nazionale. Con noi tre ospiti in collegamento telefonico: Giovanni Varrasi, psichiatra, psicoterapeuta e ambientalista; Severino Saccardi, direttore della rivista Testimonianze; Davide Romano, direttore del dipartimento Affari pubblici e Liberta' religiosa della Chiesa cristiana avventista in Italia. Con i nostri ospiti abbiamo affrontato alcuni temi caldi degli ultimi giorni, a cominciare dall'attentato terroristico sugli Champs Elysees a Parigi; proseguendo con la legge sul Biotestamento appena passata alla Camera con una larga maggioranza. Infine, la notizia dell'ultim'ora che proviene dalla Russia: i Testimoni di Geova sono stati messi fuorilegge dalla Corte suprema dell'ex Unione Sovietica, essendo stati valutati come "estremisti". Buongiorno con L'Edicola RVS e' un programma ideato e condotto da Claudio Coppini e Roberto Vacca

La minaccia del terrorismo e l'informazione irresponsabile

La minaccia del terrorismo e l'informazione irresponsabile

L'attentatore di Berlino Anis Amri ucciso a Sesto, il questore di Milano: "Pericolosissimo, poteva colpire ancora". Era appena arrivato in treno dalla Francia. Ha sparato agli agenti non appena gli hanno chiesto i documenti. Uno e' rimasto ferito a una spalla. L'hanno identificato dalle impronte digitali e dalla misura del volto: l'uomo ucciso a Sesto San Giovanni (MIlano) in una sparatoria con la polizia era Anis Amri, l'attentatore di Berlino, l'uomo che ha lanciato un camion sulla folla del mercatino di Natale a Berlino, uccidendo 12 persone, tra cui l'italiana Fabrizia Di Lorenzo, e ferendone una cinquantina (da Repubblica del 23.-12-2016). E tuttavia ci sono motivi di perplessita', a cominciare dai nomi e dalle foto dei poliziotti pubblicate sui quotidiani, con altri dettagli nei social network, con il rischio di esporre questi agenti alla possibilita' di gravi rappresaglie. E soprattutto rimane la sensazione di una generale inadeguatezza dei servizi di sicurezza europei, almeno per come sono organizzati attualmente. Ne parliamo con Salvatore Calleri, presidente della Fondazione Antonino Caponnetto

EDITORIALE – Come presiedere la pace?

EDITORIALE – Come presiedere la pace?

Da qualche tempo le notizie infondono nell'animo una sensazione di angoscia, di paura e di smarrimento. Stiamo assistendo a una guerra contro il terrorismo. Tutto questo crea in alcuni uno stato di diffidenza verso il diverso. Altri reagiscono partecipando a manifestazioni in favore della pace. Si dimentica però che queste vittime innocenti sono state uccise dalle armi che noi occidentali abbiamo venduto a vari Paesi, compreso il Califfato. Un testo biblico dice in sostanza: «Avverrà, negli ultimi giorni, che il monte della casa del Signore si ergerà sulla vetta dei monti […]. Molti popoli vi accorreranno, e diranno: "Venite, saliamo al monte del Signore[…]". […] essi trasformeranno le loro spade in vomeri d'aratro, e le loro lance, in falci[…]» (Isaia 2:2-4). Ci vogliono uomini capaci di trasformare le loro spade in vomeri, in strumenti di lavoro, quindi di pace. Un testo contenuto nella Bibbia (Romani 15:33) afferma che Dio è il Dio della pace. Noi siamo figli di un Dio di pace: oggi, invece, siamo artigiani della guerra. Riflessione a cura del pastore Daniele Benini, direttore delle Chiese Cristiane Avventiste dell'Italia centrale

Il Messaggero Avventista - Maggio 2015

Il Messaggero Avventista - Maggio 2015

Commentiamo con il pastore Saverio Scuccimarri, direttore della rivista Il Messaggero Avventista, i contenuti del numero di maggio. Iniziamo con il suo editoriale: “Siamo pronti a lavare i piedi?”. Si parte da diverse tracce per arrivare ad un percorso unico che conduce all’accoglienza dell’altro. L’accoglienza è anche il tema dell’articolo “iCOR, chiesa rifugio. La sfida di accogliere, il bisogno di amare”. Di cosa si tratta? “La confessione dei peccati” è la seconda parte dell’articolo del pastore Michele Abiusi e di Claudio Gherardi. Si parla di battesimo. Raffaele Battista, bibliotecario della Facoltà Avventista di Teologia, questo mese scrive “Meriti l’ergastolo, ma…”. Si tratta di un breve resoconto di alcuni episodi avvenuti in Italia negli anni del terrorismo. Ma soprattutto ricorda come molte delle pesanti condanne per quei terribili fatti di sangue siano state ridotte fino a giungere alla scarcerazione di diversi dei condannati. Quali sono le conclusioni a cui giunge l’autore dell’articolo? “L’eredità più importante” allude ad una delle trasmissioni televisive di Carlo Conti. Di lui scrive in questo articolo Ismaele Di Maggio. Ci consegna uno spaccato di vita del noto presentatore attraverso il suo libro “Si dice babbo!”, con le serie difficoltà familiari da lui vissute in passato. Ma ci parla anche di un insospettabile sentimento religioso manifestato da Carlo Conti. Intervista a cura di Mario Calvagno, caporedattore, e Carmen Zammataro, redattrice di RVS Roma