EDITORIALE – Afghanistan: la sfida delle donne in nome di Farkhunda

image
Descrizione

In Afghanistan è stata uccisa Farkhunda, ragazza di 27 anni, perché ritenuta colpevole di oltraggio al Corano. La giovane donna soffriva di problemi psichici. I suoi coetanei l’hanno linciata e poi uccisa sotto gli occhi di almeno tredici poliziotti. Alcune donne, attiviste per i diritti umani, hanno portato le le spoglie di Farkhunda al cimitero, una provocazione al cerimoniale funebre afghano che prevede che siano solo gli uomini a farlo. Sia gli uccisori, sia le donne al servizio funebre, hanno urlato “Allah è grande”.

La Bibbia ci invita a non usare il nome di Dio in maniera leggera e non prevede che si uccida nel suo nome.

Riflessione a cura del pastore avventista Daniele Benini, direttore nazionale del network RVS e direttore delle Chiese Cristiane Avventiste dell’Italia centrale.

video

25 Marzo 2015 423 9 Nessun commento

Download

Clicca Download e poi sulla freccia in basso a destra del player o tasto destro sul player Salva con nome.

Il network radio avventista

RVS  è affiliata a:
AWR - Adventist World Radio  HCI - Hope Channel Italia
Aeranti - Associazione di categoria del settore radiotelevisivo locale

Informativa Privacy 

8x1000
5x1000

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. Per maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo. Per informazioni sulla Privacy, clicca qui

Chiudi