Costretto a spostarsi in strada con la carrozzina, finisce a processo

image
Descrizione

Da non crederci, ma e’ successo a Firenze. In questo numero della rubrica “HandicaPPati in Orbita”, i due conduttori Mauro Sbrillo e Claudio Coppini, partendo da un articolo di Repubblica del 25 ottobre, provano a coinvolgere gli ascoltatori e le ascoltatrici per riflettere insieme su un’ “assurda” vicenda, ma poi mica tanto assurda, specialmente quando a viverla sulla propria pelle e’ una persona disabile. Vediamo come si sono svolti i fatti. Una persona disabile in carrozzina e’ costretta a scendere dal marciapiede perché c’e’ un’auto in sosta che ostruisce il passaggio, ma i due vigili presenti, invece di preoccuparsi di multare e far rimuovere l’auto, se ne disinteressano completamente e invece multano e verbalizzano con l’ accusa di oltraggio la persona disabile perche’ non puo’ muoversi in strada con la carrozzina. Il giudice, pero’, non solo assolve la persona disabile, ma trasmette alla procura gli atti, ipotizzando la falsa testimonianza dei due vigili. Nel corso della trasmissione si e’ aperto puntualmente un dibattito vivacizzato dagli interventi di alcuni ascoltatori. Certo questa vicenda ci lascia dell’amaro in bocca e una volta di piu’ ci sollecita come redazione di una radio evangelica a dare sempre piu’ voce a questo motto :”DISABILITA IL PREGIUDIZIO”. Proviamoci, insieme si puo’!

1 Novembre 2014 361 8 Nessun commento

Download

Clicca Download e poi sulla freccia in basso a destra del player o tasto destro sul player Salva con nome.

Il network radio avventista

RVS  è affiliata a:
AWR - Adventist World Radio  HCI - Hope Channel Italia
Aeranti - Associazione di categoria del settore radiotelevisivo locale

Informativa Privacy 

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. Per maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo. Per informazioni sulla Privacy, clicca qui

Chiudi