EDITORIALE – Un’Italia sommersa: ma da cosa?

image
Descrizione

Prosegue il maltempo in Italia: alluvioni, temporali, bombe d’acqua, fiumi in piena…  Vediamo immagini di territori devastati, di persone disperate per i danni di vario genere creati da tutto questo. Siamo spesso di fronte a situazioni di tragedie annunciate dall’incuria, dallo sciacallaggio del territorio, dalla cementificazione selvaggia. Non solo colpa di chi amministra quindi, ma anche responsabilità personali. Da cosa siamo sommersi? Dall’acqua, certamente, ma siamo anche allagati dal nostro qualunquismo, dalla nostra incapacità di pensare al bene comune. Dobbiamo avere il coraggio di assumerci le nostre responsabilità.

Nella Bibbia leggiamo:

“Perciò chiunque ascolta queste mie parole e le mette in pratica sarà paragonato a un uomo avveduto che ha costruito la sua casa sopra la roccia. La pioggia è caduta, sono venuti i torrenti, i venti hanno soffiato e hanno investito quella casa; ma essa non è caduta, perché era fondata sulla roccia”. (Matteo 7:24-25)

Cerchiamo quindi di rimanere saldi nei giusti principi, di adoperarci per il bene comune e di assumerci le nostre responsabilità.

Riflessione a cura del pastore avventista Daniele Benini, direttore nazionale del network RVS e direttore delle Chiese Cristiane Avventiste dell’Italia centrale.

video

18 Novembre 2014 335 4 Nessun commento

Download

Clicca Download e poi sulla freccia in basso a destra del player o tasto destro sul player Salva con nome.

Il network radio avventista

RVS  è affiliata a:
AWR - Adventist World Radio  HCI - Hope Channel Italia
Aeranti - Associazione di categoria del settore radiotelevisivo locale

Informativa Privacy 

8x1000
5x1000

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. Per maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo. Per informazioni sulla Privacy, clicca qui

Chiudi