La pena di morte nel 2014

image
Descrizione

È stato pubblicato il Rapporto di Amnesty sulla pena di morte “Condanne ed esecuzioni 2014”. I paesi che hanno eseguito condanne a morte sono rimasti 22 come nel 2013, ma le esecuzioni sono aumentate. A cosa è dovuto questo fenomeno? Qual è la situazione in Europa? Quali sono di solito le motivazioni per cui viene applicata la pena di morte?

Un caso realmente emblematico è quello di Samar Sa’ad ‘Abdullah giovane donna irachena di 33 anni. Per lei si può firmare un appello. Qual è la sua situazione?

Quali sono le conclusioni generali che si possono trarre dal Rapporto di Amnesty? Perché dire “No” alla pena di morte?

Mario Calvagno, caporedattore, e Carmen Zammataro, redattrice di RVS Roma, intervistano Riccardo Noury, portavoce della sezione italiana di Amnesty International.

video

2 Aprile 2015 647 11 Nessun commento

Download

Clicca Download e poi sulla freccia in basso a destra del player o tasto destro sul player Salva con nome.

Il network radio avventista

RVS  è affiliata a:
AWR - Adventist World Radio  HCI - Hope Channel Italia
Aeranti - Associazione di categoria del settore radiotelevisivo locale

Informativa Privacy 

8x1000
5x1000

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. Per maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo. Per informazioni sulla Privacy, clicca qui

Chiudi